Maggio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Biden afferma che il mandato di arresto contro Putin è “giustificato”, mentre il Regno Unito suggerisce a Mosca di aumentare l’età della coscrizione

Biden afferma che il mandato di arresto contro Putin è “giustificato”, mentre il Regno Unito suggerisce a Mosca di aumentare l’età della coscrizione

Il presidente Joe Biden ha dichiarato venerdì che la decisione della Corte penale internazionale di emettere un mandato di arresto per il presidente russo Vladimir Putin era “giustificata”.

“È chiaro che ha commesso crimini di guerra”, ha detto Biden ai giornalisti alla Casa Bianca. Ha aggiunto di ritenere che il mandato fosse “giustificato”, anche se ha notato che gli Stati Uniti, come la Russia, non riconoscono la giurisdizione del tribunale.

I suoi commenti sono arrivati ​​dopo che un mandato della CPI ha accusato Putin di un “crimine di guerra” per aver supervisionato il rapimento illegale e la deportazione di bambini dall’Ucraina alla Russia.

Ha detto che c’erano motivi ragionevoli per ritenere che Putin fosse l’unico responsabile dei crimini e che non avesse esercitato un controllo adeguato sui suoi subordinati che hanno commesso gli atti.

È stato emesso un mandato di arresto per Maria Alekseevna Lvova Belova, commissario presidenziale di Putin per i diritti dei bambini, che secondo la CPI avrebbe commesso crimini simili.

La mossa ha suscitato indignazione in Russia, con l’addetto stampa di Putin, Dmitry Peskov, che ha respinto i risultati. Non riconosciamo questo tribunale, né riconosciamo la giurisdizione di questo tribunale. Ecco come affrontiamo questo, ha detto nel post di Telegram.

Mosca ha costantemente negato le accuse di crimini di guerra, descrivendole come una “finzione” intesa a screditare la Russia. L’ambasciata russa negli Stati Uniti ha dichiarato il mese scorso che il paese ha accolto bambini costretti a fuggire dai combattimenti.

Sebbene Mosca abbia ufficialmente ritirato la sua firma dallo statuto della Corte penale internazionale nel 2016, la mossa della Corte penale internazionale obbligherebbe i 123 Stati membri della corte ad arrestare Putin e trasferirlo presso la sede della corte all’Aia, nei Paesi Bassi, se dovesse attraversare il confine.

READ 
I volontari trasportano i resti di un missile Uragan dopo che un monastero è stato distrutto nel bombardamento di Dolina, in Ucraina.Ihor Tkachov/AFP tramite Getty Images

Tuttavia, la maggior parte dei governi aderisce anche al principio giuridico internazionale secondo cui i capi di stato godono dell’immunità legale da altri tribunali.

In Russia, il Ministero della Difesa britannico ha dichiarato sabato in un briefing dell’intelligence che il Cremlino ha intensificato la coscrizione militare per soddisfare le esigenze della guerra ed è probabile che cambi le regole di età e le restrizioni su chi ha diritto a prestare servizio.

I funzionari del parlamento russo, la Duma di Stato, hanno presentato lunedì un disegno di legge per modificare la fascia di età per la coscrizione per gli uomini di età compresa tra 21 e 30 anni, hanno affermato in una nota quotidiana pubblicata su Twitter. Ha aggiunto che la fascia di età attualmente va dai 18 ai 27 anni, aggiungendo che la nuova legge entrerà in vigore a gennaio.

“È probabile che le autorità cambieranno la fascia d’età per rafforzare il numero delle truppe, assicurando che i cadetti siano alla fine costretti al servizio”, afferma il briefing.

Sebbene la Russia continui a vietare ufficialmente le reclute dalle operazioni in Ucraina, “almeno centinaia hanno probabilmente prestato servizio attraverso rimescolamenti amministrativi o costretti a firmare contratti”, ha affermato.

Ciò fornirebbe una percentuale maggiore di soldati professionisti per combattere, afferma il briefing, anche se i coscritti non fossero schierati nel conflitto in Ucraina.