Aprile 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Un braccio bionico “strabiliante” alimentato dall’intelligenza artificiale

Un braccio bionico “strabiliante” alimentato dall’intelligenza artificiale

Spiegazione video,

Paul Carter della BBC prova la tecnologia protesica Atom Limbs

Sono nato senza braccia né gambe, quindi utilizzo protesi di tutte le forme e dimensioni da molto tempo.

Ho evitato rigorosamente quelli progettati per la parte superiore del mio braccio per gran parte della mia vita, quindi non ho mai usato una mano bionica prima.

Ma quando ho visitato un’azienda in California che cercava di portare la tecnologia a un livello superiore, sono rimasto abbastanza incuriosito da provarne una e i risultati sono stati, francamente, sbalorditivi.

Le protesi hanno fatto molta strada dai primi tempi in cui erano fatte di legno, stagno e pelle.

Le braccia e le gambe sostitutive dei giorni nostri sono realizzate in silicone e fibra di carbonio e stanno diventando sempre più bioniche, nel senso che contengono varie parti mobili controllate elettronicamente per renderle più utili all'utente.

Ciò che sta facendo l’azienda che ho visitato, Atom Limbs, è combinare una serie di innovazioni all’avanguardia, inclusa l’intelligenza artificiale (AI), in un braccio bionico di prossima generazione.

Movimento umano

Atom Limbs utilizza sensori avanzati e apprendimento automatico – dove i computer si allenano per diventare più accurati – per interpretare i segnali elettrici dal cervello di una persona e usarli per muovere e manipolare l’arto protesico.

Il braccio ha l'intera gamma di movimento di un essere umano a livello del gomito, del polso e delle singole dita e fornisce un feedback tattile a chi lo indossa sulla forza della presa.

Il braccio è fissato tramite un gilet rinforzato simile all'abbigliamento sportivo che distribuisce uniformemente il peso del braccio. Sebbene abbia ancora un certo peso, è molto più leggero di altri bracci bionici che ho visto.

Non è chirurgico, il che significa che non richiede alcun intervento chirurgico o impianti per funzionare. Si collega al moncone di chi lo indossa prima tramite strisce di sensori che misurano i segnali elettrici, poi tramite una coppa montata sulla parte superiore, con il braccio collegato tramite un'interfaccia.

Nonostante avessi evitato in precedenza le protesi del braccio, quando Atom Limbs mi ha detto che avrei potuto provare a utilizzare una versione digitale del braccio sullo schermo di un computer, tramite il loro software di controllo, ero abbastanza interessato da dire di sì.

Mi sono rimasti dei muscoli nelle braccia che sono riuscito a “adattare” ai corrispondenti movimenti della mano, del polso e del gomito, il che si è rivelato un'esperienza unica e straordinaria.

L'idea di imparare a controllare una parte del corpo che non ho è quasi impossibile da descrivere.

Tuttavia, per quanto entusiasmante sia questa tecnologia, il costo è un problema di cui le persone con disabilità si preoccupano sempre quando escono nuovi prodotti.

Il settore degli ausili è pieno di prodotti che, sebbene impressionanti, possono costare diverse volte lo stipendio medio annuo. Ciò mette la maggior parte dei dispositivi fuori dalla portata di molte persone con disabilità che, secondo le statistiche, sono probabilmente tra le più povere della società.

Spiegazione video,

Jason mostra alla BBC come funziona il braccio protesico Atom Limbs

Atom Limbs spera che il suo braccio venga posizionato a un prezzo di 20.000 dollari (15.000 sterline), che, pur essendo una somma enorme, è significativamente inferiore rispetto a molti altri prodotti elettronici sul mercato.

Ian Adam, docente di protesi e ortesi presso l'Università di Derby, afferma che, sebbene possa sembrare molto, è un buon prezzo nel settore, anche se non sarà alla portata di tutti.

“È nella fascia più economica del mercato, ma diciamo che hai un incidente e ricevi un risarcimento, beh, quell'importo dovrebbe durare per il resto della tua vita”, ha detto.

“Quindi penso che molti pazienti stiano attenti a come spendono i loro soldi… A volte le persone sono piuttosto disposte a non usarle affatto – con le protesi degli arti superiori può essere semplicemente una cosa in più di cui non tutti decidono di aver bisogno avere.”

Poi ci sono le questioni etiche e pratiche legate a questi prodotti.

La star dei social media Tilly Luckey, che usa le braccia bioniche da quando aveva nove anni, è entusiasta del suo potenziale futuro, ma ha detto alla BBC se il dispositivo ha fatto la differenza resta da testare.

“Li ho visti cambiare molto in prima persona, ma li ho visti anche durante le fasi di sviluppo”, ha detto.

“Ci sono molti progetti ambiziosi, ma penso che il modo in cui ci si arriva sia un continuo sviluppo da parte degli utenti che li indossano ogni giorno”.

In definitiva, Atom Limbs è ancora in una fase iniziale di sviluppo.

La società sta raccogliendo i dati prima della presentazione delle richieste normative negli Stati Uniti, il che significa che ci vorrà del tempo prima di vederli utilizzati nella vita di tutti i giorni.

Report aggiuntivi di Tom Gerken.

READ  I giocatori di Helldivers 2 lo perdono durante la caduta di Malelevelon Creek