Maggio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Bruins sconcertati dalla decisione della NHL di non girare la porta dei Panthers per interferenza: “Non potevo giocare nella mia posizione”

Bruins sconcertati dalla decisione della NHL di non girare la porta dei Panthers per interferenza: “Non potevo giocare nella mia posizione”

BOSTON — Per come Charlie Coyle ricorda la sequenza, stava cercando di eseguire un rimbalzo di Anton Lundell che rimbalzava sul pad sinistro di Jeremy Swayman. La cosa successiva che seppe fu che sentì un bastone nella schiena.

Ovviamente attacca il cattivo Sam Bennett.

“Sto cercando di fare una giocata”, ha detto Coyle dopo la sconfitta per 3-2 in Gara 4 dei Boston Bruins contro Bennett e i Florida Panthers. “Mi attraversa. Sento una spinta da dietro. Vado verso Sway. Il disco gocciola oltre loro fino alla gamba. Rete vuota. Ho pensato che forse avrei potuto girarmi e manipolarlo o liberarlo. Questo è quello che è successo. “

“È una decisione difficile. A volte devi giocare con le cose. Non posso trovare scuse.”

Coyle è alto 6 piedi e 3 e pesa 218 libbre. È un peso che è ricaduto su Swayman. Naturalmente, non è stato facile per il portiere respingere il muro di Coyle e allungarsi alla sua destra per fermare la palla.

“Non so esattamente cosa sia successo”, ha detto Swayman. “So solo che non posso giocare nella mia posizione. La revisione lo ha dimostrato.”

I coordinatori video Matt Myers e Dan Darrow sono responsabili dell’avvio delle revisioni di Bruins. Su loro consiglio, l’allenatore Jim Montgomery ha detto agli arbitri Frederic Lecuyer e Francis Charron che avrebbe contestato il pareggio a causa dell’interferenza del portiere. Dal punto di vista dei Bruins, sia a Coyle che a Swayman è stata negata l’opportunità di giocare il disco a causa del controllo incrociato di Bennett.

“Pensavamo che Coyle fosse sopra il nostro portiere”, ha detto Montgomery. “E se Coyle fosse stato in grado di resistere, avrebbe potuto respingere il disco. Ciò impedisce al nostro portiere di essere in grado di reagire al gioco del disco.”

READ  Il programma dei Warriors inizia a raccontare dure verità mentre il front office cerca chiarezza: NBC Sports Bay Area e California

Secondo la Regola 69.1, se un giocatore in difesa viene spinto, spinto o ostacolato da un giocatore attaccante in modo tale da indurre il giocatore in difesa a entrare in contatto con il proprio portiere, quel contatto è considerato un contatto avviato dal giocatore attaccante. Se necessario, viene inflitto un calcio di rigore al giocatore attaccante. Se viene segnato un goal, verrà annullato.

L’Ecuyer e Charron si misero le cuffie e guardarono il bersaglio sullo schermo. La sfida è stata annullata. Il pareggio di Bennett è stato buono. Secondo Montgomery, la decisione è stata presa dalla sala operatoria di Toronto, non dagli arbitri sul ghiaccio.

“Toronto ha stabilito che era un buon gol”, ha detto Montgomery. “Il gioco non ha interferito con il gol. Questa è la spiegazione che ho avuto.”

Secondo la NHL, una revisione video ha confermato la richiesta originale sul ghiaccio di un buon goal. Coyle ha spinto su Bennett, secondo la lega, e il successivo contatto con Swayman non ha impedito al portiere di giocare nella sua posizione nell’area prima della porta del centro della Florida.

Come ricorda Cowell, durante la discesa si prese una bella fetta di Swayman. Bennett lo ha colpito così forte.

“Sarei caduto completamente se non avessi colpito Swayman”, ha detto Coyle del potere di controllo di Bennett. “Non c’è modo che possa arrivare lì. Lo colpisco. Se non lo colpisco, cadrò.”

Con Coyle sopra il pad destro o che bloccava i suoi progressi, Swayman pensava che non ci fosse modo di allungarsi per fermare il tiro di Bennett. Quando Montgomery lanciò la sfida, Swayman era sicuro che l’obiettivo sarebbe tornato.

READ  La giornata da record di Brock Purdy contro i Cardinals è ancora più impressionante se considerata nel contesto: NBC Sports Bay Area e California

“So che i nostri ragazzi non sfideranno l’obiettivo a meno che non sappiano che verrà (annullato)”, ha detto Swayman. “Ero davvero fiducioso al riguardo.”

I Bruins erano in vantaggio per 2-0 dopo il primo periodo. Swayman si è inchinato nel secondo periodo di Lundell per un singolo.

Ma i Bruins avevano ancora il controllo della partita quando Hampus Lindholm è uscito per interferenza. Swayman teneva i riccioli in vista. I Bruins hanno avuto più vitalità in attacco rispetto al primo tempo, nonostante fossero in vantaggio di due gol all’inizio.

Ma la sfida fallita fu un calcio in testa che i Bruins non riuscirono a superare. A causa della sfida, i Bruins hanno dovuto uccidere un altro rigore. Non sono riusciti a creare alcuno slancio offensivo. Il gol di Bennett ha dato ossigeno ai Panthers e lo ha rubato ai Bruins.

Tutto ha contribuito a far sì che Aleksander Barkov segnasse il gol della vittoria dopo aver ballato attraverso David Pastrnak e Jake DeBrusk.

Ora la situazione si è ribaltata a favore di Swayman e dei Bruins. Una volta portati in vantaggio per 3-1 al primo turno contro i Toronto Maple Leafs, gli Aces devono rubare tre vittorie affinché i Bruins possano tornare al secondo turno.

“È l’hockey dei playoff, ed è meglio crederci perché è vero”, ha detto Swayman del deficit di 3-1. “E la realtà è che andremo in Florida. Giocheremo la stessa partita. Ce la faremo. Non ho dubbi su questo gruppo. Abbiamo molta fiducia e molta motivazione per riportarlo a Boston perché i nostri fan meritano il meglio e siamo entusiasti di farlo.”

(Foto: Steve Babineaux/NHLI tramite Getty Images)