Aprile 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Gli acquirenti si precipitano alle uscite poiché l'Ikea ​​di Shanghai è chiusa

Gli acquirenti si precipitano alle uscite poiché l’Ikea ​​di Shanghai è chiusa



CNN

Gli acquirenti in preda al panico si sono precipitati alle uscite di una filiale Ikea a Shanghai sabato dopo che le autorità sanitarie della città hanno ordinato la chiusura del negozio dopo che uno stretto contatto di un caso di Covid-19 è stato rintracciato nel sito.

Diversi video sui social media hanno mostrato clienti che urlavano e si spingevano a vicenda nel tentativo di scappare dall’edificio prima di chiudere le porte.

La CNN ha contattato l’ufficio stampa di Ikea a Shanghai per un commento.

In una conferenza stampa domenica, Zhao Dandan, vicedirettore della Shanghai Health Commission, ha affermato che il “magazzino e l’area interessata” sarebbero stati gestiti a “ciclo chiuso” per due giorni. Le persone all’interno del ring devono sottoporsi a due giorni di quarantena e cinque giorni di monitoraggio sanitario.

Lunedì, le autorità sanitarie della città hanno segnalato sei casi di Covid-19 trasmessi localmente a Shanghai, di cui cinque asintomatici.

Shanghai, la capitale finanziaria cinese di 25 milioni di persone, è stata chiusa per due mesi all’inizio di quest’anno, provocando una diffusa indignazione pubblica poiché i residenti hanno segnalato difficoltà nell’ordinare le necessità quotidiane, inclusi cibo e medicine.

Il blocco è stato imposto in base alla rigorosa politica cinese anti-virus, che si basa su test di massa, quarantene di massa e persino confinamento in intere città per arginare qualsiasi recrudescenza del virus.

Basandosi sulla tecnologia mobile e sui big data, il governo cinese sta utilizzando un sistema di “codice sanitario” basato sui colori per controllare i movimenti delle persone e limitare la diffusione del virus.

Le persone in molte città cinesi devono fornire un codice QR per la salute verde per utilizzare i mezzi pubblici ed entrare in luoghi come centri commerciali, palestre e ristoranti. Il sistema registra la loro ubicazione e se sono stati in contatto con un caso confermato di Covid-19, coloro i cui codici sanitari sono diventati arrossati quasi a un certo confinamento in strutture di quarantena.

READ  Combattimenti in Sudan: l'annuncio delle prime evacuazioni di stranieri bloccati in Sudan

Gli arresti improvvisi stanno diventando comuni nel paese, con il pubblico sempre più frustrato dalle regole rigide mentre l’economia lotta per adattarsi alle turbolenze.

La scorsa settimana, più di 80.000 turisti sono rimasti bloccati nella famosa località dell’isola di Hainan dopo che le autorità hanno annunciato misure di blocco per arginare la diffusione del virus.