Giugno 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Ecco i tag Bluetooth per la rete di tracciamento Android da 3 miliardi di persone: Ars Technica

Ecco i tag Bluetooth per la rete di tracciamento Android da 3 miliardi di persone: Ars Technica

Ingrandire / Tieni traccia di tutte le tue cose, con Android, in un modo che non fa paura.

Google

Dopo il rilascio di Apple AirTags, Google si è improvvisamente interessata al mercato dei tracker Bluetooth. La società ha già lanciato silenziosamente quella che deve essere la più grande rete di tracciamento Bluetooth al mondo su piattaforme Android 3 miliardi di dispositivi attiviE ora, i tracker stanno iniziando a connettersi a questa rete. Google adotta un approccio ecosistemico e consente a molte aziende di connettersi alla sua rete di tracciamento Bluetooth Android, che prende il nome molto derivato “Trova il mio dispositivo”.

Sebbene questi localizzatori Bluetooth siano ottimi per trovare le chiavi dell’auto perse su una scrivania disordinata, possono anche fungere da localizzatori GPS in tutto il mondo e localizzare oggetti lontani, anche se non dispongono di un GPS. Gli identificatori dei dispositivi Bluetooth sono pubblici, quindi Tile ha avviato l’intera idea per un sito di tracker Bluetooth crowdsourcing, che chiamano “Tile Network”. Ogni telefono con l’app Tile installata esegue la scansione dei dispositivi Bluetooth in background e, utilizzando il GPS del telefono, carica l’ultima posizione visualizzata nel cloud. Questi dati sulla posizione sono disponibili solo per la persona che possiede il riquadro, ma ogni utente del riquadro esegue la scansione dell’ambiente e carica tutti i riquadri che l’app può vedere.

Tile è un prodotto abbastanza popolare, ma non ha le dimensioni dei nostri monopoli di smartphone preferiti, Apple e Google. Apple ha ribaltato il mercato quando ha rilasciato AirTags e ha implementato una rete di tracciamento Bluetooth per la maggior parte degli 1,8 miliardi di dispositivi Apple disponibili. Mentre Tile può funzionare in modo affidabile in luoghi affollati come gli aeroporti, probabilmente non sei mai a più di qualche centinaio di piedi dal tuo iPhone in qualsiasi momento, il che rende una rete di tracciamento globale molto più praticabile.

READ  Attenzione: la ricarica wireless BMW potrebbe danneggiare il chip Apple Pay dell'iPhone 15

Come al solito, Google vuole fare qualcosa di simile dicembre 2022, Google ha portato i siti Web di crowdsourcing nella rete “Trova il mio dispositivo” di Android. In precedenza, registravi solo l’ultima posizione nota dei tuoi dispositivi, ma questo aggiornamento consentirà al telefono di chiunque di caricare la posizione dei tuoi dispositivi. Android non riesce a spedire gli aggiornamenti del sistema operativo, ma questo non era un aggiornamento del sistema operativo; È arrivato tramite Google Play Services ed è solo un’app che arriva tramite il Play Store. Ciò significa che durante la notte, 3 miliardi di telefoni Android attivi hanno ricevuto l’aggiornamento della rete di monitoraggio del gruppo. L’unico problema è che tiene traccia solo dei telefoni Android, non dei tag Bluetooth.

Ora stanno iniziando ad arrivare tracker bluetooth di terze parti per Android. Le due società che hanno annunciato i prodotti sono Chipolo E Sasso, entrambi sembrano riprodurre la linea dei prodotti per piastrelle. Entrambi offrono normali tag di tracciamento portachiavi e sottili tag di tracciamento a forma di carta di credito. Le peggiori abitudini di Tile includono la realizzazione di prodotti completamente usa e getta perché le batterie non possono essere cambiate, ma i nostri cloni sembrano averlo evitato per lo più. Tutti i prodotti Find My Device di Pebblebee sono ricaricabili, il che è bello, mentre il localizzatore portachiavi Chipolo ha una batteria CR2032 sostituibile. Il tracker del portafoglio di Chipolo può essere solo buttato via (boo!).

(Ars Technica può ricevere un compenso per le vendite dai collegamenti in questo post attraverso programmi di affiliazione.)

READ  I Signori dei Caduti - Nuovi screenshot

Tutti questi tag appariranno nell’app Trova il mio dispositivo, insieme ai tuoi telefoni Android, cuffie e qualsiasi altra cosa tu abbia connesso alla rete. Hanno anche un altoparlante, come al solito, quindi puoi farli suonare quando sei vicino a loro. Entrambi i set di prodotti sono ora disponibili per il preordine.

Entrambe queste società supportano le reti Google e Apple, ma devono realizzare versioni separate dello stesso prodotto per ciascuna rete, il che è ridicolo. Chipolo è davvero imbarazzante e ha tre lotti di prodotti: una versione che funziona con le app interne dell’azienda, una che funziona con Find My Network di Apple e una che funziona con Find My Device Network di Google. Non possiamo davvero standardizzare questo? Google e Apple hanno unito le forze per cercare di combattere gli usi dannosi di questi tracker con uno standard comune, non possono standardizzare anche il supporto hardware? È solo Bluetooth!

Tuttavia, le tessere, che le grandi aziende tecnologiche mangiano vive, non sono ancora collegate a nessuna di queste reti Articolo del blog di Google Tile dice che alla fine si unirà a Trova il mio dispositivo. Presumibilmente, Google prevede di tracciare anche il proprio Bluetooth in futuro.