Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

AT&T firma con Ericsson un progetto di rinnovamento della rete da 14 miliardi di dollari, spodestando Nokia

AT&T firma con Ericsson un progetto di rinnovamento della rete da 14 miliardi di dollari, spodestando Nokia

(Bloomberg) – Azioni di Nokia Oyj. Martedì le azioni di AT&T sono scese fino al 10% dopo che AT&T ha scelto la rivale Ericsson AB per aggiornare la sua rete wireless negli Stati Uniti, un progetto che potrebbe valere quasi 14 miliardi di dollari in cinque anni.

I più letti da Bloomberg

Per Ericsson, che è già responsabile di circa due terzi della rete AT&T negli Stati Uniti, l’accordo rappresenta un’importante vittoria su Nokia, che rappresenta l’altro terzo delle attività di AT&T. È un altro duro colpo per Espoo, la filiale finlandese di Nokia, che a ottobre ha annunciato tagli di posti di lavoro insieme a difficoltà più ampie nel settore delle infrastrutture 5G.

Alle 10:15 a Helsinki le azioni Nokia sono scese del 9,8% a 2,70 euro, estendendo lunedì il calo del 6,5%. Le azioni della Ericsson con sede a Stoccolma sono aumentate dell’8,6%.

In base all’accordo, Ericsson sta costruendo la rete ad architettura aperta di AT&T, che consentirà ai fornitori di competere per la fornitura di componenti, secondo una dichiarazione della società rilasciata lunedì. La maggior parte delle reti oggi è limitata a un rapporto con un singolo produttore.

L’architettura aperta consente una maggiore flessibilità nella rete, ha affermato in un’intervista Chris Sambar, vicepresidente esecutivo di AT&T Network. “Diventi più creativo.”

Cosa dice la Bloomberg Intelligence Agency:

La mossa tardiva ma coraggiosa di Ericsson di abbracciare la tecnologia RAN (Radio Access Network) aperta sembra dare i primi frutti grazie a un nuovo contratto con AT&T che potrebbe valere circa 14 miliardi di dollari in cinque anni. La vittoria, che batte Nokia, potrebbe aiutare ad alleviare le preoccupazioni degli investitori riguardo al rallentamento delle vendite. Tuttavia, la natura multi-vendor dell’accordo potrebbe esercitare pressioni sui margini

READ  Come lo Utah ha giocato un ruolo chiave nel primo nuovo gusto di milkshake di Chick-fil-A 4 anni fa

— Matthew Bloxham, analista senior del settore BI

In una dichiarazione, il CEO di Ericsson Borje Ekholm ha definito l’accordo un “cambiamento strategico nel settore”, aggiungendo che creerebbe “nuovi modi per gli operatori di monetizzare la rete”.

Nokia ha affermato in una dichiarazione separata che la decisione ritarderebbe fino a due anni la tempistica per il raggiungimento di margini operativi a due cifre. Finora quest’anno AT&T ha rappresentato tra il 5% e l’8% delle vendite nette di rete mobile dell’azienda. “Le notizie di AT&T sono deludenti”, ha affermato Pekka Lundmark, CEO di Nokia.

I funzionari di AT&T si aspettano che le aziende competano per fornire le apparecchiature necessarie per la rete, comprese le stazioni base ai piedi delle torri cellulari, le antenne in cima e le comunicazioni tra di loro, ad esempio.

Lo sforzo renderà AT&T con sede a Dallas un leader statunitense nella tecnologia, nota come rete di accesso radio aperto su scala commerciale, o Open RAN, ha affermato la società.

Avere un numero di fornitori può aumentare la flessibilità, ridurre i costi ed evitare la dipendenza da fornitori non statunitensi designati come rischi per la sicurezza come Huawei Technologies Co., secondo i funzionari statunitensi.

AT&T, il terzo fornitore americano di telefonia mobile, ha affermato che la nuova rete consentirà di “approfittare rapidamente della prossima generazione di tecnologia wireless”. I vantaggi includono reti sostenibili con minore consumo energetico e prestazioni più elevate, ha affermato la società nella sua dichiarazione.

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2023 Bloomberg L.P