Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Guerra in Ucraina: la Russia conquista una città chiave vicino a Donetsk

Guerra in Ucraina: la Russia conquista una città chiave vicino a Donetsk

Commenta la foto,

La televisione di stato russa ha mostrato edifici distrutti e soldati russi in quella che si dice fosse la periferia di Marinka

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha annunciato che le sue forze hanno preso il controllo della città principale di Marinka, nell'Ucraina orientale.

Shoigu ha detto al presidente Vladimir Putin che unità offensive avevano catturato l'area “fortemente fortificata” fuori Donetsk, la capitale regionale controllata dalla Russia.

Il comandante delle forze armate ucraine, Valery Zalozhny, ha detto che le forze ucraine si sono spostate alla periferia di Marinka.

Marinka, la porta di Donetsk, è stata quasi completamente distrutta.

Il comandante dell'aeronautica militare ucraina ha affermato che gli aerei da guerra hanno distrutto la nave da sbarco Novocherkassk utilizzata per trasportare truppe e attrezzature pesanti nelle prime ore di martedì.

Martedì Shoigu ha fornito i dettagli dei danni alla nave al presidente Vladimir Putin, prima di annunciare che le forze russe avevano fermato il contrattacco ucraino e stavano ora avanzando su tutti i fronti.

La televisione statale russa lo aveva precedentemente mostrato mentre diceva a Putin: “Oggi, i distaccamenti d’assalto del Gruppo Meridionale hanno completamente liberato l’insediamento di Marinka, che si trova a cinque chilometri di distanza”. [three miles] A sud-ovest di Donetsk.

Marinka, un tempo abitata da 10.000 persone, è rimasta in mano ucraina durante la guerra del Cremlino nell’Ucraina orientale, iniziata quando la Russia ha conquistato e annesso la Crimea nel 2014 e le sue forze per procura hanno occupato parti delle regioni di Donetsk e Luhansk.

Quando nel 2022 iniziò un’invasione su vasta scala, Marinka subì un implacabile attacco russo e fu evacuata.

“Per nove anni, le forze armate ucraine hanno creato una forte area fortificata, collegata da passaggi sotterranei”, ha detto Shoigu, aggiungendo che questa area fortificata ora è stata violata.

“Ogni strada ha le proprie strutture ben fortificate che sono più o meno ben protette da tutti gli attacchi, sia aerei che di artiglieria, punti di tiro a lungo raggio e complessi sistemi di comunicazione sotterranei”.

Putin ha salutato l'arresto come un “successo”, affermando che le forze ucraine sono state ora respinte da Donetsk, che bombardano regolarmente da Marinka.

Il leader del Cremlino ha anche affermato che le forze russe ora hanno “l’opportunità di spostarsi in un’area operativa più ampia” nella regione di Donetsk.

L’esercito ucraino inizialmente ha negato le affermazioni russe e i blogger militari ucraini hanno riferito che le forze ucraine stavano resistendo in una piccola area a ovest di Marinka.

Ma il comandante delle forze armate ucraine, generale Valery Zalozhny, ha confermato martedì durante una conferenza stampa il ritiro delle forze ucraine.

“Proteggiamo ogni pezzo della nostra terra. Ogni pezzo. Ma quando i proiettili nemici, su questa zona stretta, iniziano a scolpire questo posto con pietre e terra e con i nostri soldati, le vite dei nostri soldati sono più importanti per noi.” Egli ha detto.

Il generale Zalozny ha osservato che Marinka è stata tenuta prigioniera per quasi due anni, ma è stata distrutta “strada per strada, casa per casa”.

“Marinka non esiste più”, ha aggiunto.

L’Ucraina utilizza la città come barriera difensiva dal 2014, quando i combattenti sostenuti dalla Russia hanno conquistato vaste aree delle regioni orientali di Donetsk e Luhansk.

Il presidente Putin ha lanciato un’invasione su vasta scala dell’Ucraina nel febbraio 2022.

Fonte immagine, Telegramma via Reuters

Commenta la foto,

Marinka sembra una città fantasma dopo mesi di intensi combattimenti (foto d'archivio di maggio 2023)

Nelle ultime settimane, le forze russe hanno intensificato i loro attacchi in diverse aree chiave su un fronte di battaglia lungo più di 1.200 chilometri (745 miglia).

Insieme a Marinka, stavano cercando di circondare Avdiivka, un'altra grande città vicino a Donetsk.

Le forze ucraine stanno cercando di estendere la loro testa di ponte sulla riva sinistra (orientale) del fiume Dnipro, nell’Ucraina meridionale.

La settimana scorsa, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha affermato che l’esercito del paese prevede di mobilitare fino a 500.000 persone in più, anche se martedì il generale Zalozny ha negato che l’esercito avesse presentato una richiesta per un numero specifico di truppe.

La controffensiva di Kiev si è arrestata all'inizio dell'inverno e si teme che i russi possano semplicemente sconfiggere l'Ucraina.

READ  La città con l'aria più pulita del mondo