Aprile 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

I Knicks presentano protesta alla NBA per la sconfitta di lunedì contro i Rockets: Fonte

I Knicks presentano protesta alla NBA per la sconfitta di lunedì contro i Rockets: Fonte

Una fonte della NFL ha confermato martedì che i New York Knicks hanno presentato una protesta contro la sconfitta per 105-103 contro gli Houston Rockets lunedì.

Con il punteggio pari a 103 punti, il portiere dei Rockets Aaron Holiday ha segnato una tripla con 0,3 secondi rimasti nel gioco. L'arbitro Jacen Goble ha commesso fallo sulla guardia dei Knicks Jalen Brunson per essersi scontrato con il tiratore. Holiday si è connesso su 2 dei 3 tentativi di tiro libero per vincere la partita per Houston.

Dopo la campana finale, il capo squadra Ed Malloy ha ammesso in un'intervista che Brunson ha avuto un “contatto accidentale” e che il gioco non dovrebbe essere definito fallo. Se il fischio non fosse fischiato, i Knicks e i Rockets sarebbero andati ai supplementari a pari merito con 103 punti.

“Dopo averlo visto durante la revisione post partita, il giocatore attaccante è stato in grado di tornare alla sua normale posizione di gioco sul campo”, ha detto Malloy in un'intervista con un giornalista del biliardo. “Il contatto, avvenuto dopo che la palla è stata rilasciata, è incidentale e periferico rispetto al tentativo di tiro e non dovrebbe essere fischiato”.

Il punto di vista di Nix

L'obiettivo sarà continuare il gioco. Se i Knicks vincono la protesta, New York e Houston si incontreranno di nuovo per giocare un tempo supplementare di cinque minuti.

Le voci secondo cui i Knicks stavano prendendo in considerazione una protesta sono iniziate non appena è suonato il campanello finale lunedì a Houston. Naturalmente, vincere una protesta richiede qualcosa di più della semplice accettazione di una chiamata non valida, anche quando quella chiamata decide il risultato finale.

READ  NHL rivela una doppia fatturazione "senza precedenti" per i giochi all'aperto nel New Jersey

La squadra deve dimostrare che gli arbitri hanno applicato male la regola, il che significa che affinché i Knicks abbiano una possibilità qui, devono dimostrare che gli arbitri di tMonday non hanno solo torto convenzionalmente.

New York potrebbe paragonare l'azione finale del regolamento all'azione finale del primo tempo, quando si è verificata un'azione simile. In questo caso, la guardia dei Knicks Donte DiVincenzo si è alzata per colpire una tripla profonda poco prima del segnale acustico. Quando Holiday, che si era precipitato ad avvicinarsi a lui, gli ha sparato a una gamba, gli arbitri hanno stabilito un fallo da tre colpi.

Ma dovevano andare sullo schermo per vedere se c'era un'ora sull'orologio quando si è verificato l'errore. Una volta sicuri che mancasse una frazione di secondo, i Rockets contestarono l'errore. Non solo Houston ha vinto la sfida, eliminando il fallo su Holiday, ma ha anche spinto gli arbitri a cambiare la chiamata in un fallo su DiVincenzo, che ha tolto una gamba dal gioco, mandando Holiday a terra.

I Knicks potrebbero sostenere che il gioco alla fine della partita non era molto diverso da quello di DiVincenzo. Guarda da vicino il replay di Bronson che rovina Holiday e puoi vedere Holiday prendere a calci una gamba. Ma il calcio d'inizio del quarto quarto è stato molto più preciso di quello di DiVincenzo. Anche se i Knicks dimostrassero incoerenza tra queste due giocate, ciò potrebbe non essere necessariamente considerato un'errata applicazione delle regole.

C'è una ragione per cui le squadre raramente presentano proteste. E quando lo fanno, c'è una ragione per cui raramente vincono. Dimostrare semplicemente la chiamata non è sufficiente. Non sarebbe stato facile per i Knicks dimostrare che qui c'era più criminalità di quella. — Fred Katz, scrittore dello staff dei Knicks

Qual è la posizione dei missili su questo argomento?

Sembra che i Rockets non siano particolarmente preoccupati per la potenziale protesta dei Knicks. Innanzitutto, le probabilità di successo di una protesta sono molto basse, risalenti alla stagione regolare 2007-2008, quando fu approvata l’ultima protesta.

READ  Aqil Badu ha portato i Tigers alla quinta vittoria consecutiva

In secondo luogo, Houston ha attraversato un processo simile nel dicembre 2019, presentando una protesta contro il gol mancato di James Harden in una sconfitta agli straordinari contro i San Antonio Spurs. Sebbene James Capers, l'arbitro in carica quel giorno, abbia ammesso il fallo dopo la partita, la lega ha comunque negato la richiesta dei Rockets dopo aver condotto un'indagine.

Il processo di presentazione di un reclamo è arduo e può essere paragonato a un lungo procedimento legale, oltre alla tassa di protesta richiesta di $ 10.000. Naturalmente, l’aspetto finanziario sembra una goccia nell’oceano per il miliardario, ma la quantità di lavoro necessaria per far approvare le misure potrebbe non valerne la pena, soprattutto se le probabilità sono storicamente contro la squadra che protesta. — Kelly Echo, scrittrice dello staff dei Rockets

Lettura obbligatoria

(Foto di Jalen Brunson: Carmen Mandato/Getty Images)