Maggio 20, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

“Manhunt”, sulla caccia a John Wilkes Booth, potrebbe farti desiderare di prestare attenzione durante la lezione di storia

“Manhunt”, sulla caccia a John Wilkes Booth, potrebbe farti desiderare di prestare attenzione durante la lezione di storia

Una nuova serie trasforma l'assassinio del presidente Abraham Lincoln in un'emozionante storia di crimine vera che approfondisce la storia rispetto alla maggior parte dei libri di testo.

La maggior parte delle persone che hanno studiato Lincoln a scuola sanno che è stato assassinato da un uomo di nome John Wilkes Booth. Lincoln stava guardando uno spettacolo teatrale con sua moglie, Mary Todd Lincoln, al Ford's Theatre quando Booth È arrivato da dietro e gli ha sparato.

Ciò che molti non ricordano è che Booth uccise il presidente appena cinque giorni dopo essersi arreso Generale confederato Robert E. Lee In realtà è finita Guerra civile. Si è trattato di un attacco coordinato e pre-pianificato al presidente, al vicepresidente Andrew Johnson e al segretario di Stato. Solo Booth ha avuto successo.

Booth era un simpatizzante confederato e faceva affidamento su una rete di sostenitori per aiutarlo a nascondersi. Edwin Stanton, Segretario alla Guerra, guidò le ricerche dell'esercito per rintracciare l'assassino di Lincoln. È stato trovato 12 giorni dopo nascosto in una stalla dove è stato ucciso a colpi di arma da fuoco.

Caccia“,” Debutta venerdì su Apple TV+, descrive la caccia all'uomo di Booth e il processo che ne seguì. È basato sul libro “Hunt: The 12 Day Hunt for the Lincoln Killer” di James L. Swanson. Tobias Menzies interpreta Stanton, che ha anche aiutato a condannare i cospiratori di Booth.

“Quasi nessuno conosce i dettagli di questa storia a meno che non abbia un dottorato di ricerca o non sia un suo interesse speciale”, ha detto la creatrice dello spettacolo Monica Beletsky in una recente intervista.

READ  È morto all’età di 101 anni Norman Lear, le cui commedie cambiarono il volto della televisione

Riportare in vita Stanton è emozionante, ha detto Menzies, perché aveva un rapporto stretto e rispettoso con Lincoln.

“Una parte importante del viaggio di Stanton è rappresentata dalla perdita politica e anche personale. Perde un amico. Ho studiato pochissima storia americana, e certamente non questo periodo storico”, ha detto Menzies. ho fatto un sacco di cose legate al periodo e trovo interessante avere la possibilità di conoscere una nuova parte di queste storie e questo ne è davvero un buon esempio.

“La verità è più strana della finzione.”

Anthony Boyle interpreta Booth, e la sua consapevolezza dell'uomo è iniziata con un episodio di “I Simpson” in cui Bart lo ha scelto per una recita scolastica. Sapeva che la sua ricerca doveva andare più a fondo per comprendere la psicologia di Booth e leggere le lettere che scrisse dall'età di 15 anni fino alla sua morte, avvenuta all'età di 26 anni. Boyle la descrive come una “discesa nella follia”.

Belitsky spera che “La caccia all'uomo” evidenzi quanto sia stato particolarmente scioccante l'omicidio di Lincoln in quel momento.

“Questo tipo di omicidio era molto raro”, ha detto. “Lincoln, notoriamente, lasciò la porta della Casa Bianca aperta durante la Guerra Civile, nonostante avesse ricevuto un sacco di minacce di morte. Non era nemmeno concepibile che questo tipo di crimine potesse accadere nella nostra cultura. Il mio costumista mi ha detto che Booth, che indossava il tutto -Il colore nero di quella notte è l'origine dei cattivi vestiti di nero nella nostra storia.

C'era audacia e arroganza nel modo in cui Booth decise di uccidere pubblicamente Lincoln di fronte a un pubblico che si adattava al suo desiderio di attenzione.

READ  L'ex marito di Anne Heck, Cole Lavon, parla dopo la sua morte

“Il teatro era assolutamente pieno”, ha detto Menzies, l'attore britannico che interpretava il ruolo del protagonista. “la corona” E “Straniero.” “Poi scappi e sparisci nella notte e poi ti ci vogliono 12 giorni per trovare questo ragazzo. Non puoi rimediare.”

Booth era un attore in una famiglia di attori, ma viveva all'ombra del fratello maggiore Edwin, che rispettava molto il suo talento. “Diventerò l'uomo più famoso del mondo”, ha detto Booth nel programma prima dell'assassinio. Mentre è in fuga, legge articoli di giornale su se stesso e ama l'attenzione.

“Era come se il fratello di Leonardo DiCaprio avesse ucciso il presidente”, ha detto Hamish Linklater, che interpreta Lincoln. “Voglio dire, (Edwin) era una delle più grandi celebrità del suo tempo”, ha detto.

“Questo accadeva prima di Internet, prima della televisione, e questo era il passaparola”, ha aggiunto Boyle. “La gente ne sentiva parlare (chiedeva): 'L'attore John Wilkes Booth, ha ucciso il presidente?' Era una specie di farsa? “

Oltre a raccontare la storia di Stanton, Beletsky presenta agli spettatori Mary Simms, una schiava subordinata a un medico di nome Dr. Samuel Mudd (interpretato da Matt Walsh), che ha curato Booth mentre era in fuga. È stata liberata grazie alla proclamazione di emancipazione. La serie raffigura Sims – interpretato da Lovie Simone – che interagisce con Booth quando si presenta a casa di Maud per nascondersi, ma in realtà lei non lo ha mai incontrato.

Sims testimoniò al processo contro i cospiratori di Booth, tra cui Mudd, e affermò la sua lealtà alla Confederazione. Poiché non sono disponibili molte informazioni su Sims, viene descritto come un insieme di un numero di persone che hanno aiutato a condannare i co-cospiratori di Booth.

READ  Roman Reigns combatte il suo primo incontro in 70 giorni. Sconfigge la 39enne superstar della WWE

“È stata una vera opportunità per mettere in risalto alcuni di questi eroi, come Stanton e Sims, e anche per mettere le cose in chiaro in qualche modo su ciò che è accaduto nel nostro passato e su come ciò ci influenza ancora”, ha detto Beletsky. .

“Sembra il momento giusto per raccontare questa storia. Sai, Ci sono grandi elezioni in arrivo a novembre. “La nostra storia è in parte una storia sulla fragilità della democrazia, in una certa misura”, ha detto Menzies. “Penso che questo sia vero adesso come lo era allora. È rilevante e risonante, il che rende ricco dirlo adesso.”

___

Questa storia è stata aggiornata per correggere il titolo del libro “The Manhunt: The 12-Day Hunt for Lincoln's Killer”.