Maggio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Cinque sciatori trovati morti e dispersi sulle Alpi svizzere

Cinque sciatori trovati morti e dispersi sulle Alpi svizzere

  • Scritto da Imogen Foulkes
  • BBC News, Ginevra

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto,

I sei sono partiti da Zermatt, sede del famoso Cervino, in Svizzera

La polizia svizzera ha annunciato che sono stati ritrovati nelle Alpi svizzere i corpi di cinque sciatori scomparsi.

Le autorità locali sono ancora alla ricerca di una sesta persona.

Una massiccia operazione di ricerca e salvataggio è iniziata sabato dopo che il gruppo è scomparso vicino al Monte Tete Blanche, alto 3.706 metri.

Erano partiti da Zermatt, sede del famoso Cervino, per uno skitour verso Arola lungo il confine italo-svizzero.

In un comunicato diffuso dalla polizia svizzera del Canton Vallese si legge che cinque dei sei sciatori sono stati ritrovati alle 21:20 ora locale (20:20 GMT) “senza alcun segno di vita”.

Le autorità avevano precedentemente dichiarato alla BBC che i pattinatori erano tutti cittadini svizzeri, di età compresa tra i 21 ei 58 anni.

La polizia locale ha detto che le squadre su entrambi i lati della strada sono state allertate, ma il maltempo ha ostacolato l'operazione.

Da diversi giorni le Alpi sono colpite da forti venti e nelle ultime 24 ore è caduta una forte nevicata. Saas-Fee, una località invernale adiacente a Zermatt, è attualmente isolata dalla neve.

Anjan Troffer, capo del servizio di soccorso aereo di Zermatt, ha detto alla BBC che il tempo era così brutto che “volare non è un'opzione”, con “venti molto forti, forti nevicate, alto rischio di valanghe e visibilità zero”.

Troffer ha detto che il gruppo potrebbe essere stato travolto dal maltempo e non da una valanga, perché si erano persi in un tratto del sentiero Zermatt-Arola dove il pericolo di valanghe è basso.

Lo sci alpinismo segue tipicamente percorsi non battuti nelle Alpi, solitamente dotati di dispositivi GPS e pale da valanga.

L'ultimo segnale del gruppo è stato registrato durante la notte. Troffer ha detto che l’ordine non è stato “verbale”, ma ha permesso ai servizi di soccorso di farsi un’idea approssimativa della loro posizione.

La strada da Zermatt ad Arola fa parte della famosa “strada principale” di 120 km (75 mi) da Zermatt a Chamonix.

È molto frequentato, ma è adatto solo agli sciatori più esperti e può richiedere diversi giorni.

Reporting aggiuntivo di Sofia Ferreira Santos

READ  Gli scienziati creano un dito robotico "leggermente sudato" con pelle viva | Scienze