Maggio 30, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

EA intende licenziare circa 670 lavoratori e Sunsetting Games e “stare lontano dalla proprietà intellettuale concessa in licenza in futuro”.

EA intende licenziare circa 670 lavoratori e Sunsetting Games e “stare lontano dalla proprietà intellettuale concessa in licenza in futuro”.

Electronic Arts ha annunciato che sta anche subendo licenziamenti di massa, con l'intenzione di licenziare il 5% del totale dei suoi dipendenti globali, ovvero circa 670 persone.

In una nota inviata oggi ai dipendenti, il CEO Andrew Wilson ha affermato che EA sta reagendo per “accelerare la trasformazione del settore poiché le esigenze e le motivazioni dei giocatori cambiano drasticamente”. È importante sottolineare che EA ha anche affermato che “si sta allontanando dallo sviluppo della proprietà intellettuale su licenza in futuro”. EA ha attualmente diversi giochi Star Wars e Marvel confermati in sviluppo, tra cui un terzo gioco Jedi, Black Panther e Iron Man.

EA prevede di abbandonare lo “sviluppo della proprietà intellettuale su licenza” e di raddoppiare i suoi franchising e le sue offerte sportive.

Secondo Wilson, EA raddoppierà il suo impegno sulla proprietà intellettuale, sullo sport e su “enormi comunità online”. Anche se Wilson non ha fornito dettagli su quali giochi verranno chiusi, EA ha già annunciato che chiuderà due giochi mobile: F1 Mobile Racing e MLB Tap Sports.

“Questa maggiore attenzione ci consente di stimolare la creatività, accelerare l'innovazione e raddoppiare le nostre maggiori opportunità, tra cui la nostra proprietà intellettuale proprietaria, gli eSport e le enormi comunità online, per offrire l'intrattenimento che i giocatori desiderano oggi e domani. Infine, stiamo semplificando la nostra azienda”, ha scritto Wilson. Operazioni per offrire esperienze più profonde e più connesse al pubblico di tutto il mondo che costruiscono comunità, modellano la cultura e fanno crescere il fandom.”

IGN è consapevole che questi licenziamenti avranno un impatto su un certo numero di team in EA, il che avrà un impatto notevole sui team di supporto. Sebbene anche alcuni sviluppatori saranno interessati, EA spera in gran parte di spostarli dai progetti cancellati ad altri team. Secondo Wilson, questi cambiamenti sono già stati annunciati e saranno “in gran parte” finalizzati all'inizio del prossimo trimestre.

READ  Chi è Linda Iaccarino, il nuovo CEO di Twitter che ha sostituito Elon Musk?

“Capisco che ciò creerà incertezza e metterà alla prova molti di coloro che hanno lavorato con tanta dedizione e passione e dato un contributo importante alla nostra azienda”, ha scritto Wilson. “Anche se non tutti i team saranno interessati, questa è la parte più difficile di questi cambiamenti e abbiamo considerato attentamente ogni opzione per cercare di limitare l'impatto sui nostri team. Il nostro obiettivo principale è fornire ai membri del team l'opportunità di trovare nuovi ruoli e opportunità. percorsi” per passare ad altri progetti. Quando ciò non è possibile, sosterremo e lavoreremo con ciascun collega con la massima cura, attenzione e rispetto.

EA licenzierà quasi il 5% della sua forza lavoro, dando un altro duro colpo al settore dei giochi.  Foto di Justin Sullivan/Getty Images
EA licenzierà quasi il 5% della sua forza lavoro, dando un altro duro colpo al settore dei giochi. Foto di Justin Sullivan/Getty Images

Un altro duro colpo per l'industria dei giochi

Ciò rappresenta un altro duro colpo per l’industria dei giochi dopo un anno e mezzo di licenziamenti di massa in corso negli studi di tutte le dimensioni. I tagli hanno interessato Quasi 10.000 sviluppatori Nel 2023, e Si avvicinano alle 8.000 Solo nei primi due mesi del 2024. All’inizio di questa settimana, PlayStation ha licenziato 900 dipendenti e ha chiuso il suo studio a Londra, mentre Die Gut Fabrik ha chiuso e Supermassive ha licenziato 90 dipendenti.

