Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La settimana selvaggia di riepilogo della free agency di Shohei Ohtani

La settimana selvaggia di riepilogo della free agency di Shohei Ohtani

La settimana selvaggia di riepilogo della free agency di Shohei Ohtani

\n\n”,”providerName”: “Twitter”, “providerUrl”: “https://twitter.com”, “type”: “oembed”, “width”: 550, “contentType”: “rich”} ,{“__typename”: “Markdown”, “content”: “Ma quando il volo N616RH finalmente atterrò a Toronto, sai chi ne uscì?\n\nNon era Ohtani.\n\nNon era il traduttore di Ohtani, Ibe Mizuhara.\n\n Non era l’agente di Ohtani, Nez Palilo.\n\nNon era il cane di Ohtani, qualunque fosse il suo nome.”,”type”:text”},{“__typename”:”Markdown” “” ,”content”:”Si dice che sia un uomo d’affari canadese Robert Herjavec, fondatore di una società di software di sicurezza Internet, scrittore di libri e personaggio televisivo in numerosi programmi, tra cui “Shark Tank” della ABC. E così, riferisce Ohtani, l’accordo si avvicina è stato contrastato da rapporti meno sensazionali e più accurati. A quanto pare, non aveva ancora deciso, poiché è stato rivelato che Ohtani non stava attraversando il continente su un aereo privato, ma invece si stava rilassando a casa venerdì (come il resto di noi avrebbe dovuto esserlo), e quelli… che richiedono informazioni su tutto ciò che riguarda Ohtani con nuove risposte e persino una nuova, avvincente domanda:\n\nI Blue Jays firmeranno Robert Herjavec come loro DH?!?” , “type”: “text”},{“__typename” : “OEmbed”, “html”: “

Per tutti coloro che sperano di scoprire Otani. https://t.co/TzhN5dVhO6 pic.twitter.com/STsgK0wp1a

– Rich Eisen (@richeisen) 8 dicembre 2023

\n\n\n”, “providerName”: “Twitter”, “providerUrl”: “https://twitter.com”, “type”: “oembed”, “width”: 550, “contentType”: “rich “}],”relativeSiteUrl”: “/news/shohei-ohtani-wild-week-of-free-agency-recap”, “contentType”: “news”, “subHeadline”: null, “summary”: “Non non importa “Ovunque firmi, non importa quando, non importa cosa comporta il suo nuovo contratto, Shohei Ohtani sarà già riuscito in una cosa: farci impazzire tutti. Noi, la comunità amante del baseball, esistiamo da qualche parte a sud della mente, e un jet privato ha Contiene o non contiene “,”tagline({\”formatString\”:\”none\”})”:null,”tags”:[{“__typename”:”InternalTag”,”slug”:”storytype-article”,”title”:”Article”,”type”:”article”},{“__typename”:”TaxonomyTag”,”slug”:”apple-news”,”title”:”Apple News”,”type”:”taxonomy”},{“__typename”:”TaxonomyTag”,”slug”:”rumors”,”title”:”rumors”,”type”:”taxonomy”},{“__typename”:”PersonTag”,”slug”:”playerid-660271″,”title”:”Shohei Ohtani”,”person”:{“__ref”:”Person:660271″},”type”:”player”},{“__typename”:”ContributorTag”,”slug”:”anthony-castrovince”,”title”:”Anthony Castrovince”,”type”:”contributor”}]”type”: “story”, “thumbnail”: “https://img.mlbstatic.com/mlb-images/image/upload/{formatInstructions}/mlb/nsrhp5whioj3p93tftok”, “title”: “La settimana selvaggia di Shohei Ohtani” Libera agenzia, riepilogo”}},”Team:108″:{“__typename”: “Team”, “id”:108}”,”Person:660271″:{“__typename”: “Persona”, “id”: 660271},”Team:141″:{“__typename”:Team”,”id”:141},”Team:119″:{“__typename”:Team”,”id”:119}}}. adobeAnalytics = {“reportingSuiteId”:”:mlbglobal08,mlbcom08″, “linkInternalFilters”: “mlb”} window.globalState = {“tracking_title”: “Major League Baseball”, “lang”: “it”} window.appId = ‘ ‘ /*–>*/

2:45 UTC

Non importa dove firmerà, non importa quando firmerà, non importa cosa comporta il suo nuovo contratto, Shohei Ohtani sarà già riuscito in una cosa:

Facendo impazzire ognuno di noi.

