Maggio 29, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

X ha corso per contenere i danni dopo che Elon Musk ha approvato un post antisemita

X ha corso per contenere i danni dopo che Elon Musk ha approvato un post antisemita

Meno di 24 ore dopo che Elon Musk ha approvato un post antisemita sul sito web di X come la “vera verità” di ciò che fanno gli ebrei, IBM ha sospeso la sua pubblicità sulla piattaforma dei social media, con il CEO di X Linda Yaccarino e altri dell’azienda che si affrettano per farlo. . Giovedì per contenere le ripercussioni.

Azienda . IBM ha tagliato circa 1 milione di dollari nelle spese pubblicitarie promesse alla piattaforma negli ultimi tre mesi dell’anno, si legge nelle lettere.

In una nota allo staff giovedì mattina, la signora Yaccarino ha affermato che “X è una piattaforma per tutti” e che “la discriminazione da parte di tutti deve finire su tutta la linea”. Ha detto che l’azienda è stata chiara riguardo al suo lavoro per combattere l’antisemitismo e la discriminazione, cosa che ha poi condiviso Messaggio simile Su X.

IBM ha dichiarato in una nota di avere “tolleranza zero per l’incitamento all’odio e la discriminazione e abbiamo immediatamente sospeso tutta la pubblicità su X mentre indaghiamo su questa situazione completamente inaccettabile”.

X non ha risposto a una richiesta di commento. Financial Times Ho riferito in precedenza di IBM che ha sospeso la pubblicità su X.

Musk, che ha acquistato Twitter l’anno scorso e lo ha ribattezzato X, ha dovuto affrontare crescenti critiche per aver tollerato e persino incoraggiato gli abusi antisemiti sulla sua piattaforma di social media. Ha attaccato George Soros, il finanziere spesso bersaglio di abusi antisemiti, e ha minacciato di citare in giudizio l’Anti-Defamation League, un gruppo per i diritti umani che ha evidenziato il crescente antisemitismo su X.

Mercoledì, Musk è andato oltre approvando un post dell’account X che accusava le comunità ebraiche di promuovere “l’odio anti-bianco che affermano di volere che le persone smettano di usare contro di loro”. Il resoconto aggiunge che il popolo ebraico “sta ora giungendo all’allarmante consapevolezza che non piacciono molto alle orde di minoranze che sostengono l’inondazione del loro paese”.

READ  Le opportunità di lavoro negli Stati Uniti sono diminuite in ottobre

“Hai detto la verità, signor Musk.” Lui ha risposto A questo post.

Gruppi ebraici hanno paragonato la dichiarazione sostenuta da Musk alla “Teoria della Grande Sostituzione”, l’idea di estrema destra secondo cui le minoranze stanno sostituendo le popolazioni bianche europee.

“È la teoria del complotto antisemita più mortale nella storia moderna degli Stati Uniti”, ha affermato l’American Jewish Committee, un gruppo filo-israeliano con sede negli Stati Uniti. libri Il dieci giovedì. “Fare le cose in grande su @X è molto pericoloso.”

Le piattaforme di social media in generale sono state oggetto di un controllo sempre maggiore da quando Hamas ha attaccato Israele il mese scorso e Israele ha risposto. Secondo l’Anti-Defamation League e i ricercatori, i discorsi di incitamento all’odio antisemita e islamofobico sono aumentati in tutti i siti ed sono stati particolarmente evidenti su X. Mercoledì sera, più di una dozzina di creatori e celebrità ebrei si sono confrontati con i dirigenti di TikTok in un incontro privato, esortandoli a fare di più per affrontare il crescente antisemitismo e le molestie sul servizio video.

A settembre, Musk ha incontrato Benjamin Netanyahu, il primo ministro israeliano, in una fabbrica Tesla nella zona della Baia di San Francisco dopo essere stato accusato di antisemitismo.

“Non è facile essere calunniati, so che non l’hai mai visto prima, vero?” Netanyahu ha chiesto a Musk a un certo punto.

“Io, calunniatore?” “Mai”, ha detto Musk, ridendo.

Presso X, la sig.ra Yaccarino era già intervenuta in situazioni che presentavano contenuti antisemiti sulla piattaforma. Questo mese, un addetto alle vendite ha segnalato post apparentemente antisemiti e il sito non li ha rimossi, spingendo la signora Yaccarino a richiedere una revisione dei post, hanno detto due persone a conoscenza della situazione. Il dipendente che ha segnalato i post non fa più parte dell’azienda, hanno detto le persone. l’informazione Ho già riferito in precedenza delle azioni della Sig.ra Yaccarino riguardo a tali post.

READ  Le vendite di album in vinile hanno superato i CD per la prima volta dalla fine degli anni '80 - Ars Technica

Giovedì mattina, lo staff di vendita di X ha chiesto informazioni sui post di Musk e cosa avrebbero potuto trasmettere ai propri clienti, secondo i messaggi visti dal Times. Anche loro furono martirizzati articolo Da Media Matters for America, un gruppo di difesa di sinistra, che ha mostrato che gli annunci dei principali marchi apparivano su X accanto a post che promuovevano opinioni nazionaliste bianche e naziste.

“Molti dei principali inserzionisti sono stati chiamati in causa in questo articolo”, ha scritto un dipendente.

Un’altra dipendente ha scritto di essere preoccupata perché lavora per Apple, un importante inserzionista menzionato nell’articolo di Media Matters, e ha chiesto se alcuni post fossero stati “manipolati”. Un dipendente ha risposto che il team di fiducia e sicurezza dell’azienda, che ha visto licenziamenti e dimissioni, stava “esaminando attivamente la questione”.

Mike Isacco E Kate Conger Contributo ai rapporti.