Giugno 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Un ex assistente racconta litigi sul lavoro al processo di De Niro

Un ex assistente racconta litigi sul lavoro al processo di De Niro

  • Graham Chase Robinson continua a testimoniare nel caso di discriminazione sessuale da 12 milioni di dollari contro Robert De Niro.
  • Si possono sentire lei e i suoi colleghi confrontare le note sugli attuali ed ex soci di De Niro nella registrazione audio segreta che ha catturato.
  • La sua testimonianza dovrebbe continuare martedì.

Sembra che non ci fosse una donna nell’orbita di Robert De Niro con cui il suo ex assistente esecutivo non si fosse scontrato.

Graham Chase Robinson ha continuato la sua testimonianza lunedì nella causa da 12 milioni di dollari per discriminazione di genere e ritorsioni contro l’attore due volte premio Oscar e la sua compagnia Canal Productions presso il tribunale federale di Manhattan, descrivendo in dettaglio le sue faide con la sua ex moglie, Grace Hightower. La sua attuale fidanzata Tiffany Chene la sua socia in affari, Jane Rosenthal, CEO di Tribeca Enterprises.

Lo sostiene Robinson, che ha lavorato per De Niro dal 2008 al 2019 De Niro L’ha insultata verbalmente, l’ha indirizzata a “doveri stereotipati come i lavori domestici” e l’ha pagata meno dei dipendenti maschi perché era una donna lavoratrice single e non aveva una famiglia da mantenere. De Niro ha negato le accuse, definendole “tutte sciocchezze”.

De Niro ha risposto con una controquerela contro l’ex assistente esecutivo, sostenendo che lei gli ha rubato cinque milioni di miglia frequent flyer e ha accumulato migliaia di dollari in tariffe di taxi non autorizzate, ristoranti troppo cari e negozi di alimentari di lusso sulla carta American Express Gold della sua azienda. L’attrice di ‘Cape Fear’ ha anche detto di aver passato le sue giornate a guardare Netflix sostenendo di essere oberata di lavoro. Nei documenti del tribunale, Robinson Ha negato queste accuseha riferito il New York Times.

READ  Willow Smith su Will Smith che schiaffeggia Chris Rock

La giuria di questo processo deciderà su entrambe le affermazioni contemporaneamente e i giurati hanno già ascoltato una decisione Arieggiare la biancheria sporca In questo caso.

Nelle registrazioni audio segrete che Robinson ha effettuato in tribunale, si possono sentire lei e il suo collega confrontare le note sugli interessi amorosi attuali e passati di De Niro.

“Chi pensi che sia peggio, Grace o Tiffany?” Robinson chiede al contabile dell’attore Michael Tash.

“Tiffany”, risponde. “È una psicopatica. L’ho capito in circa due minuti. Pensavo che fosse la signora De Niro fin dall’inizio. E ogni volta che parla al telefono con lui, è arrabbiata con lui.”

L’ex moglie non è molto più brava a valutare i dipendenti.

Nella registrazione, Robinson si riferiva a Hightower come a una “persona fottutamente pazza” e al “diavolo che conosce” che la “maltrattava” e la fissava.

La Robinson ha testimoniato venerdì scorso di essersi scontrata immediatamente con Chen, l’attore ed esperto di arti marziali che si è trasferito con De Niro nell’autunno del 2018.

La Robinson ha detto che crede che Chen fosse geloso della sua relazione con l’attore di “Toro scatenato” e volesse escluderla dalla vita della coppia.

Quando Chen si lamentò di essersi ammalata a causa di un problema di muffa nella casa dell’attore nell’Upper East Side, gli avvocati di De Niro mirarono a dimostrare che la Robinson era lenta nell’alleviare il problema di salute. Invece di adempiere ai suoi obblighi nei confronti dell’amico del suo datore di lavoro, può essere ascoltata nelle registrazioni ascoltate in tribunale che descrive Chen come un “sociopatico” affetto dalla sindrome di Munchausen – una condizione psicologica in cui la persona colpita finge di essere malata.

READ  Il costume alternativo della signora Marvel è stato rilasciato online

Anche il presidente di Tribeca Rosenthal, socio in affari di De Niro, è stato il bersaglio dell’ira di Robinson.

L’aspirante assistente sperava di sfruttare la sua posizione di attrice ben pagata in una carriera nello sviluppo e nella produzione cinematografica, ma pensava che Rosenthal la stesse trattenendo.

Gli avvocati di De Niro hanno mostrato alla giuria un elenco di tutte le umiliazioni subite da Rosenthal.

Le sue lamentele vanno dal non essere riconosciuta nelle produzioni Tribeca a cui ha assistito a frasi ambigue, come “Vendetta contro di me” e “Picks on me”.

La Robinson ha testimoniato venerdì di aver sentito De Niro riferirsi a Rosenthal come una “puttana” e una “stronza”.

L’assistente esecutiva, che ha goduto di sontuosi vantaggi come viaggi aerei gratuiti, un bonus di compleanno di 15.000 dollari e un orologio Rolex – omaggio a De Niro – nel giorno del suo compleanno, deve anche difendersi da una causa intentata dall’attrice di “Taxi Driver” che sostiene di aver … Gli ha derubato e ha violato i suoi doveri fiduciari nei confronti della sua azienda.

Lunedì gli avvocati di De Niro hanno cercato di dimostrare che Robinson ha utilizzato i benefici della sua azienda per guadagno personale, incluso viaggiare a Londra dietro pagamento dell’attore in modo da poter presentare il suo progetto cinematografico a un produttore locale.

La sua testimonianza dovrebbe continuare martedì.