Giugno 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Gli esperti avvertono che i rischi finanziari delle carte di credito dei negozi possono essere “gravi”.

Gli esperti avvertono che i rischi finanziari delle carte di credito dei negozi possono essere “gravi”.

Quasi tutti i negozi mettono a disposizione dei clienti carte di credito premio, ma non tutte le offerte comportano grandi risparmi. Un esperto di finanza personale avverte che queste offerte sono spesso la “radice” di problemi a lungo termine.

“C’è solo un piccolo impatto che può durare anni per quel consumatore”, e il pianificatore finanziario e “Cosa dovrei fare con i miei soldi?” ha detto l’autore Brian Coderna Fox Notizie digitale.

“Dicono: ‘Oh, sai, ho avuto uno sconto di 50 dollari sull’acquisto di quel divano che probabilmente non volevo in primo luogo’, e poi… guardi cosa ha influenzato il loro piano finanziario. Ed è gentile di sorprendere a volte nel vedere cos’è Genesis [what] Alcuni di questi problemi lo erano.

L’esperto finanziario lancia l’allarme sulla tendenza “dilagante”: una vecchia “trappola” con un nuovo nome colpisce il tuo portafoglio

Le carte di credito dei negozi sono simili ad altri trucchi di “risparmio” utilizzati dai rivenditori e progettati per indurre i consumatori a spendere di più per risparmiare. A differenza di altre offerte, come compra uno, prendi uno, le carte di credito comportano rischi finanziari a lungo termine.

I rivenditori offrono ai consumatori due opzioni di carta: una carta negozio che è accettabile solo presso un rivenditore specifico o una gamma di marchi e una carta co-branded che può essere utilizzata più ampiamente. Le carte vengono offerte principalmente ai consumatori al momento dell’acquisto anziché dover completare una procedura di richiesta o recarsi in banca.

La natura flash-forward della carta può “catturare” i consumatori ignari e creare un effetto “a cascata” sui loro piani finanziari.

“Molte persone non apriranno una nuova carta di credito oggi quando vanno a Costco o Walmart o anche quando accedono ad Amazon o qualunque sia il caso”, ha spiegato Coderna. “Poi ricevono l’avviso o la persona alla cassa dice: ‘Ehi, sei interessato ad aprire una carta di credito del negozio? Puoi ottenere uno sconto su tutti i tuoi acquisti oggi. “Sai che qualcosa sembra troppo bello per essere vero, il che di solito significa che è troppo bello per essere vero.”

READ  Elon Musk ha perso più ricchezza di chiunque altro nella storia

I millennial fanno più affidamento sul credito rispetto ai millennial e accumulano più debiti

Coderna ha continuato spiegando i rischi finanziari “gravi” derivanti dalla richiesta sconsiderata di carte di credito al dettaglio.

“[The cards] Potrebbe essere attraente. “Potrebbero imporci delle restrizioni. Ma se non riusciamo a pagare questo debito, e siamo inadempienti sugli interessi o su eventuali penali per ritardi di pagamento e così via”, ha sottolineato Coderna.

“Con questo tipo di offerta nei punti vendita, non c’è tempo per i compiti”, ha aggiunto. “Alcune persone dicono: ‘Non avevo intenzione di aprire una carta di credito, ma eccomi qui. Ho aperto una carta e ora cosa succederà a me, al mio budget e al mio credito nei prossimi due anni?'”

L’apertura della carta comporta l’ottenimento di un risultato iniziale del punteggio di credito dell’individuo attraverso una richiesta di credito. I punteggi di credito sono fondamentali per il potere d’acquisto e possono aiutare i consumatori a risparmiare sui pagamenti e sui tassi di interesse per acquisti più grandi come case e veicoli.

Dopo la richiesta di credito iniziale, tassi di interesse elevati, penali per ritardi di pagamento e persino clausole di inattività possono comportare disastri ricorrenti per i consumatori.