Mentre molti hanno suggerito che questa ondata di tagli di massa sia dovuta alle spese eccessive e alle assunzioni eccessive dell’azienda durante la pandemia di COVID-19, gli sviluppatori di giochi hanno suggerito una miriade di altri motivi per cui ciò sta ancora accadendo. Questi fattori includono decisioni di investimento sbagliate da parte dei leader aziendali, conflitti sulle dimensioni, sulla portata e sui costi crescenti del settore dei giochi e una mancanza di pianificazione a lungo termine per il flusso e il riflusso del business dei giochi.

READ  Il concessionario aumenta il prezzo consigliato del camion del 43% in mezzo alla crisi dell'industria automobilistica

Il promemoria completo di Wilson può essere trovato di seguito.

un gruppo,

Stiamo lavorando per intrattenere, ispirare e connettere più persone a contenuti più grandi ed esperienze più profonde che mai. Nell’ultimo anno abbiamo organizzato ulteriormente la nostra azienda Dare potere ai nostri leader creativi Per realizzare le nostre priorità strategiche di intrattenere enormi comunità online, raccontare storie avvincenti e sfruttare il potere della comunità dentro e intorno ai nostri giochi. Queste azioni ci hanno permesso di creare esperienze più grandi e audaci per centinaia di milioni di giocatori e fan in tutto il mondo.

Stiamo anche guidando una trasformazione sempre più rapida nel settore poiché le esigenze e le motivazioni dei giocatori sono cambiate radicalmente. I fan sono sempre più coinvolti dalle IP più importanti e si rivolgono a noi per esperienze più ampie in cui possono giocare, guardare, creare contenuti e stabilire connessioni più profonde. Il nostro settore è all'avanguardia nel campo dell'intrattenimento e, nell'ambiente dinamico di oggi, stiamo evolvendo il modo in cui lavoriamo e continuiamo a far evolvere la nostra attività.

Essendo un'azienda ricca di innovatori e narratori, crediamo nel valore dei team che innovano insieme e continuiamo a imparare e ad adottare nuovi modi di collaborare per crescere e servire le nostre comunità globali. Considerando come e dove operiamo, continuiamo a migliorare la nostra impronta immobiliare globale per supportare meglio la nostra attività. Stiamo anche lavorando per ritirare i giochi e abbandonare in futuro lo sviluppo di proprietà intellettuale con licenza che non crediamo avrà successo nel nostro settore in evoluzione. Questa maggiore attenzione ci consente di stimolare la creatività, accelerare l’innovazione e sfruttare le nostre maggiori opportunità, tra cui la nostra proprietà intellettuale proprietaria, gli eSport e le enormi comunità online, per offrire l’intrattenimento che i giocatori desiderano oggi e domani. Infine, stiamo razionalizzando le operazioni della nostra azienda per offrire esperienze più profonde e connesse al pubblico di tutto il mondo che costruiscono comunità, modellano la cultura e fanno crescere il fandom.

In questo periodo di cambiamento, prevediamo che queste decisioni avranno un impatto su circa il 5% della nostra forza lavoro. Mi rendo conto che ciò creerà incertezza e metterà alla prova molti che hanno lavorato con tanta dedizione e passione e hanno dato un contributo importante alla nostra azienda. Anche se non tutti i team saranno interessati, questa è la parte più difficile di questi cambiamenti e abbiamo considerato attentamente ogni opzione per cercare di limitare l'impatto sui nostri team. Il nostro obiettivo principale è fornire ai membri del team l'opportunità di trovare nuovi ruoli e percorsi per passare ad altri progetti. Quando ciò non è possibile, supporteremo ciascun collega e lavoreremo con lui con la massima cura, attenzione e rispetto. La rendicontazione su questi impatti è già iniziata e sarà in gran parte completata entro l’inizio del prossimo trimestre.

Voglio esprimere il mio apprezzamento a tutti coloro che hanno contribuito a contribuire alla continua storia di EA. Siamo una squadra che fa affidamento sui nostri valori per guidare il futuro dell’intrattenimento e non vedo l’ora di vedere cosa creeremo insieme. Grazie per tutto quello che fai.

Rebecca Valentine è una reporter senior di IGN. Hai un suggerimento per la storia? Invialo a rvalentine@ign.com.