Noi, la comunità amante del baseball, siamo da qualche parte a sud della mente, e siamo stati portati qui con un aereo privato che potrebbe essere stato utilizzato o meno da Shohei Ohtani.

Le cose sono diventate davvero strane questa settimana ai Winter Meetings, per poi raggiungere quello che possiamo solo sperare sia l’apice della stupidità venerdì, quando la piattaforma precedentemente nota come Twitter è diventata ancora più stravagante del solito a causa di rapporti estremamente contrastanti su dove si trovasse Ohtani e sulla sua vicinanza. all’inchiostrazione. un accordo.

Quindi ricapitoliamo una settimana di notizie su Ohtani che è stata piuttosto selvaggia… anche se non è successo quasi nulla.

È stato un periodo relativamente tranquillo nella scena di Shuhei.

A parte alcune speculazioni secondo cui avrebbe potuto firmare entro una settimana e un rapporto secondo cui aveva già ricevuto offerte per un valore fino a mezzo miliardo di dollari (niente di grave), eravamo ancora in quei giorni d’oro in cui la più grande controversia su Ohtani era la riluttanza della sua agenzia (o era quella incapacità?) per rivelare dettagli chiave sul dolce cagnolino che il due volte campione cullava nel suo braccio destro riparato chirurgicamente durante il suo annuncio di MVP dell’American League il mese scorso.

Siamo rimasti nella cuccia buia, inseguiti dal cane misterioso. qual’è il suo nome? Qual è la sua razza? Era davvero il cane di Ohtani o era un cucciolo di supporto?

Queste erano sicuramente le domande più urgenti all’inizio dei Winter Meeting, dove l’intera industria del baseball sarebbe stata riunita sotto lo stesso tetto.

Tutto era tranquillo e tutto era luminoso, fino alle 15:30 circa, ora locale a Nashville, nel Tennessee, quando i giornalisti dei Blue Jays hanno ricevuto la notizia che il direttore generale di Toronto Ross Atkins avrebbe invece tenuto una presenza mediatica di persona. Sullo zoom. Indica quella musica thriller drammatica:

Le nostre menti andarono rapidamente in tilt: o Atkins aveva sviluppato lo stesso problema gastrointestinale che aveva sconvolto le riunioni dei direttori generali un mese prima, oppure c’era qualcosa che non andava con Ohtani. Quando Atkins è apparso sullo schermo Zoom, era di fronte a un muro bianco e vuoto. Le domande sulla sua ubicazione sono state eliminate.

“A causa di un conflitto di programmazione, ho potuto partecipare a questa chiamata e sono grato per la vostra disponibilità nell’essere qui con me oggi”, ha detto Atkins.

Ah, ma il successivo monitoraggio dei voli da parte degli investigatori di Internet (il tipo di persone che possono dirti dove si trova Taylor Swift in questo preciso momento, in qualsiasi momento) ha trovato due aerei privati ​​che hanno lasciato Clearwater, in Florida, lunedì sera – uno diretto ad Anaheim , l’altro diretto a Nashville. . Rapporti affidabili Ha notato che Atkins non era a Nashville perché niente meno che Ohtani è stato visto nella struttura di allenamento primaverile all’avanguardia dei Blue Jays a Dunedin, in Florida.

Erano le 14:00 a Nashville quando il manager dei Dodgers Dave Roberts si sedette per il briefing invernale programmato per i media, e verso le 14:01 quando fu spinto all’estremo con questa domanda audace e tagliente:

“Puoi dire di aver incontrato Shuhei?”

Roberts piagnucolò e ringhiò esattamente per quattro secondi prima di dire la verità:

“Sì, l’abbiamo incontrato.”

