Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Al Vertice delle Americhe, Biden ha salutato la democrazia come vitale

Al Vertice delle Americhe, Biden ha salutato la democrazia come vitale

Il presidente Biden ha aperto formalmente il Vertice delle Americhe a Los Angeles mercoledì dichiarando la democrazia “un segno distintivo della nostra regione”, mentre cercava di calmare le tensioni sulla sua decisione di licenziare alcuni leader che gli Stati Uniti ritengono autoritari, una mossa che ha portato a un boicottaggio parziale della conferenza.

“Mentre ci incontriamo di nuovo oggi, in un momento in cui la democrazia è sotto attacco in tutto il mondo, uniamoci ancora una volta e rinnoviamo la nostra convinzione che la democrazia non è solo il segno distintivo della storia americana, ma la componente essenziale del futuro delle Americhe, Biden ha detto durante un discorso di 15 minuti all’apertura del vertice al Microsoft Theatre.

Ha aggiunto: “La nostra regione è ampia e diversificata”. “Non sempre siamo d’accordo su tutto. Ma poiché siamo democrazie, lavoriamo attraverso le nostre differenze con rispetto e dialogo reciproci”.

Prima del discorso, il presidente e la first lady Jill Biden hanno ricevuto più di 20 capi di stato dell’emisfero occidentale, inclusi Canada, Brasile e Argentina. Ma il vertice, svoltosi negli Stati Uniti per la prima volta dal suo incontro inaugurale a Miami nel 1994, è stato oscurato dalle conseguenze dell’esclusione dei leader di Cuba, Nicaragua e Venezuela.

Il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador, un leader influente nella regione, ha annunciato lunedì che avrebbe saltato il vertice e avrebbe inviato invece il suo ministro degli esteri.

Né i leader di Bolivia, Guatemala e Honduras non partecipano, assestando un duro colpo agli sforzi di Biden per riaffermare la leadership degli Stati Uniti nella regione su questioni di cooperazione economica, immigrazione e cambiamento climatico.

Nelle sue osservazioni, Biden ha svelato un quadro economico che, secondo lui, renderà il commercio regionale più sostenibile, rafforzerà le catene di approvvigionamento, creerà posti di lavoro nel settore dell’energia pulita e affronterà la crisi climatica.

READ  Xi propone una "iniziativa di sicurezza globale", senza entrare nei dettagli

“Dobbiamo interrompere il ciclo in cui le comunità emarginate sono più esposte ai disastri e hanno il minor numero di risorse per riprendersi dalle crisi e prepararsi per il prossimo”, ha affermato Biden.

Secondo la Casa Bianca, l’America Latina e i Caraibi sono stati tra i più colpiti dalla pandemia di COVID-19, rappresentando oltre il 40% di tutti i decessi segnalati nel mondo. La regione ha anche sofferto il collasso economico, amplificato dall’inflazione globale, nonché i disastri ambientali e l’instabilità politica.

Per affrontare queste sfide, il Presidente ha proposto un cambiamento fondamentale alla Banca interamericana di sviluppo e si è impegnato a investire capitali statunitensi nel braccio di finanziamento del settore privato della banca per promuovere la connettività digitale, le energie rinnovabili e la salute.

Tuttavia, è improbabile che il quadro economico del presidente soddisfi coloro che cercano un maggiore accesso commerciale. I funzionari dell’amministrazione, che hanno informato i giornalisti prima delle osservazioni di Biden, hanno sottolineato che il suo piano si basava sugli accordi di libero scambio esistenti, ma hanno rifiutato di dire quanto gli Stati Uniti avrebbero investito in essi. Nessun paese ha ancora firmato il quadro come partecipanti.

Il presidente ha anche esaminato l’annuncio sull’immigrazione che sarà presentato venerdì, definendolo un “nuovo approccio integrato pionieristico alla gestione dell’immigrazione e alla responsabilità condivisa in tutto l’emisfero”.

L’annuncio viene fornito come un file Una carovana di migliaia di immigrati, La maggior parte di loro dall’America centrale, dal Venezuela e da Haiti ha iniziato a dirigersi a nord vicino al confine meridionale del Messico con il Guatemala all’inizio di questa settimana per protestare contro le loro condizioni.

