Dicembre 7, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’Italia e l’OLP avrebbero concluso un accordo segreto a spese degli ebrei

Negli anni ’70 fu raggiunto un accordo segreto tra l’Italia e l’OLP di Yasser Arafat. Yediot Aharonot Ciò ha suscitato scalpore in Israele.

Secondo i suoi termini, l’OLP si è impegnata ad abbandonare gli attacchi terroristici contro obiettivi italiani pur mantenendo una mano indipendente nel prendere di mira obiettivi israeliani ed ebraici in territorio italiano.

L’accordo è stato concluso dal primo ministro italiano Aldo Moro il giorno dopo la cattura degli ostaggi alle Olimpiadi di Monaco del 1972.

Chiesto di i24NEWS Avi Bosner, ex ambasciatore israeliano in Italia dal 1991 al 1995, ha affermato di essere a conoscenza dell’accordo attraverso informazioni non ufficiali ottenute durante il suo mandato.

“La cosa scioccante di questo accordo è che l’OLP ha permesso solo ebrei, non solo israeliani. È così che la sinagoga di Roma è stata presa di mira da un attacco terroristico nel 1982, in cui è stato ucciso un bambino di due anni e altri venti. I terroristi sono riusciti a fuggire in Libia”, ha detto l’ex diplomatico. Ha insistito sul fatto che altri attacchi sono stati effettuati fino alla fine degli anni ’80.

In merito alle ragioni che hanno spinto il Paese a concludere un simile accordo, Avi Bosner ha sottolineato che l’Italia all’epoca era segnata da una profonda instabilità.

“L’Italia era ancora economicamente debole nei primi anni ’70, con il suo Partito Comunista e il Partito Socialista che dominavano la sua scena politica.

READ  Le Litter de Lait Est Disormize Aussie Ser Que Le Litter d'Essence Four Nose Voisins Transulfins