Giugno 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Secondo un rapporto Redfin, i tassi ipotecari in aumento di quasi il sette percento sono i più alti da luglio 2007, poco prima del crollo che ha innescato la Grande Recessione.

I pagamenti tipici dei mutui sono aumentati di $ 337 in sole sei settimane poiché i tassi di interesse hanno raggiunto quasi il 7%.

Il proprietario medio di una casa negli Stati Uniti ha visto le rate mensili del mutuo aumentare del 15%, o $ 337, secondo un nuovo rapporto scioccante di Redfin.

Il rapporto prosegue affermando che l’aumento dei tassi ipotecari di circa il sette per cento è il più alto dal luglio 2007, poco prima del crollo che ha causato la Grande Recessione.

Ciò fa sì che i potenziali acquirenti di case si calmino e decidano di non acquistare nel mercato attuale.

Inoltre, le case rimangono sul mercato molto più a lungo, il che porta i prezzi dei locatori a scendere ai livelli più alti dal 2015.

Le vendite in sospeso da gennaio non sono state al minimo attuale, mentre la quantità di case vendute al di sotto del mercato è al livello più alto dal 2020. Le nuove inserzioni sono in calo del 14% rispetto allo stesso periodo del 2021.

“È imperativo che i venditori di case reagiscano rapidamente e in modo aggressivo al mercato in evoluzione”, ha affermato il rapporto citato da Jason Alim di Redfin.

Ha continuato: “Questo significa adeguare immediatamente i prezzi se si desidera essere competitivi e attrarre offerte da un gruppo più ristretto di acquirenti qualificati. Se la tua casa non è la “belle della palla” nella tua zona, dovrai abbassare il prezzo per venderla. “

Secondo un rapporto Redfin, i tassi ipotecari in aumento di quasi il sette percento sono i più alti da luglio 2007, poco prima del crollo che ha innescato la Grande Recessione.

I nuovi annunci per le case sono in calo del 14% rispetto all'anno precedente

I nuovi annunci per le case sono in calo del 14% rispetto all’anno precedente

Uno dei principali indicatori di Redfin del calo dei potenziali acquirenti è il fatto che “case in vendita” come termine di ricerca su Google è sceso del 33% lo scorso settembre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Altri fattori stanno diminuendo, come le richieste di visite a casa combinate con le richieste di acquisto di mutui.

Al momento in cui scrivo, il prezzo medio di una casa negli Stati Uniti è di $ 369.250, che è un aumento del sette percento anno su anno.

I prezzi di vendita nella San Francisco tormentata dalla criminalità sono diminuiti del 4% mentre sono scesi dell’11% a New Orleans.

Giovedì, l’acquirente di mutui Freddie Mac ha riferito che il tasso primario medio su 30 anni è aumentato al 6,70 percento dal 6,29 percento della scorsa settimana. Al contrario, il tasso era del 3,01 per cento un anno fa.

Il tasso di interesse medio sui mutui a tasso fisso a 15 anni, popolare tra coloro che cercano di rifinanziare le proprie case, è balzato al 5,96% dal 5,44% della scorsa settimana.

Il rapido aumento dei tassi ipotecari minaccia di mettere da parte più acquirenti di case dopo che sono raddoppiati nel 2022. L’anno scorso, i potenziali acquirenti di case stavano osservando tassi ben al di sotto del 3%.

Freddie Mac ha osservato che per un importo tipico di un mutuo, un mutuatario che si blocca all’estremità più alta della gamma dei tassi settimanali nell’ultimo anno pagherà diverse centinaia di dollari in più rispetto a un mutuatario che si blocca all’estremità inferiore della gamma.

La scorsa settimana, la Federal Reserve ha aumentato il suo tasso debitore di riferimento di altri tre quarti di punto nel tentativo di limitare l’economia, il suo quinto aumento quest’anno e il suo terzo aumento consecutivo di 0,75 punti percentuali.

In nessun altro posto nel settore immobiliare l’effetto dell’azione della Fed è più pronunciato. Le vendite di case esistenti sono in calo da sette mesi consecutivi poiché l’aumento del costo del denaro in prestito mette le case fuori dalla portata di più persone.

Il governo ha riferito giovedì che l’economia statunitense, danneggiata dall’aumento dei prezzi al consumo e dai tassi di interesse più elevati, si è contratta dello 0,6% a un tasso annuo da aprile a giugno. Ciò è rimasto invariato rispetto alla precedente stima per il secondo trimestre.

I funzionari della Federal Reserve prevedono di aumentare il tasso di interesse di riferimento a quasi il 4,4% entro la fine dell’anno, un punto in più rispetto a quanto previsto fino a giugno. Prevedono di aumentare nuovamente il tasso l’anno prossimo a circa il 4,6%. Questo sarà il livello più alto dal 2007.

Aumentando i tassi di prestito, la Federal Reserve rende più costoso ottenere un mutuo e un prestito auto o aziendale. I consumatori e le imprese dovrebbero quindi prendere in prestito e spendere meno, raffreddando l’economia e rallentando l’inflazione.

I tassi ipotecari non riflettono necessariamente gli aumenti dei tassi della Fed, ma tendono a tracciare il rendimento dei Treasury a 10 anni. Ciò è influenzato da una serie di fattori, comprese le aspettative degli investitori per l’inflazione futura e la domanda globale di titoli del Tesoro USA.

READ  Le Yeezy invendute raccolgono polvere mentre Adidas non ha intenzione di riassumerle: NPR