Febbraio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Vittoria epica: una giuria ha deciso che Google ha un monopolio illegale nella battaglia sull’App Store

Vittoria epica: una giuria ha deciso che Google ha un monopolio illegale nella battaglia sull’App Store

Tre anni dopo fortnite-Epic Games ha citato in giudizio Apple e Google per aver presumibilmente gestito monopoli illegali sull’App Store, ed Epic ha vinto. Giuria dentro Epica contro Google Ha appena emesso la sua sentenza, scoprendo che Google ha trasformato l’App Store di Google Play e il servizio di fatturazione di Google Play in un monopolio illegale.

Dopo solo poche ore di deliberazione, la giuria ha risposto sì all’unanimità a tutte le domande poste loro: che Google aveva il potere di monopolio nei mercati della distribuzione di app Android e nei mercati dei servizi di fatturazione in-app, che Google ha adottato misure anticoncorrenziali in quei mercati e che la saga è stato contagiato da questo comportamento. . Hanno stabilito che Google aveva una relazione illegale tra il suo app store Google Play e anche i servizi di pagamento con fatturazione di Google Play e che il suo accordo di distribuzione, Project Hug che trattava con gli sviluppatori di giochi e gli accordi con gli OEM erano tutti anticoncorrenziali.

Il vicepresidente degli affari pubblici e delle politiche di Google, Wilson White, ha affermato che la società intende presentare ricorso contro la sentenza e che “il processo ha chiarito che competiamo in modo aggressivo con Apple e il suo App Store, nonché con gli app store su dispositivi Android e giochi”. console.” Puoi leggere la loro dichiarazione completa di seguito.

In Pubblicato sul blog aziendale“La sentenza di oggi è una vittoria per tutti gli sviluppatori di app e i consumatori di tutto il mondo”, ha affermato Epic Games, “dimostra che le pratiche dell’App Store di Google sono illegali e che stanno abusando del loro monopolio per ottenere tariffe esorbitanti, soffocare la concorrenza e diminuire l’innovazione. “

READ  Il servizio di streaming CNN+ verrà chiuso settimane dopo il suo lancio

Intendiamoci, non lo sappiamo Che cosa L’epica ha Finora ha già vinto: tocca al giudice James Donato, che deciderà quali rimedi sono appropriati. Epic non ha mai fatto causa per danni monetari; Vuole che il tribunale dica a Google che ogni sviluppatore di app ha completa libertà di offrire i propri app store e sistemi di fatturazione su Android, e non sappiamo ancora come o se un giudice potrebbe esaudire tali desideri. Le parti si incontreranno con il giudice Donato nella seconda settimana di gennaio per discutere eventuali rimedi.

Il giudice Donato ha già dichiarato che lo farà NO L’ulteriore richiesta di Grant Epic per la clausola antielusione “giusto per assicurarsi che Google non possa ripresentare gli stessi problemi con qualche soluzione creativa”, ha detto il 28 novembre Gary Bornstein, l’avvocato principale di Epic.

“Non emettiamo ingiunzioni per non infrangere la legge… se hai un problema puoi tornare”, ha detto Donato. Ha anche detto che non intende fissare una commissione percentuale che Google dovrebbe addebitare per i suoi prodotti.

Sebbene Epic non abbia intentato una causa per danni, il CEO di Epic Games Tim Sweeney ha osservato che Epic guadagnerebbe centinaia di milioni o addirittura miliardi di dollari se non dovesse pagare le commissioni di Google.

Questo è il modulo del verdetto che i giurati hanno dovuto compilare Epico contro Google:

Lo sostituiremo con il modulo finale firmato non appena avremo accesso a una copia digitale.

Wilson White, vicepresidente degli affari governativi e delle politiche pubbliche di Google:

Abbiamo intenzione di impugnare la sentenza. Android e Google Play offrono più scelta e apertura rispetto a qualsiasi altra piattaforma mobile. L’esperienza ha dimostrato che competiamo intensamente con Apple e il suo App Store, nonché con gli app store sui dispositivi Android e sulle console di gioco. Continueremo a sostenere il modello di business Android e resteremo profondamente impegnati nei confronti dei nostri utenti, dei partner e dell’ecosistema Android in generale.

Aggiornato l’11 dicembre, 20:25 ET: Aggiunti dati sia da Google che da Epic Games.