Se questo fosse stato un dramma giudiziario vecchio stile, tutti i giornalisti si sarebbero precipitati ai telefoni pubblici più vicini per far sapere ai loro redattori che avevano la storia del secolo. Ma poiché siamo nel 2023, ci siamo seduti ai nostri posti e abbiamo pubblicato la rivelazione sui social media mentre Roberts continuava a darci la verità.

Roberts ha rivelato che i Dodgers si sono incontrati con Ohtani al Dodger Stadium pochi giorni fa per alcune ore.

“È stato un piacere trascorrere del tempo con lui”, ha detto Roberts.

Roberts ha poi aggiunto: “Shuhei è ovviamente la nostra massima priorità”.

Il coraggio di quest’uomo è quello di far sapere ai giornalisti che la squadra che tutti nel settore si aspettano di firmare Ohtani ha effettivamente interesse per Ohtani. Quanto interessato?

Non passò molto tempo prima che arrivasse la disponibilità prevista del GM. Il direttore generale dei Dodgers, Brandon Gomez, ha detto di essere “sorpreso” dall’ammissione di Roberts ma non ha voluto confermare… ciò che il suo manager aveva appena confermato. Nessuno può essere sicuro se Roberts abbia influenzato negativamente il gioco dei Dodgers per Ohtani o forse “Shaw” abbia mostrato forza.

Il presidente dei Cubs Jed Hoyer, nel frattempo, sembrava particolarmente scontento della notizia secondo cui l’ottimismo del suo club nei confronti di Ohtani era stato “significativamente diminuito”.

“Non so da dove provenga”, ha detto Hoyer.

Non è successo davvero nulla, onestamente. Ohtani non è stato selezionato nella bozza della regola 5.

Ebbene, neanche quel giorno accadde veramente nulla. Ohtani non era coinvolto nel commercio di Juan Soto.

Sarà questo il giorno dell’annuncio di Ohtani?

Si dirigerà in Canada per invadere un paese terzo?

Firmerà un accordo con i Dodgers e libererà Roberts dai guai?

Dirà di nuovo “Ciao” agli angeli?

La squadra misteriosa entrerà in azione per ingaggiare quest’uomo misterioso?

Avremmo potuto passare la giornata fuori di testa se l’aereo non fosse partito dall’aeroporto John Wayne di Orange County, in California, alle 9:40 ora del Pacifico, diretto all’aeroporto internazionale di Toronto Pearson. È stato un viaggio di 3 ore e 50 minuti dal punto A al punto B, eppure, con ogni miglio delle 2.157 miglia tracciate dalle insaziabili chiacchiere di Ohtani, sembrava un’eternità.

Sembra certo, a quanto pare, che quando il Bombardier Global 5000 atterrerà, saremo bombardati dall’annuncio di Ohtani, la fine ufficiale di questa saga caratteristica. I Blue Jays saranno acclamati vicino e lontano poiché stanno conquistando la più grande star di questo sport, l’AL East aggiungerà un’altra superstar e il rapper Drake, nato a Toronto, sarà ricompensato per il suo investimento in una maglia Ohtani All-Star.

Ma quando il volo N616RH finalmente è atterrato a Toronto, sai chi è sceso?

Non era il traduttore di Ohtani, Ibe Mizuhara.

Non era l’agente di Ohtani, Nez Palillo.

Il cane di Ohtani non si chiamava come si chiamava.

Secondo quanto riferito, era l’uomo d’affari canadese Robert Herjavec, fondatore di una società di software per la sicurezza Internet, scrittore di libri e personaggio televisivo in numerosi programmi, tra cui Shark Tank della ABC.

E così, mentre le notizie secondo cui Ohtani era vicino a un accordo si sono scontrate con notizie meno drammatiche – e apparentemente più accurate – secondo cui non aveva ancora preso una decisione, è stato rivelato che Ohtani non sta attraversando il continente su un aereo privato, ma invece, mentre ci rilassavamo a casa venerdì (come avrebbe dovuto essere il resto di noi), coloro che chiedevano a gran voce informazioni su tutto ciò che riguarda Ohtani non si sono ritrovati con nuove risposte, ma con una nuova e avvincente domanda:

I Blue Jays firmeranno Robert Herjavec come loro DH?!?