Ottobre 3, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Questo antico rettile non è una lucertola.  Non chiamatela lucertola

Questo antico rettile non è una lucertola. Non chiamatela lucertola

Una lucertola arancione e verde mangia un insetto in questa illustrazione.

150 milioni di anni fa, un rettile preistorico, a differenza delle lucertole moderne, strisciava intorno a quello che oggi è il Wyoming. La scoperta di questo antico animale insettivoro rincocefalico potrebbe far luce sulla persistenza del suo parente vivente, il tuatara.

Chiamami rampicante Opistiamimus gregori. Sembra una lucertola, ma non è la stessa del tuatara in Nuova Zelanda. Le lucertole sono squame, un ordine di rettili che include serpenti e lucertole simili a vermi. I rincocefali sono un gruppo distinto che si è discostato dalle lucertole nel periodo Triassico.

scavi Opistiamimo Provengono dal Wyoming, dove si sono seduti in cima a quello che un tempo era un nido di Allosaurus. I paleontologi hanno trovato quattro esemplari nel sito, incluso uno scheletro articolato quasi completo di un rettile. La specie appena scoperta è descritta in uno studio pubblicato Oggi nel Journal of Systematic Paleontology.

“cosa o cosa [the fossil] “Questo controlla il fatto che i rincocefali sono stati un gruppo molto diversificato in gran parte della loro storia evolutiva”, ha detto in una e-mail a Gizmodo il coautore dello studio Matthew Carano, curatore dei dinosauri presso il Museo Nazionale di Storia Naturale dello Smithsonian. “Probabilmente c’è più ‘diversità nascosta’ là fuori, poiché molti dei fossili sono piccoli, frammentati e difficili da identificare”.

Resti fossili di rettili.

L’anno scorso, gli scienziati hanno descritto il nome rhynchocephalian Taitalura Alkoberiche aiuta a spiegare la differenza evolutiva tra l’ordine dei rettili e degli insetti. Taitalura È noto solo da un cranio ben conservato, ma il più giovane Opistiamimo Ha uno scheletro quasi completo. La sua scoperta dipende Taitalura Dimostrando che l’ordine dei rettili era diverso relativamente presto in un tempo profondo.

“Sono d’accordo con gli autori sul fatto che questa è una scoperta importante della Formazione Morrison”, ha detto in una e-mail a Gizmodo il biologo evoluzionista di Harvard Thiago Simoes, che non era affiliato all’ultimo documento di ricerca. Simes è stato uno dei ricercatori che ci hanno lavorato Taitalura.

Opistiamimo È molto vecchio e preesistente Tirannosauro Rex 60 milioni di anni. Visse nel tardo giurassico, fianco a fianco Archeopterige E il stegosauro (Anche se è più vicino al suolo rispetto ai due precedenti e molto più piccolo, misurando solo 6 pollici dal naso alla coda.)

L’unico rincocefalo rinvenuto è tuatara, che fa parte di un sottogruppo chiamato sfenodonti, di cui esistono due tipi. Un tuatara può vivere più di 100 anni e ha Lo sperma in movimento più veloce da eventuali rettili. Ha un occhio parietale al centro della fronte e tre file di denti: due nella mascella superiore e uno nella mascella inferiore. A differenza di altri rettili, i denti rincocefali fanno parte delle sue mascelle e non separano elementi sostituibili.

A causa della sua anatomia unica, tuatara viene spesso definito un “fossile vivente”. Continuò quando tutti gli altri membri del sistema non potevano. Ma non chiamatelo primitivo: ho semplicemente trovato una formula vincente per la sopravvivenza e sono rimasto fedele ad essa.

Un cingolato beige alto un piede seduto per terra.

“Sarei cauto con l’interpretazione evolutiva che gli autori hanno dato per questa specie”, ha aggiunto Simois, osservando che le caratteristiche di Opistiamimo Sono più tipici degli sfenodonti che compaiono più avanti nella documentazione sui fossili.

Trovare fossili di rettili più antichi potrebbe aiutare a spiegare perché le squame continuano ad essere abbondanti sulla Terra mentre i rincocefali no.

“Una teoria è che uno o più dei tratti unici delle erbacce hanno permesso loro di superare i discendenti dei rincocefali”, ha detto Carano. “C’è un ampio modello di graduale declino dei rincocefali insieme a un graduale aumento della diversità squamosa. Ma la competizione si sta svolgendo all’interno degli ambienti e al momento non abbiamo abbastanza fossili per ricercare davvero quell’idea, anche se stiamo ottenendo chiudere in un luogo come la Formazione Morrison.”.

Ora, la squadra sta vagliando gli avanzi Allosaurus Il nido si trova sotto Opistiamimo. Altri fossili rincocefali attendono di essere scoperti, nella Formazione Morrison e oltre. Quando compaiono, possono aiutarci a decifrare l’albero genealogico del rettile.

Altro: raro fossile di rettile triassico scoperto in Antartide

READ  Il fossile dell'antenato del calamaro vampiro prende il nome da Biden