Febbraio 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Gli Yankees segnano 10 punti, vincendo serie contro l’Atletica

Gli Yankees segnano 10 punti, vincendo serie contro l’Atletica

NEW YORK – Lanciando una serie molto combattuta contro il Tampa Bay, nessuno avrebbe criticato gli Yankees per aver considerato un set di tre partite contro gli A’s come un sollievo.

Dopo aver perso una serie in cui tutte e tre le partite sono state decise da un punto e prima di ospitare un set di quattro partite contro la stessa squadra Rays leader della major league (29-8) questo fine settimana, gli Yanks hanno affrontato una squadra di Oakland che ha aperto la stagione con il peggior record nei Majors (8-29).

I Bronx Bombers sono subito tornati nella colonna dei vincitori nell’apertura di lunedì, poi hanno segnato punti a doppia cifra per la terza volta quest’anno martedì sera, sconfiggendo gli A’s sulla strada per una vittoria per 10-5 allo Yankee Stadium che ha assicurato la vittoria della serie.

Gli Yankees hanno combattuto in un terzo inning di cinque run, con Aaron Judge che ha guidato nel primo al suo ritorno dalla lista degli infortunati. Il capitano ha raggiunto la base su una scelta di un difensore che era troppo calda per il terzo base Jesse Peterson, permettendo a Jose Trevino di attraversare casa base. Anthony Rizzo, Gleiber Torres e Harrison Bader hanno mantenuto la striscia in movimento con singoli RBI consecutivi, prima che Jake Bauers chiudesse il grande inning con una volata di sacrificio.

“È bello avere una produzione offensiva come quella e riprendersi dopo una dura serie finale, e torniamo a giocare a baseball”, ha detto Rizzo.

Il cuscino del terzo inning si è rivelato molto vantaggioso per il debuttante degli Yankees Clark Schmidt, che ha ottenuto la sua prima vittoria della stagione con l’uscita più lunga della sua giovane carriera. Il destro ha tirato sei inning dalla palla da due punti con sette strikeout in un inizio di 93 tiri.

“È enorme”, ha detto Schmidt. “Ogni volta che ottieni un vantaggio del genere, non puoi fare un passo indietro, ma devi mettere su uno spettacolo leggermente diverso. Vuoi comunque essere offensivo per tutto il tempo quando sei là fuori, ma penso l’importante è che quando hai quel vantaggio, c’è un po’ più di spazio per gli errori.

“Quindi è stato bello poter avanzare e ovviamente l’attacco ha fatto un ottimo lavoro stasera mettendo a segno 10 punti. Una prestazione impressionante da parte loro”.

Spinto a un ruolo da titolare con tre quinti della rotazione degli Yankees (Carlos Rodon, Luis Severino e Frankie Montas) a partire dall’anno nella lista degli infortunati, Schmidt ha risposto alla chiamata con fiducia, ma non ha sempre avuto i risultati da mostrare per Esso.

Era arrivato vicino a superare la soglia delle sei run due volte prima, ma il 23 aprile contro i Blue Jays, il gancio è arrivato dopo aver concesso homer consecutivi nella parte superiore del sesto e poi nella sua prossima partenza contro i Rangers, ha segnato 97 punti in cinque inning.

Dopo aver ottenuto il suo primo lancio, Schmidt ha ceduto un singolo a Shea Langeliers che avrebbe potuto segnare la fine della sua serata. Ma Boone lo ha lasciato continuare e si è ripreso mettendo Tony Kemp in un doppio gioco alla fine, di nuovo sul primo tiro.

“È molto soddisfacente; “Penso che alla fine ci sia stato un grande sospiro”, ha detto Schmitt. “Volevo davvero tornare al sesto, e sapevo di avere i 10 tiri o giù di lì che mi aveva detto, quindi dopo aver rinunciato al singolo, ho continuato a guardarlo. Speravo che non mi tirasse fuori Quindi è stato bello poter giocare”. Raddoppia lì e fuori al primo turno”.

Gli Yankees conoscono la stessa soddisfazione, avendo goduto di una rimonta offensiva in mezzo alla vittoria della serie. Andranno all’ultima partita di mercoledì con la possibilità di rivendicare il loro primo piazzamento della stagione e riprendersi i Rays con un po ‘di slancio a loro favore.

“Sì, è sicuramente bello”, ha detto Boone. “[We] Ho la possibilità di fare una serie davvero buona domani”.