Maggio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

“The Cold Factor” – Il vulcanico colpo di scena de L’estinzione dei dinosauri

“The Cold Factor” – Il vulcanico colpo di scena de L’estinzione dei dinosauri

Ricerche recenti suggeriscono che le eruzioni vulcaniche, che hanno causato il raffreddamento globale, hanno contribuito in modo significativo all’estinzione dei dinosauri, sfidando la convinzione di lunga data che un meteorite fosse l’unica causa.

I ricercatori della McGill mettono in discussione l’attuale comprensione dell’estinzione dei dinosauri scoprendo un legame tra le eruzioni vulcaniche e il cambiamento climatico.

Cosa ha spazzato via i dinosauri? Un nuovo studio suggerisce che il meteorite caduto sulla Terra è solo una parte della storia. I cambiamenti climatici causati da massicce eruzioni vulcaniche potrebbero aver infine aperto la strada all’estinzione dei dinosauri, sfidando la narrativa tradizionale secondo cui un meteorite da solo avrebbe inferto il colpo finale agli antichi giganti.

È quanto emerge da uno studio recentemente pubblicato su Progresso della scienza, Coautore di Don Baker, professore presso il Dipartimento di Scienze della Terra e Planetarie della McGill University.

Il gruppo di ricerca ha esaminato le eruzioni vulcaniche nei Trappi del Deccan, un vasto e aspro altopiano nell’India occidentale formato da lava fusa. La sua eruzione di 1 milione di chilometri cubi di roccia potrebbe aver svolto un ruolo importante nel raffreddamento del clima globale circa 65 milioni di anni fa.

Questo lavoro ha coinvolto ricercatori da tutto il mondo, dal martellamento delle rocce nelle trappole del Deccan all’analisi di campioni in Inghilterra e Svezia.

Inverno vulcanico ed estinzione dei dinosauri

In laboratorio, gli scienziati hanno stimato la quantità di zolfo e fluoro immessa nell’atmosfera dalle massicce eruzioni vulcaniche durante i 200.000 anni precedenti l’estinzione dei dinosauri.

Sorprendentemente, hanno scoperto che il rilascio di zolfo potrebbe portare a un calo globale delle temperature in tutto il mondo, un fenomeno noto come inverno vulcanico.

READ  Ecco cosa è successo durante l'attracco della navicella spaziale Boeing "Bunny"

“La nostra ricerca mostra che le condizioni climatiche erano quasi certamente instabili, con inverni vulcanici ricorrenti che avrebbero potuto durare decenni, prima dell’estinzione dei dinosauri. Questa instabilità avrebbe reso la vita difficile a tutte le piante e gli animali e avrebbe posto le basi per un evento di estinzione dei dinosauri”. Il nostro lavoro aiuta quindi a spiegare questo importante evento di estinzione che ha portato alla comparsa dei mammiferi e all’evoluzione dell’uomo ClassificareHa detto il professor Don Baker.

Tecniche di ricerca innovative

Scoprire gli indizi all’interno di antichi campioni di roccia non è stata un’impresa facile. In effetti, una nuova tecnica sviluppata alla McGill ha aiutato a decifrare la storia del vulcano.

La tecnologia per stimare le emissioni di zolfo e fluoro – un complesso mix di chimica ed esperimenti – è un po’ come cucinare la pasta.

“Immagina di fare la pasta a casa. Fai bollire l’acqua, aggiungi sale e poi la pasta. Parte del sale nell’acqua entra nella pasta, ma non molto”, spiega Baker.

Allo stesso modo, alcuni elementi rimangono intrappolati nei minerali quando si raffreddano dopo un’eruzione vulcanica. Proprio come è possibile calcolare la concentrazione di sale nell’acqua in cui viene cotta la pasta analizzando il sale nella pasta stessa, la nuova tecnica ha permesso agli scienziati di misurare lo zolfo e il fluoro nei campioni di roccia. Con queste informazioni, gli scienziati sono stati in grado di calcolare la quantità di questi gas emessi durante le esplosioni.

Lo studio ha coinvolto ricercatori provenienti da Italia, Norvegia, Svezia, Regno Unito, Stati Uniti e Canada.

Le loro scoperte rappresentano un passo avanti nel mettere insieme gli antichi segreti della Terra e aprire la strada a un approccio più informato ai cambiamenti climatici.

READ  Una creatura marina spugnosa riscrive la scienza

Riferimento: “Inverni vulcanici ricorrenti negli ultimi Periodo Cretaceo“I bilanci di zolfo e fluoro nel Deccan intrappolano la lava” di Sarah Calligaro, Don R. Baker, Paul R. Ren, Leon Meloso, Kalutina Geracki, Martin J. Whitehouse, Angelo De Min e Andrea Marzoli, 4 ottobre 2023, Progresso della scienza.
doi: 10.1126/sciadv.adg8284