Febbraio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’Etiopia firma un accordo con il Somaliland che apre la strada all’accesso al mare

L’Etiopia firma un accordo con il Somaliland che apre la strada all’accesso al mare

  • Scritto da Kalkidan Yebeltal
  • BBC Notizie, Addis Abeba

Commenta la foto,

Il primo ministro etiope Abiy Ahmed (a sinistra) ha firmato un memorandum d'intesa con il presidente del Somaliland Musa Bihi Abdi ad Addis Abeba.

Il suo governo ha affermato che l’Etiopia ha compiuto i primi passi legali su un percorso che un giorno potrebbe consentire al paese senza sbocco sul mare di accedere al mare.

Ha firmato il cosiddetto memorandum d'intesa con la Repubblica del Somaliland dichiarata unilateralmente per l'utilizzo di uno dei suoi porti.

Il primo ministro etiope Abiy Ahmed in precedenza aveva descritto l’accesso al mare come una questione esistenziale per il suo Paese.

La sua dichiarazione di ottobre ha scatenato tensioni in tutto il Corno d’Africa.

C'erano alcuni timori, presto fugati dalle autorità, che ciò implicasse un tentativo di impossessarsi di terre da un altro paese confinante con l'Etiopia, l'Eritrea.

I dettagli dell'accordo di lunedì con il Somaliland non sono stati annunciati, ma una dichiarazione dell'ufficio di Abiy afferma che “aprirà la strada per realizzare le aspirazioni dell'Etiopia di garantire l'accesso al mare”. I colloqui che hanno preceduto il memorandum d'intesa si sono concentrati sul porto di Berbera in Somaliland.

Un memorandum d'intesa non è giuridicamente vincolante, anche se è considerato una dichiarazione di intenti e può portare a un trattato che impone obblighi alle parti che lo firmano.

Tuttavia, Addis Abeba descrive questo sviluppo come una grande vittoria diplomatica.

Intervenendo durante la cerimonia della firma, Abdi ha affermato che l'accordo include una clausola secondo la quale l'Etiopia riconoscerà il Somaliland come stato indipendente in futuro.

Lo ha affermato in un comunicato il Ministero degli Affari Esteri del Somaliland Successivamente, “lo storico accordo garantisce l’accesso al mare dell’Etiopia per le sue forze navali, in cambio del riconoscimento ufficiale della Repubblica del Somaliland, che rappresenta un’importante tappa diplomatica per il nostro Paese”.

Secondo Abdi il riconoscimento sarebbe avvenuto in cambio dell'accesso al mare delle forze navali etiopi per una distanza di 20 chilometri, affittato per 50 anni.

L’Etiopia non ha commentato questo aspetto dell’accordo.

Il Somaliland si è separato dalla Somalia più di 30 anni fa, ma non è stato riconosciuto dall’Unione Africana o dalle Nazioni Unite come paese indipendente.

Non c'è stata risposta all'annuncio della Somalia, che considera il Somaliland parte del suo territorio. Ma l’emittente nazionale SNTV ha riferito che martedì ci sarà una riunione d’emergenza del gabinetto per discutere la questione.

L’Etiopia ha perso l’accesso al mare quando l’Eritrea si è separata all’inizio degli anni ’90. Con una popolazione di oltre 100 milioni di abitanti, è il paese senza sbocco sul mare più popoloso del mondo.

Fino ad ora, l’Etiopia utilizza il porto del vicino Gibuti per la stragrande maggioranza delle sue importazioni ed esportazioni.

Nel 2018, l’Etiopia e il Somaliland hanno firmato un accordo che avrebbe dovuto portare Addis Abeba a possedere una partecipazione del 19% nel porto di Berbera, con la società logistica degli Emirati Arabi Uniti DP World a mantenere una quota del 51%.

Ma ciò è fallito nel 2022 poiché “l’Etiopia non è riuscita a soddisfare le condizioni necessarie per acquisire la partecipazione prima della scadenza”, avrebbero affermato all’epoca le autorità del Somaliland.

READ  Attacchi aerei americani in Medio Oriente mentre continua la guerra tra Israele e Hamas