Aprile 17, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Hamas afferma che due ostaggi israeliani sono morti, mentre l'esercito israeliano descrive i video come “torture psicologiche” per le famiglie dei prigionieri.

Hamas afferma che due ostaggi israeliani sono morti, mentre l'esercito israeliano descrive i video come “torture psicologiche” per le famiglie dei prigionieri.

Manu Fernandez/AP

Naama Weinberg mostra una foto di sua cugina Itai Svirsky durante una conferenza stampa per i membri della famiglia israeliana tenuta da Hamas il 26 ottobre 2023.



CNN

Lunedì Israele ha dichiarato che Hamas stava infliggendo “torture psicologiche” dopo che il gruppo aveva diffuso un terzo video in 24 ore che mostrava gli stessi tre ostaggi tenuti a Gaza, l’ultimo dei quali sembrava mostrare l’uccisione di due ostaggi.

“Hamas viene colpito duramente dall'esercito israeliano e tutto ciò che gli resta da fare è portare tormento psicologico alle famiglie [of the hostages]”Abbiamo lasciato che fosse l'esercito israeliano a chiarire le questioni per le famiglie in seguito”, ha detto lunedì ai giornalisti il ​​ministro della Difesa israeliano Yoav Galant.

Il primo video, pubblicato domenica, mostrava clip dei tre ostaggi – Noah Argamani, Itay Svirsky e Yossi Sharabi – che parlavano davanti alla telecamera. Il commento si concludeva con un commento che diceva: “Domani vi racconteremo il loro destino”.

In un secondo video, pubblicato lunedì, in un evidente tentativo di Hamas di sollevare timori, ha ripetuto il messaggio che la sorte dei tre ostaggi sarebbe stata annunciata presto.

Il terzo video, diffuso più tardi lunedì, mostra i corpi di due ostaggi, Svirsky e Sharby. È apparsa anche Noa Argamani dicendo che i due uomini erano stati uccisi nei bombardamenti israeliani.

Forum per gli ostaggi e le famiglie delle persone scomparse

Sembra che Yossi Sharabi (53 anni) sia apparso morto nel terzo video pubblicato da Hamas.

Non è chiaro se Argamani stesse parlando sotto costrizione. Anche il video è stato pesantemente modificato, con l'aggiunta di effetti sonori e la ripetizione di alcuni dei suoi testi.

READ  Justin Trudeau afferma che "accuse credibili" collegano l'India all'uccisione di un leader sikh in Canada

Il portavoce dell'IDF Daniel Hagari ha parlato dei video nel suo briefing di lunedì sera, affermando che le forze israeliane non hanno bombardato Itay Svirsky come affermava il terzo video. Ha detto che l'esercito israeliano non ha bombardato l'edificio dove erano tenuti i tre, come affermato anche nel video, ma ha colpito un luogo vicino.

“Non colpiamo i luoghi dove sappiamo che potrebbero esserci degli ostaggi”, ha detto Hajjari. “Col senno di poi, sappiamo di aver colpito obiettivi vicino a dove erano trattenuti. Stiamo indagando sull’incidente e sulle sue circostanze, ed esaminando le foto distribuite da Hamas, insieme ad ulteriori informazioni a nostra disposizione”.

Il portavoce dell'esercito ha aggiunto che i rappresentanti dell'esercito israeliano hanno incontrato le famiglie dei tre ostaggi e li hanno informati delle ultime informazioni a loro disposizione, aggiungendo che l'esercito israeliano “ha espresso la sua profonda preoccupazione” per la sorte di due prigionieri.

La CNN non trasmette i video e non è possibile verificare immediatamente quando e dove siano stati girati.

Nota

Noa Argamani è stata rapita dal Nova Festival insieme al fidanzato il 7 ottobre.

Il 7 ottobre Hamas e altri gruppi hanno preso a Gaza circa 240 ostaggi. Più di 100 ostaggi israeliani e stranieri sono stati rilasciati durante una tregua durata una settimana alla fine di novembre, con i palestinesi detenuti nelle carceri israeliane rilasciati in cambio del rilascio degli israeliani.

Israele ritiene che a Gaza siano rimasti 132 ostaggi e che circa 107 di loro siano ancora vivi.

Argamani, 26 anni, che è stata vista parlare in due dei video, è stata rapita dal Nova Festival con il suo ragazzo, Avinatan Or. Argamani è stato visto in un video pubblicato all'epoca da Hamas, trascinato su una motocicletta.

READ  La Cina sottovaluta l'impatto della fallita ribellione russa sulle relazioni bilaterali

Sua madre, Leora, ha un cancro al cervello allo stadio 4Nel video che ho registrato alla fine dello scorso anno, Ha implorato il ritorno sano e salvo di sua figlia, dicendo: “Noah, voglio dirti che se non ti vedo, sappi che ti amo moltissimo”.

Svirsky è stato rapito mentre visitava la sua famiglia nel Kibbutz Be'eri dalla sua casa a Tel Aviv. Il 38enne cittadino israelo-tedesco si trovava a casa di sua madre, Orit Svirsky, un'impegnata attivista pacifista.

Orit è stata uccisa davanti ai suoi occhi, e in seguito è emerso che anche il suo ex marito Rafi, il padre di Svirsky, è stato ucciso insieme ai suoi tre cani. La nonna materna di Svirsky, Aviva Sela, 97 anni, è sopravvissuta all'attacco, ma la sua custode filippina, Grace Cabrera, 45 anni, è stata uccisa.

La sua famiglia ha detto alla CNN che Svirsky ha una laurea in psicologia ed economia e recentemente ha iniziato a lavorare come life coach. Secondo la sua famiglia, uno degli ostaggi rilasciati a novembre ha chiamato sua sorella per dirle che era vivo dopo aver salvato il suo numero di telefono. Questa era l'ultima “prova di vita” per la famiglia.

Questa storia è stata aggiornata per riflettere che l'esercito israeliano ha nominato il terzo ostaggio mostrato nei video, Yossi Sharabi.

Amir Tal e Ivana Kutasova della CNN hanno contribuito a questo rapporto.