READ  Biden va in Polonia mentre il paese lotta con i rifugiati ucraini

L’amministrazione Biden ha lottato per gestire un afflusso record di migranti al confine tra Stati Uniti e Messico nell’ultimo anno. I funzionari di frontiera hanno effettuato quasi 202.000 arresti ad aprile, una leggera diminuzione rispetto a marzo, che ha registrato il massimo in 22 anni.

“Un’immigrazione sicura e ordinata è vantaggiosa per tutte le nostre economie, compresi gli Stati Uniti”, ha affermato Biden, definendola un “catalizzatore per una crescita sostenibile”.

Ma, ha aggiunto, “l’immigrazione illegale non è accettabile”.

Biden ha affermato che la dichiarazione dovrebbe includere gli impegni dei leader regionali per promuovere la stabilità e aumentare le opportunità per una migrazione sicura e ordinata in tutta la regione. Non è chiaro quali paesi finiranno per firmare il piano, ma i funzionari della Casa Bianca insistono sul fatto che il Messico, il secondo paese più popoloso dell’America Latina e un partner chiave degli Stati Uniti nella gestione dell’immigrazione, partecipi.

Tra le sfide più gravi che la regione deve affrontare c’è la pandemia di COVID-19 in corso, che ha messo in luce gravi carenze e disparità nell’assistenza medica in tutta l’America Latina.

Biden ha annunciato il lancio di un nuovo team sanitario statunitense per formare 500.000 professionisti sanitari e medici nella regione entro cinque anni, nonché una nuova partnership tra i due maggiori esportatori alimentari dell’emisfero: Stati Uniti, Argentina, Brasile e Canada , Cile e Messico — per aumentare la produzione alimentare per l’esportazione e produrre fertilizzanti per il trasporto.

Molti esperti di salute dell’area a Los Angeles stanno spingendo per più vaccini, attrezzature e tecnologia per produrli. Vorrebbero anche avere accesso a più apparecchiature diagnostiche e terapeutiche.

“Quello che abbiamo passato è la formazione per la prossima pandemia”, ha detto in un’intervista il ministro della Salute colombiano Fernando Ruiz.

READ  Molteplici round di pioggia alla spina per il fine settimana - NBC Chicago

Ruiz partecipa al vertice come parte della delegazione colombiana e spera di condividere esperienze nell’affrontare la pandemia, durante la quale la Colombia ha fatto ragionevolmente bene. “Il prossimo focolaio sta bussando alla porta”.

I funzionari della Casa Bianca insistono sul fatto che la controversia sulla lista degli ospiti non indebolirà gli sforzi del presidente per rilanciare le economie della regione. Martedì il vicepresidente Kamala Harris ha annunciato quasi $ 2 miliardi di nuovi investimenti privati ​​in El Salvador, Honduras e Guatemala, portando gli impegni totali delle aziende a investire nella regione a $ 3,2 miliardi dall’inizio dell’iniziativa lo scorso anno.

La Harris ha dichiarato mercoledì in un discorso che il suo lavoro per attirare miliardi di dollari in nuovi investimenti da aziende e organizzazioni è stato “essenziale” per migliorare le condizioni in America Latina.

Il vicepresidente ha aggiunto che lei e Biden vedono questa settimana come “un’opportunità per lanciare nuove iniziative, avviare nuove conversazioni e costruire nuove partnership”.

Martedì, la vicepresidente Kamala Harris ospiterà una tavola rotonda con dirigenti aziendali nell’ambito della sua Call to Action per l’America centro-settentrionale.

(Jason Armond/Los Angeles Times)

Giovedì Biden incontrerà per la prima volta il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, che ha minacciato di saltare il vertice. Il populista di destra è stato uno degli ultimi leader mondiali a congratularsi con Biden dopo essere entrato in carica lo scorso anno e ha rinnovato i suoi dubbi sull’esito delle elezioni americane del 2020 in un’intervista televisiva all’inizio di questa settimana.

Durante un viaggio a Los Angeles, Biden ha parlato al telefono con il leader dell’opposizione venezuelana Juan Guaido, riconosciuto dagli Stati Uniti come il presidente “ad interim” del Venezuela. Guaido
Non è stato incluso nel vertice di quest’anno.

La scrittrice Tracy Wilkinson ha contribuito a questo rapporto da Los Angeles.