Aprile 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Robert Sarver, proprietario dei Phoenix Suns, va in pensione da CEO della Western Alliance nel mezzo di un'indagine NBA

Robert Sarver, proprietario dei Phoenix Suns, va in pensione da CEO della Western Alliance nel mezzo di un’indagine NBA

Robert Sarver, proprietario di maggioranza di Phoenix Suns, andrà in pensione dalla carica di CEO di Western Alliance Bancorporation a giugno, concludendo un mandato di due decenni con un patrimonio di circa 56 miliardi di dollari della società.

Il recente annuncio della società dell’imminente partenza di Sarver arriva nel mezzo dell’indagine della NBA sui Suns e Sarver, che ha lanciato la lega all’inizio di novembre 2021 dopo che ESPN ha pubblicato una storia che descrive in dettaglio le accuse di razzismo e misoginia in un luogo di lavoro ostile e talvolta tossico durante i 17 anni di Sarver incarico. . Possesso come proprietario di maggioranza. Sarver ha negato le accuse nella storia di ESPN.

Sarver è CEO di Western Alliance Bancorporation dal 2018 e dal 2002 ha ricoperto un posto nel consiglio di amministrazione della società, che lascerà anche a giugno.

“È stato un onore ricoprire il ruolo di CEO di Western Alliance Bancorporation”, ha affermato Sarver, che è stato anche CEO dell’azienda dal 2002 al 2018. “Voglio offrire il mio sincero apprezzamento ai nostri dipendenti, il cui duro lavoro e dedizione ci hanno permesso di ottenere così tanto durante i miei vent’anni in azienda. Poiché l’azienda è ben posizionata per il successo e la crescita continui, è giunto il momento per me di iniziare un nuovo capitolo. Amerò sempre con affetto e sarò grato per le esperienze che ho acquisito. ” E le relazioni che ho avuto durante il mio periodo in Western Alliance. Ho assoluta fiducia nel team esecutivo e nella supervisione della nostra grande esperienza e capacità Il Consiglio Direttivo è andato avanti”.

READ  Il Board of Referees dell'NBA dovrebbe votare per rendere permanente il gioco nel torneo

Il CEO e Presidente di Western Alliance Bancorporation Kenneth Viccione ha dichiarato in una dichiarazione, in parte che “la visione e la leadership di Robert hanno reso possibile il notevole successo di Western Alliance. Robert è stato onesto, trasparente e ha guidato l’azienda con integrità durante tutto il suo tempo come collega e come amico di molti di noi”.

A gennaio, come riportato per la prima volta dalla pubblicazione commerciale American Banker, Vecchione ha detto agli investitori in una chiamata sugli utili che gli amministratori indipendenti del consiglio di amministrazione della società avevano assunto uno studio legale esterno indipendente, Munger, Toller & Olsen, per aiutare a condurre le proprie indagini “su una valutazione di Robert e Vecchione ha detto nella chiamata Il continuo ruolo di leadership nell’azienda.

“L’indagine è diretta e supervisionata dagli amministratori indipendenti e, per intenderci, non è il risultato di alcuna accusa relativa alla società scoperta dal Consiglio di amministrazione o dall’NBA”, ha proseguito Viccione all’appello. “Inoltre, la Western Alliance ha e continuerà ad assistere l’NBA nelle sue indagini in corso, come richiesto”.

Nella telefonata di gennaio, Ibrahim Bonwala, analista di Bank of America Securities, ha chiesto a Vikuni la tempistica per la conclusione delle indagini.

“Questo è gestito dagli amministratori indipendenti e dal loro advisor”, ha risposto Viccione. “E non sono davvero in grado di commentare la portata o la durata dell’indagine. Mi dispiace.”

Western Alliance Bancorporation non ha affrontato l’indagine NBA nel suo annuncio, né ha fornito un motivo per il ritiro di Sarver.

Un portavoce della Western Alliance Bancorporation ha rifiutato di commentare oltre la dichiarazione sui motivi o sui tempi dell’annuncio.

READ  Secondo il rapporto, i Jets dovrebbero passare dall'ex numero 2 scelto Zach Wilson in questa stagione

I Suns hanno rifiutato di commentare.

Nell’annuncio, Western Alliance Bancorporation ha aggiunto che anche Steve Hilton, che è stato recentemente direttore del suo consiglio, si dimetterà a giugno.

Hilton è un proprietario di minoranza dei Suns e, come Sarver, fa parte della Western Alliance Bancorporation dal 2002.

L’annuncio della società in merito a Sarver è arrivato la scorsa settimana, un giorno dopo la conclusione delle riunioni del Board of Governors dell’NBA a New York City, a cui fonti della lega affermano che Sarver ha partecipato.

Alla domanda sullo stato delle indagini dell’NBA dopo le riunioni del consiglio, il commissario dell’NBA Adam Silver ha detto ai giornalisti che era ancora in corso.

“Voglio dire, questo tipo di indagini richiede molto tempo”, ha detto Silver. “Vuoi assicurarti di raccogliere tutti i fatti e vuoi anche assicurarti che i diritti degli accusati siano protetti. E quindi vogliamo peccare per essere troppo completi. Quindi, siamo decisamente più vicini fino alla fine piuttosto che all’inizio. Ma è difficile stabilire una sequenza temporale esatta ora. “

L’indagine della NBA è stata condotta dallo studio legale di New York Wachtell Lipton.

La testa di serie Suns, che ha concluso la stagione regolare con un record di franchigia e un punteggio di 64-18 nella NBA, inizierà la sua carriera dopo stagione a Phoenix contro i New Orleans Pelicans o i Los Angeles Clippers.