Febbraio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La squadra femminile irlandese di basket rifiuta di stringere la mano alla squadra israeliana dopo le accuse di antisemitismo

La squadra femminile irlandese di basket rifiuta di stringere la mano alla squadra israeliana dopo le accuse di antisemitismo

Oksana Dzadan/Sportsfile/Getty Images

Il Ct dell'Irlanda James Weldon ha parlato ai suoi giocatori durante la partita contro Israele.



CNN

IL irlandesi La squadra nazionale di basket femminile si è rifiutata di stringere la mano israeliano La nazionale femminile prima della prima partita delle qualificazioni al FIBA ​​EuroBasket Women's Championship 2025 a Riga, in Lettonia, giovedì.

Basketball Ireland, l'organo di governo dello sport in Irlanda, ha dichiarato in un… dichiarazione Mercoledì ha informato FIBA ​​​​Europa che la squadra non avrebbe partecipato alle formalità pre-partita, inclusa la stretta di mano con Israele prima della palla a due, come risultato diretto dei recenti commenti fatti dai giocatori e dallo staff tecnico israeliani – comprese accuse provocatorie e inesatte circa… Lancio. Antisemitismo, pubblicato sui canali ufficiali della Federazione israeliana”.

“Ciò include lo scambio di regali e strette di mano formali prima o dopo la partita, mentre i nostri giocatori si mettono in fila per suonare l'inno nazionale in panchina, piuttosto che sul campo centrale. “Basketball Ireland sostiene pienamente i nostri giocatori nella loro decisione”, continua la dichiarazione. .

Mercoledì, il giocatore di basket israeliano Dor Saar ha definito la squadra irlandese “completamente antisemita”, in un’intervista pubblicata sul sito web della Israel Basketball Association.

Saar ha detto: “È noto che sono completamente antisemiti e questo non è un segreto, e forse è per questo che ci si aspetta una forte unione”.

“Dobbiamo dimostrare che siamo più bravi di loro e vincere. Ne parliamo tra di noi. Sappiamo che non piacciamo e lasceremo sempre tutto in campo e in questa partita.

Prima della palla a due, l'Irlanda stava ascoltando l'inno nazionale in panchina mentre Israele si trovava vicino al campo centrale. I giocatori non si sono stretti la mano. Israele ha poi sconfitto l'Irlanda 87-57.

READ  Johnny Gomez dei Red Sox batte il Grande Slam di Trevor Storey

Dopo la partita, l'allenatore israeliano Sharon Drucker ha detto di “non aver mai visto cose del genere prima” in vita sua.

“Pratico sport da molti anni e non ho mai visto cose del genere in vita mia”, ha detto Drucker.

“Non c'è mai stata una partita in cui non si facessero concessioni, si stringessero la mano e non si congratulassero a vicenda. Hanno assolutamente fatto un passo e oggi hanno ricevuto la loro punizione.”

Oksana Dzadan/Sportsfile/Getty Images

Giovedì Israele ha sconfitto l'Irlanda 87-57.

Saar, che ha debuttato in Israele, ha aggiunto: “È sempre divertente rappresentare il Paese, e certamente in un momento come questo. Sono felice che abbiamo vinto e che continuiamo così. Non voglio addentrarmi nei dettagli questione politica, ma dà motivazione e motivazione. Abbiamo gridato l'inno nazionale e cantato”. “Con orgoglio, dobbiamo mostrare al mondo intero che siamo Israele e rimarremo qui”.

secondo Pallacanestro irlandeseL'allenatore irlandese James Weldon ha detto che la sua squadra “ha mostrato un'incredibile maturità nel modo in cui ha affrontato una settimana molto stressante”.

“È stata dura per tutti noi, ma abbiamo tenuto duro e tenuto insieme e tutto quello che posso dire è che non ci siamo tirati indietro oggi”, ha continuato Weldon.

Weldon ha detto che “preferiva” non parlare di quello che è successo prima della partita, ma ha detto che la squadra “non ha partecipato alle attività pre-partita come risultato diretto di quei commenti ingiustificati e inaccettabili da parte del campo israeliano riguardo ai nostri giocatori”.

Weldon ha aggiunto: “È stato molto deludente. Siamo venuti qui per una partita di basket, volevamo vincere, ma in questa occasione non siamo usciti dalla parte giusta del risultato”.

READ  LSU Will Wade licenzia per un motivo dopo gravi violazioni della NCAA. Ecco perché. | LSU

“Abbiamo giocato tre nazionali per la prima volta in questa partita e stiamo costruendo una squadra, quindi ci sono aspetti positivi da trarre da questa partita”.

Il basket irlandese ha dovuto affrontare richieste di boicottaggio della partita contro Israele, ma… Egli ha detto Saranno multati fino a 86.000 dollari dalla FIBA ​​​​Europa “se non completeranno la partita contro Israele, con un'ulteriore multa di 107.000 dollari se non si giocherà la gara di ritorno”.

La pallacanestro irlandese avrebbe potuto anche essere rimossa dalle qualificazioni FIBA ​​Women's EuroBasket 2025 e dalla successiva campagna di qualificazione con l'organo di governo che la descriveva come una “squalifica effettiva di cinque anni”.

La CNN ha contattato la FIBA ​​e la Israel Basketball Association per un commento.