“Molte volte questo tipo di carta ha un limite di credito basso, il che significa che mentre la usi, il tuo utilizzo sembra essere molto alto, il che non va bene. E poi, se non usiamo la carta per un po’, questo potrebbe accadere”, ha spiegato Coderna. “Finiamo per rimanere bloccati sulla carta, il che riduce il nostro limite di credito e, ancora una volta, non è positivo per il nostro punteggio di credito.”

READ  Le azioni di Wall Street sono scese dopo i verbali della riunione della Fed e le azioni bancarie hanno esteso le loro perdite

“Ciò che potrebbero finire per spendere in interessi sulle carte di credito del negozio, penali per ritardi di pagamento o qualsiasi altra cosa potrebbe impallidire in confronto ai piccoli risparmi che avevano una volta quando hanno aperto la carta di credito.”

Il debito delle carte di credito è in aumento e il debito americano medio ha raggiunto i 6.218 dollari

secondo Dati provenienti da Bankrate, I tassi di interesse delle carte di credito al dettaglio hanno raggiunto un nuovo massimo record del 28,93% a ottobre 2023. Coderna ha avvertito che tassi elevati rendono difficile per gli acquirenti massimizzare gli incentivi delle carte e potrebbero portare i clienti a pagare più interessi di quanto guadagnano in risparmi. .

“Se guardi semplicemente quei calcoli lì, puoi vedere quanto ciò sia favorevole alla società emittente, o alla società di carte di credito, o al negozio al dettaglio.” -Brian Coderna

“Gli interessi che addebiteranno, le potenziali sanzioni che potrebbero essere coinvolte, le clausole scritte in piccolo sulla carta, i termini di inattività, se non si utilizza la carta, potrebbero esserci molte restrizioni ad essa associate.”

Le carte al dettaglio spesso offrono anche offerte per i giovani acquirenti e gli acquirenti con scarso credito per ottenere una nuova carta di credito. I prestiti ad alto rischio, chiamati anche prestiti predatori, possono essere una grande opportunità, ma è anche un aspetto a cui Coderna afferma che i consumatori dovrebbero “stare molto attenti”.

Il pianificatore finanziario Brian Coderna ha spiegato gli estremi rischi finanziari che accompagnano molte carte di credito al dettaglio. (Getty Images/Fox News Digital)

Anche l’offerta Risparmio funziona in modo simile al modello di abbonamento. Se un rivenditore può “collegare” un cliente a una carta del negozio, può creare un acquirente ricorrente e potenzialmente aumentare i profitti di quel rivenditore. Ciò significa anche che i consumatori devono affrontare “scelte difficili” quando si tratta di finanziamenti.

READ  Azioni e petrolio inciampano mentre aumentano i timori di recessione

“Facciamo tutto questo per una gratificazione immediata solo per lo spettacolo introduttivo”, ha spiegato Coderna. “Ma ancora una volta, gli effetti qui sono a lungo termine, non li notiamo subito, ma sono lì si accumula con altri fattori”, ha spiegato Coderna, “grandi magazzini, rivenditori. “Altri rivenditori online, questo è un posto dove le persone possono finire nei guai senza avere alcuna intenzione di esserci.”

Anche se ci sono rischi “estremi” nell’aprire una carta al dettaglio, Coderna ha spiegato che le carte di credito possono essere “una soluzione vantaggiosa per tutti, ma su questo è davvero necessario studiare a fondo”.

Per coloro che desiderano aprire una carta negozio, Coderna ha esortato i consumatori a valutare il tipo di carta che stanno richiedendo e se il particolare rivenditore è un luogo in cui la persona fa acquisti “frequentemente”. Inoltre, i consumatori che richiedono la carta dovrebbero esercitarsi a saldare tempestivamente i saldi.

Altri suggerimenti includono la visualizzazione della tua carta di vendita al dettaglio come qualsiasi carta di credito tradizionale, la pratica di una buona gestione del budget e il ricordo di non contrarre più debiti di quelli che puoi ripagare.

Ottieni FOX Business ovunque ti trovi facendo clic qui