Settembre 27, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’Italia vuole difendere Ferrari e Lamborghini

L’Italia vuole proteggere Ferrari e Lamborghini dal divieto sui motori a combustione previsto dall’UE nel 2035, ma Porsche non lo chiede!

Divieto diffuso sui motori a combustione Europa dovrebbe prendere In vigore dal 2035, Ma spera che il governo italiano escogiti un’eccezione per le supercar.

Il governo italiano è in trattativa con l’Unione Europea

Gestione Mario Draghi Collaborerà con l’Unione Europea per proteggere alcuni produttori di supercar Ferrari e Lamborghini, Restrizioni contro Veicoli termici.

In una recente intervista con Bloomberg Television, il ministro per i cambiamenti climatici del paese ha dichiarato: Roberto Cingolani, Chi è un adulto Membro del team Ferrari, Detto confronto sono in corso con la Commissione Europea su come le nuove regole si applichino o meno ai marchi di lusso.

L’idea dell’esenzione rende molto difficile per i marchi di fascia alta passare ai propulsori elettrici e continuare a realizzare profitti. Le case automobilistiche italiane di fascia alta generalmente vendono molte meno auto rispetto ai loro principali concorrenti. I due marchi hanno co-prodotto solo 16.500 auto L’anno scorso. Questi costruttori premium richiedono un approccio più sofisticato all’elettrificazione.

“Queste auto hanno bisogno di una tecnologia molto speciale e hanno bisogno di batterie per cambiare”, ha spiegato Singolani. “L’autosufficienza dell’Italia nella produzione di batterie ad alte prestazioni è un passo importante, per questo stiamo lanciando il progetto Giga-Factory per stabilire il più grande impianto di produzione di batterie in Italia”.

Entrambi i marchi si stanno ritirando

Tuttavia, va notato Due marchi italiani Le supercar stanno già agendo per un futuro più verde. Lamborghini Ad esempio, a metà del decennio ha recentemente annunciato un progetto di elettrificazione da 1,8 miliardi di dollari volto a dimezzare le proprie emissioni di CO2. Il marchio vuole lanciare il suo primo veicolo elettrico da qui 2030. Nel frattempo, i piani della Ferrari Nel 2025 ha lanciato il suo primo cavallo elettrico in franchising.

READ  Seconda vittoria in pochi giorni per Primoz Roglic in Italia

Se approvata, l’esenzione consentirebbe ad alcuni marchi italiani di fascia bassa di continuare a produrre auto con motore a combustione oltre la scadenza, creando al contempo l’infrastruttura appropriata per le supercar alimentate a batteria.

L’UE è solo nelle prime fasi della revisione dell’embargo del 2035, ma è probabile che molti paesi seguano l’esempio dell’Italia e presentino emendamenti per proteggere le industrie e i produttori locali.

Il CEO Porsche non l’ha chiesto

Parlando con Bloomberg, The CEO di Porsche, Oliver Bloom, Ha inviato un messaggio forte a Ferrari e Lamborghini.

Secondo lui, nessuna casa automobilistica dovrebbe essere autorizzata a violare le regole. ” L’elettricità sarà invincibile nel prossimo decennio disse Bloom. ” La decarbonizzazione è un problema globale e tutti dovrebbero contribuire .. Quindi questo include Ferrari e Lamborghini !

Infatti, rispetto ai due produttori premium italiani, Porsche È già un passo avanti nell’elettrificazione. Ad esempio pensiamo Magnate È in vendita dal 2020 e in futuro 100% elettrico McCann.

Leggi anche: