Aprile 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Le cuffie Reality Pro di Apple possono rendere fantastica la realtà aumentata

Le cuffie Reality Pro di Apple possono rendere fantastica la realtà aumentata

Mentre Apple si prepara per il tanto atteso salto nella realtà aumentata lunedì, lo scetticismo sta annebbiando ogni fase del percorso. Ci sono segnalazioni di frequenti cambi di direzione e Dubbi tra le fila di Apple. Il dispositivo era presumibilmente difficile da fabbricare e richiedeva molti compromessi. Il processo ha richiesto anni in più di quanto previsto da Apple. Secondo indiscrezioni di $ 3.000, Apple prevede vendite lente a breve termine.

Ma tra gli specialisti della realtà aumentata, l’atmosfera è euforica. “Questa è la cosa più grande che possa accadere al settore”, afferma Jay Wright, CEO della piattaforma di collaborazione di realtà virtuale/aumentata Campfire 3D. “Che tu stia realizzando hardware o software. Ne siamo entusiasti.”

Nessun settore ha bisogno dell’etica “funziona e basta” di Apple come l’AR

Basato su Recensioni positive Leader del settore come Palmer Luckey, produttori di hardware e software AR, affermano che Apple può finalmente dare un’occhiata a un decennio di tentativi di rendere popolare la tecnologia. Parte di quell’ottimismo è guidato dalle presunte specifiche Apple, tra cui un design leggero e uno schermo insolitamente alto.

I sostenitori sottolineano la storia di Apple di entrare nel mercato una volta che altre società hanno gettato le basi, come hanno fatto con i telefoni. Ma gran parte di esso può essere riassunto in due affermazioni: Apple può vendere hardware, mentre Apple può venderlo Sorprendente.

Non esiste una categoria tecnica che debba esserloFunziona e bastaHa promesso qualcosa di più della realtà aumentata (questo formato è talvolta chiamato “realtà mista” o “XR”, solo per sottolineare quanto sia disordinata la presentazione al consumatore.) SteamVR, il Quest Store e un sistema di controller ampiamente utilizzato.

AR non ha tali garanzie.

I loro dispositivi sono molto diversi, dalle cuffie ingombranti con tracciamento sofisticato agli occhiali intelligenti che fanno poco più che visualizzare avvisi. Il suo software è spesso orientato verso usi commerciali altamente specializzati. Non esiste un consenso stabile sugli schemi di controllo.

Secondo diverse fughe di notizie, le cuffie di Apple utilizzano quello che viene chiamato un “passthrough” AR. Sono dotati di schermi ad alta risoluzione e sono in grado di eseguire app VR complete, ma sono anche costellati di telecamere che possono passare attraverso un’immagine ad alta risoluzione del mondo reale e, secondo le indiscrezioni, premerai un “Reality Componi” per alternare tra AR e VR. Ciò significa che può presentare l’illusione di un mondo reale con oggetti virtuali sovrapposti.

Transit evita alcuni dei problemi che hanno gli occhiali per realtà aumentata come Magic Leap e Microsoft HoloLens, come oggetti virtuali traslucidi e un campo visivo limitato. Meta, il più grande produttore di cuffie di consumo, ha optato per lo stile di design di Quest Pro l’anno scorso. Ma Quest Pro aveva un feed video granuloso e sbiadito e offriva applicazioni pratiche limitate per la sua modalità AR. Un ufficio virtuale, ad esempio, richiede un complesso processo di sincronizzazione con il tuo Mac o PC. E il Meta in generale si è concentrato sull’estremità inferiore del mercato VR e AR – include anche il crossover come punto di forza per l’imminente Quest 3 da $ 499.

READ  Gli smartphone sono come le automobili. Perché non li teniamo?

Al contrario, molte persone hanno ipotizzato che l’auricolare Apple potrebbe essere come una Tesla Roadster: un’auto sportiva appariscente e costosa che vende alle persone il concetto di auto elettriche. “Apple crea dispositivi in ​​modo utile, comodo per le persone e fa in modo che si prendano cura di loro”, afferma Jacob Lowenstein, vicepresidente senior della piattaforma di social media 3D Spatial, che è apparsa su diversi dispositivi di realtà aumentata e virtuale.

“Ci sarà un sacco di spazzatura là fuori, e ci saranno anche cose piuttosto interessanti.”

Gli usi esatti della presunta tecnologia Apple non sono ancora noti. Il CEO Tim Cook ha affermato che la realtà aumentata serve per la “comunicazione” e la “connessione” e, secondo quanto riferito, avrà la funzionalità FaceTime in grado di rendere il viso e il corpo di una persona. che esso Ha detto di sottomettersi anche lui Accedi ad app, giochi e intrattenimento per iPad tramite l’app Apple TV e Apple Fitness Plus. “Uno dei motivi per cui penso che Apple abbia avuto così tanto successo con molti dei suoi progetti è perché non stanno solo lanciando un dispositivo, stanno lanciando un ecosistema”, afferma l’analista di Gartner Tuong Nguyen, che copre il mercato VR/AR. È la combinazione di diverse applicazioni applicate a diversi casi d’uso per diversi utenti: questa è la “killer app”.

Secondo quanto riferito, Apple non prevede un grande mercato iniziale per il dispositivo: ha rivisto le sue previsioni a meno di 1 milione di unità all’anno, rispetto a 200 milioni di iPhone o più. Tuttavia, nonostante il presunto costo del dispositivo, alcuni prevedono una corsa all’oro per i progettisti di app che cercano di replicare il successo dei primi sviluppatori di iPhone. “Ero tipo, ‘Aspetta, perché non creo una versione sciocca di alcune delle app che tutti amano, come essere una delle prime app da fare su un auricolare Apple?'” afferma Gabe Baker, vicepresidente del framework della piattaforma di collaborazione per la realtà virtuale basata su browser. “Ci sarà un sacco di spazzatura lì dentro, e ci saranno anche delle cose interessanti – sarà un bel momento.”

READ  Gli indizi su Nintendo Switch 2 crescono con le voci sulle demo degli sviluppatori

Apple ha un rapporto ambivalente con gli sviluppatori web, che costituiscono un sottoinsieme di nicchia ma notevole del settore AR/VR. Safari è seriamente in ritardo Supporto per WebXR, uno standard popolare per esperienze coinvolgenti basate su browser, su iOS. Ma si dice che il browser sia in esecuzione sul proprio visore, il che metterà sotto i riflettori la realtà aumentata sul web. “Siamo cautamente ottimisti sul fatto che Apple renderà effettivamente Safari un’app praticabile sui suoi prossimi dispositivi”, afferma Baker. “Il Meta ha dimostrato che un browser Web può effettivamente essere un veicolo per contenuti immersivi di alta qualità, senza interferenze pratiche, e penso che Apple lo vorrà nelle proprie cuffie”.

Il dominio più che decennale dell’iPhone ha mostrato molti aspetti negativi di “funziona e basta”. Apple ha dominato il suo giardino recintato e molti sviluppatori di app che lavorano al suo interno non sono contenti dei risultati. Ha passato anni a combattere alcuni sviluppatori di alto profilo come Epic e Match Group in tribunale, e altri hanno testimoniato al Congresso che le loro app sono state chiuse e minate dagli imitatori di Apple.

Apple sta ancora spingendo il campo per superare alcune delle più grandi aziende della tecnologia

Ma per gli sviluppatori AR e VR, l’alternativa al giardino recintato di Apple potrebbe essere deserta. Molte applicazioni, in particolare quelle non di gioco, si sono concentrate sull’hardware informatico tradizionale poiché un auricolare dopo l’altro non è riuscito a conquistare il mercato dei consumatori. L’eccezione principale è stata Meta, che ha sfidato le aspettative con Quest 2 per VR. Ciò ha sollevato il problema opposto: un sistema in cui alcuni sviluppatori e regolatori temevano che Meta potesse monopolizzare il nascente settore e alcune società di hardware concorrenti si sono risentite per i prezzi bassi e supportati dalla pubblicità di Quest.

“Penso che l’altro aspetto avvincente sia la corsa agli armamenti che sta iniziando tra Meta e Apple. Non abbiamo mai visto questi due giganti confrontarsi prima d’ora su una nuova piattaforma”, afferma Loewenstein. l’ingresso non è necessariamente una cosa negativa.Il mercato degli occhiali per realtà aumentata è abbastanza piccolo da accogliere qualsiasi nuovo interesse nello spazio.

Nonostante l’entusiasmo nel settore, Apple sta ancora spingendo per un vantaggio su alcune delle più grandi aziende della tecnologia. Google e Microsoft hanno entrambi introdotto cuffie AR con app appariscenti e di facile utilizzo (nel caso di Microsoft, una versione AR di Mestiere del Maine) solo per finire con un prodotto meno ambizioso incentrato sulle imprese. Così ha fatto la startup Magic Leap, generosamente finanziata.

READ  Le foto pratiche del Pixel Watch prima del lancio mostrano i bordi

Inoltre, poche persone sembrano pensare che passare attraverso la realtà aumentata sia un punto di arrivo per il mezzo. Come sottolinea Nguyen, l’auricolare rappresenta un rischio primario per la sicurezza rispetto a un sistema più simile agli occhiali: se il feed video balbetta o si oscura, acceca temporaneamente l’utente. Ciò rende rischioso il suo utilizzo al di fuori di un ambiente domestico o di ufficio controllato. “Vedo il dispositivo Apple come un sostituto del mio iMac”, afferma Nima Shams, vicepresidente di DigiLens, il produttore di ottiche di lunga data di cuffie in vetro. “Non vedo il dispositivo come un sostituto del mio iPhone.” Si dice che Apple stia lavorando anche su un auricolare pass-through trasparente, ma non è quello che tutti si aspettano di vedere lunedì.

Ci sono ragioni realistiche per credere che Apple sia in una posizione migliore rispetto a queste società. Per prima cosa, la tecnologia lui ha È maturato in modo significativo da quando Google ha iniziato a testare Glass nel 2012, Microsoft ha annunciato HoloLens nel 2015 e Magic Leap ha presentato il suo primo prodotto nel 2018. Apple, d’altra parte, ha una comprovata esperienza per i dispositivi consumer che nessun’altra azienda può eguagliare. . Ciò include non solo il design industriale e le interfacce prodotte con cura come i trackpad, ma negli ultimi anni i suoi chip abbastanza potenti. “Se ci imbattiamo in voci di un auricolare simile realizzato da qualcuno che non è Apple, non credo che avrà così tanto successo”, afferma il direttore della ricerca IDC Jitesh Ubrani. “Apple ha una scala enorme, un enorme supporto per gli sviluppatori, un enorme supporto per i consumatori e nessuno si avvicina a questo”.

Ma l’argomento più convincente dal punto di vista emotivo è semplicemente che Apple può realizzare prodotti dall’aspetto strano, come gli AirPods, rispetto a qualsiasi cosa da Q-tips per lo sperma Socialmente accettabile. Come dice Lowenstein, “La chiave è sempre stata molto, molto semplice: questa cosa è utile? Questa cosa è comoda? Cuffie per l’avatar senza gambe del CEO Mark Zuckerberg. “Penso che Apple abbia un fattore interessante.”

E se no? Bene, se sei rimasto bloccato nel mondo dell’AR di consumo per un lungo periodo, probabilmente puoi affrontare la delusione.