Giugno 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

È salito a 19 il bilancio delle vittime degli attacchi statunitensi contro obiettivi filo-iraniani in Siria

È salito a 19 il bilancio delle vittime degli attacchi statunitensi contro obiettivi filo-iraniani in Siria

BEIRUT (Reuters) – Un osservatore della guerra siriana ha detto sabato che il bilancio delle vittime degli attacchi aerei statunitensi sulle strutture filo-iraniane nella Siria orientale è salito a 19, in uno dei più feroci scontri tra Stati Uniti e lealisti iraniani. forze negli anni.

Gli Stati Uniti hanno effettuato attacchi nella Siria orientale come rappresaglia per un attacco di droni giovedì che ha ucciso un appaltatore americano e ne ha ferito un altro, insieme a cinque soldati americani. Washington ha detto che l’attacco era di origine iraniana.

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani con sede nel Regno Unito, gli attacchi di rappresaglia degli Stati Uniti contro quelle che si diceva fossero strutture in Siria utilizzate da gruppi affiliati alle Guardie rivoluzionarie iraniane hanno ucciso 19 persone.

Il monitor di guerra ha detto che gli attacchi aerei hanno ucciso tre soldati siriani, 11 combattenti siriani di fazioni filogovernative e cinque combattenti non siriani alleati del governo.

Rami Abdel Rahman, capo dell’Osservatorio, non ha potuto precisare le nazionalità degli stranieri. Reuters non ha potuto confermare in modo indipendente il bilancio delle vittime.

Lo scambio iniziale ha portato a una serie di colpi tit-for-tat. Un altro soldato americano è stato ferito, secondo funzionari e fonti locali, che hanno affermato che un sospetto missile statunitense ha colpito più siti nella Siria orientale.

Venerdì il presidente Joe Biden ha avvertito l’Iran che gli Stati Uniti “agiranno in modo aggressivo” per proteggere gli americani.

L’Iran è stato uno dei principali sostenitori del presidente Bashar al-Assad durante i 12 anni del conflitto siriano.

Le milizie per procura dell’Iran, tra cui il gruppo libanese Hezbollah e i gruppi iracheni fedeli a Teheran, controllano parti della Siria orientale, meridionale e settentrionale e nei sobborghi intorno alla capitale.

READ  La prima famiglia di Neanderthal conosciuta è stata trovata in una grotta in Russia

Il crescente radicamento di Teheran in Siria ha portato a regolari attacchi aerei israeliani, ma gli attacchi aerei statunitensi sono molto più rari. Gli Stati Uniti hanno lanciato l’allarme sul programma di droni dell’Iran.

(Segnalazione di Maya Ghibelle) Montaggio di Frances Kerry e Bernadette Baume

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.