Aprile 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Avviso di tempesta solare: tempesta geomagnetica che probabilmente colpirà la Terra domenica: Spazio: World Nature News

Avviso di tempesta solare: tempesta geomagnetica che probabilmente colpirà la Terra domenica: Spazio: World Nature News

È probabile che una tempesta geomagnetica colpisca la Terra domenica 21 maggio.

Ciò è avvenuto secondo i rapporti secondo cui giovedì 18 maggio si è verificata una grande tempesta solare che ha coinvolto una potente esplosione del sole.

Nelle prossime 24 ore è possibile l’aurora boreale, che interrompe le frequenze radio e i segnali satellitari.

Allerta tempesta solare

(Foto: Fotografia SOHO/ESA/NASA/Getty Images)
FILE FOTO – 25 OTTOBRE: Gli astronomi del Sun and Heliospheric Observatory (SOHO) hanno catturato questa immagine di una protuberanza solare eruttata dalla superficie del sole il 25 ottobre 2002. Due grandi protuberanze sono individuate e una è mostrata qui con la Terra in scala per mostrano l’enorme scala di questo fenomeno solare.

Un’enorme massa di plasma solare emessa dal sole giovedì e questo potrebbe colpire il nostro pianeta entro domenica, influenzando l’atmosfera e il campo magnetico terrestre, la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), come citato dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) , disse. Newssettimana.

La National Oceanic and Atmospheric Administration ha affermato che l’arrivo della tempesta geomagnetica, sulla base dei risultati del modello, potrebbe avvenire fino a domenica.

Ciò avviene in un momento in cui si è verificata una tempesta solare vicino alla regione 3309 del sole, che è anche rivolta verso la Terra.

Leggi anche: Allarme brillamento solare: un’altra tempesta solare colpirà la Terra il 9 agosto

Cos’è una tempesta geomagnetica?

Le tempeste geomagnetiche sono sinonimo di tempeste solari perché sono prodotti di brillamenti solari, espulsioni di massa coronale (CME) e altri tipi di eruzioni solari.

Contengono particelle altamente cariche che viaggiano nello spazio a grande velocità.

READ  Ecco la nostra ultima visione di un satellite che cade verso la morte (foto)

Quando queste particelle colpiscono la Terra, passeranno prima attraverso il campo magnetico del nostro pianeta, interrompendo spesso i segnali radio, i satelliti e le comunicazioni.

Una tempesta geomagnetica si riferisce al disturbo della magnetosfera terrestre.

Ciò accade quando questo strato sperimenta uno “scambio di energia” estremamente forte dal vento solare e da quello dell’ambiente spaziale attorno al pianeta, secondo il NOAA. Centro di previsione meteorologica spaziale (SWPC).

Altro che tempeste solari.

La perturbazione nella magnetosfera può verificarsi anche a seconda delle condizioni del vento solare, che è efficace nel produrre tempeste geomagnetiche che possono durare diverse ore, aggiunge SWPC.

E la US Space Weather Agency ha aggiunto che le più grandi tempeste geomagnetiche provengono da tali condizioni associate alle CME, che consistono in un miliardo di tonnellate di plasma proveniente dal sole che può raggiungere la Terra per diversi giorni.

La più forte tempesta geomagnetica

La più forte tempesta geomagnetica sulla Terra proviene dalla più forte tempesta solare mai registrata nella storia, nota come “Carrington Event”.

La tempesta solare fu così massiccia da disabilitare anche le apparecchiature tecnologiche meno sofisticate dell’epoca.

Nel 1859, l’astronomo solare inglese Richard Carrington era nella sua solita routine di osservazione durante una limpida mattinata di sole del 1° settembre.

Puntò il suo telescopio verso il sole e raccolse un folto gruppo di macchie solari, dove apparvero due sfere di luce bianca che si intensificarono dopo diversi minuti, Amministrazione nazionale aeronautica e spaziale (NASA) narrato.

Prima dell’alba del 2 settembre, i cieli di tutto il mondo sono stati sostituiti da sfumature di rosso polare, verde e viola che hanno raggiunto Cuba, El Salvador, Hawaii e Bahamas, secondo la NASA.

READ  Gli antenati umani vivevano tra i dinosauri e sopravvissero all'impatto di un asteroide

Questo fenomeno era strano perché la maggior parte dell’aurora boreale nell’emisfero settentrionale raggiunge solo l’altopiano più settentrionale degli Stati Uniti e le regioni adiacenti dell’Artico.

Inoltre, a quel tempo le stazioni telegrafiche di tutto il mondo erano fuori uso.

L’agenzia spaziale statunitense aggiunge che scintille e scariche segnalate hanno scioccato gli operatori telegrafici in servizio e le carte telegrafiche hanno preso fuoco.

Sebbene non siano stati segnalati feriti durante l’evento, una tempesta solare a livello di Carrington avrebbe avuto un impatto ancora maggiore.

Articoli Correlati: Tempesta solare: il flusso di una tempesta geomagnetica che viaggia a 2,1 milioni di chilometri all’ora colpisce la Terra

© 2023 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.