Giugno 24, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Max Scherzer, Mark Kanha solleva i Mets per spazzare via i Phillies

Max Scherzer, Mark Kanha solleva i Mets per spazzare via i Phillies

NEW YORK – Si può dire che il destro Max Scherzer sia tornato ad essere un grande giocatore da prima squadra. Stava spacciando giovedì pomeriggio al Citi Field, e ha aiutato i Mets a sconfiggere i Phillies, 4-2, e a spazzare via la serie di tre partite. È stata la seconda vittoria casalinga della stagione di New York.

“Non importa chi sia o se sia nella tua divisione o meno, non otterrai punti extra”, ha detto il manager dei Mets Buck Showalter. “È come un fuoricampo; non ottieni un punto e mezzo per andare troppo lontano. Ogni partita conta. Sei quello che sei. Ti sforzi per raggiungere il tuo livello”.

Se si passa all’intervallo, Scherzer sembrava essere stato al centro per una lunga giornata, visto che il Philadelphia si è rapidamente portato in vantaggio per 2-0. Dopo aver permesso a un singolo di Trea Turner e aver accompagnato Bryce Harper da sola, i Phillies hanno tentato un doppio recupero, ma il ricevitore Francisco Alvarez ha lanciato la palla nel campo sinistro, consentendo a Turner di segnare e Harper di avanzare in terza base. Harper ha poi segnato su una volata di sacrificio di Nick Castellanos.

Al termine dell’inning, Scherzer si disse: “Lancia solo gli zeri”. Si è poi dimostrato un uomo di parola, mantenendo Phils senza reti nei sei inning successivi e raccogliendo nove strikeout nel corso della giornata. Scherzer ha preso 15 swing e ha mancato le palle veloci durante il gioco.

“Era solo Max”, ha detto Showalter. “Sono stupito di lui, al livello che sta facendo a questo punto della sua carriera. Quando le cose pure iniziano a diventare un po’, viene fuori la conoscenza del lancio. Ho visto molto con ragazzi come [Greg] Maddux e [Tom] Glavin. Questi ragazzi lanciavano 94, 95. Poi lanciavano 89-91 o 92 in grande ordine.

“Max ha una mano molto dotata. Può manovrare la palla, far cambiare un po’ la forma dei lanci allo slider, tagliare e cambiare verso l’alto. Quando vedi che molti battitori sono mancini in [the lineup]Sai che dovrà fare qualcosa con il baseball oltre a trovare una palla veloce”.

Scherzer crede che il suo recente successo sia stato sostenuto da un ottimo rapporto con Alvarez, che ha sviluppato una comprensione di come pensa Scherzer e lo butta giù dal mucchio. Insieme, Álvarez e Scherzer sono stati in grado di ideare la corretta sequenza di tiri durante la partita.

Cosa rende Alvarez così bravo dietro il piatto? Scherzer ha detto che ha l’istinto per gestire il lavoro.

“Non puoi mai insegnare l’istinto. O ce l’hai o non ce l’hai”, ha detto Scherzer. “Ha una buona testa sulle spalle per essere un ragazzino, e vuole imparare. Abbiamo un grande club di veterani da cui imparare. Fa un ottimo lavoro.

“Così come sta facendo ora, per lui, ha bisogno di continuare a imparare e continuare a fare esperienza. Continuerà a migliorare. Ci sono ancora piccole cose su cui può migliorare e sta mostrando slancio per quello che può fare”.

Contro i Phillies, Canha sembra non riuscire a smettere di segnare: nelle ultime tre partite contro di loro, ha segnato quattro fuoricampo e 11 punti battuti. La maggior parte degli RBI in un arco di tre partite dal Met contro Philadelphia.

“Cerco solo di avere buone racchette, davvero non cerco di fare molto”, ha detto Kanha. “Avevamo un corridore in seconda e stavo cercando di colpirne uno nel mezzo. A volte, quando un momento lo rende più piccolo di quello che è, le cose accadono. Stavo cercando di ottenere un buon terreno per arrivarci e guidare nella corsa. “

Forse Scherzer l’ha detto meglio. I Mets hanno bisogno di qualcosa di più del semplice Pete Alonso per colpire homer e guidare in corsa.

“Hai bisogno di uno sforzo di squadra offensivo a tutto campo per battere le squadre”, ha detto Scherzer. “Pete non può essere nel mezzo della formazione che colpisce gli homer. Dovrebbero esserlo tutti. noi un po’ di respiro.” Per prendere il comando e farmi uscire e fare il mio lavoro.”

I Mets hanno aumentato il loro vantaggio nel sesto inning contro il mancino Matt Straham quando Brett Batty ha segnato su un volo di sacrificio di Mark Ventus, che è uscito dalla panchina come pinch hitter per Daniel Vogelbach. Vientos era stato avvisato in precedenza che avrebbe potuto affrontare i mancini.

“Ero pronto per questo. Mi sono riscaldato tra i turni e ho intenzione di entrare nella gabbia per fare qualche swing”, ha detto. “Quindi non è stato poi così difficile. Ero pronto”.