Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Tony Kushner parla a sostegno del discorso di Jonathan Glazer agli Oscar

Tony Kushner parla a sostegno del discorso di Jonathan Glazer agli Oscar

Uno degli scrittori più famosi d'America e uno dei collaboratori di Steven Spielberg è intervenuto oggi sul podcast di Haaretz della controversia che ha circondato il discorso di Jonathan Glazer dopo… Area di interesse Ha vinto il miglior lungometraggio internazionale agli Academy Awards.

Parlando delle proteste negli Stati Uniti e dei loro effetti, è intervenuto il vincitore dell'Emmy e del Premio Pulitzer Tony Kushner Ho espresso Sorpresa per quella che ha definito “la reazione negativa dopo la dichiarazione ineccepibile e inconfutabile di Jonathan Glazer agli Oscar”.

Alla domanda se fosse a conoscenza dei commenti di Glazer, Kushner ha risposto: “Certamente”. Voglio dire, chi non lo fa?

Per contesto, ecco l'intero discorso di Glazer:

Grazie mille. Leggerò, temo.

Grazie all'Accademia per questo onore, ai nostri partner A24 Films per l'accesso, al Polish Film Institute, allo Stead Museum per la loro fiducia e guida, e ai miei produttori, attori e collaboratori.

Tutte le nostre scelte dovevano rifletterci e confrontarci con il presente, non dico guarda cosa hanno fatto allora, ma piuttosto guarda cosa stiamo facendo adesso.

Il nostro film mostra dove la disumanizzazione porta al peggio. Ha plasmato tutto il nostro passato e presente. E ora siamo qui come uomini che confutano il loro giudaismo e l’Olocausto, dirottati dall’occupazione che ha portato alla lotta di così tante persone innocenti.

Che si tratti delle vittime di ottobre – che si tratti delle vittime del 7 ottobre in Israele o dell’attacco in corso a Gaza, tutte vittime di questa disumanizzazione, come possiamo resistere? Alexandria, la ragazza che brilla nel film come brilla nella vita, ha scelto di farlo. Lo dedico alla sua memoria e alla sua resistenza. Grazie.

“Che cosa [Glazer’s] “È molto semplice”, ha detto Kushner. “Dice che l’ebraismo, l’identità ebraica, la storia ebraica, la storia dell’Olocausto e la storia della sofferenza ebraica non devono essere usate in una campagna come scusa per il progetto di disumanizzare o massacrare gli altri. “Questa è un’appropriazione indebita di ciò che significa essere ebrei, di ciò che significa l’Olocausto, e lui lo rifiuta”.

READ  "Non posso rischiare la mia vita" - Problemi di sicurezza al Festival di Farrell "Qualcosa nell'acqua"

E continua: “Chi non è d’accordo con questo? Che tipo di persona crede che ciò che sta accadendo ora a Gaza sia accettabile? Se ti ritrovi a dire ad alta voce e pubblicamente: “Sto bene con quello che stanno facendo”, perché ritieni che la tua unica opzione come ebreo sia difendere tutto ciò che fa Israele, vergognati”.

Più di mille professionisti dell'industria dell'intrattenimento hanno firmato questa settimana una lettera in cui condannano il discorso di Glazer.

“Confutiamo il rapimento del nostro ebraismo allo scopo di tracciare un’equazione morale tra il regime nazista, che ha cercato di sterminare una razza di persone, e la nazione israeliana, che cerca di evitare il suo sterminio”, si legge in parte nella lettera (leggi integralmente qui).

Altri ancora, ad es Lei disse La star Zoe Kazan ha dichiarato pubblicamente il suo sostegno a Glazer e una petizione su Change.org a suo favore ha raccolto 1.670 firme.

Parlando specificamente della situazione in Medio Oriente, Kushner sembra indicare che le sue opinioni si stanno evolvendo riguardo a come rispondere.

“Nel mio viaggio negli ultimi cinque mesi, mi sono avvicinato all'idea che forse un boicottaggio è necessario, ma non posso farlo. Non posso separarmi da Israele”.

Ha detto che l’obiettivo è la pace per tutti, compresi gli israeliani.

“Voglio che gli israeliani possano vivere in pace… penso che l’occupazione di Gaza… tutte queste cose non rendano Israele sicuro”.