Luglio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La cometa Nishimura appena scoperta si avvicinerà presto alla Terra

La cometa Nishimura appena scoperta si avvicinerà presto alla Terra

Larry Wasserman/Matthew Knight/Dave Schleicher/Osservatorio Lowell

L’astronomo del Lowell Observatory, il dottor Larry Wasserman, ha catturato un’immagine della cometa Nishimura utilizzando il Lowell Discovery Telescope (4,3 metri di diametro) mercoledì mattina durante il crepuscolo.

Nota dell’editore: Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie di scoperte sorprendenti, progressi scientifici e altro ancora.



CNN

La cometa appena scoperta sarà visibile a volte mentre passa vicino alla Terra la prossima settimana. Ma scoprirlo richiederà una certa conoscenza.

Secondo il sito web americano “Space”, il fotografo spaziale giapponese Hideo Nishimura ha notato per la prima volta la cometa all’inizio di agosto mentre stava fotografando il cielo notturno. TerraCielo.
Da allora, il corpo celeste è cresciuto in luminosità mentre si muove attraverso il sistema solare interno in orbita attorno al sole.

La cometa raggiungerà la distanza più vicina alla Terra martedì, quando raggiungerà una distanza di 78 milioni di miglia (125 milioni di chilometri), il che significa che probabilmente sarà vista entro i prossimi cinque giorni.

Si avvicinerà molto al Sole, passando entro 21 milioni di miglia (circa 34 milioni di chilometri) dalla stella il 17 settembre, secondo Alan Hale, co-scopritore della cometa Hale-Bopp e fondatore e presidente dell’Earthrise Institute.

Nishimura completa un’orbita ogni 430-440 anni circa, “il che significa che l’ultima volta che è passato vicino al Sole (e forse si è avvicinato alla Terra) è stato intorno al 1590, prima dell’invenzione del telescopio”, afferma il dottor Paul Chodas. Il direttore del Centro per gli studi sugli oggetti vicini alla Terra della NASA presso il Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, in California, ha scritto in una e-mail. “Non sappiamo se in quel momento divenne abbastanza luminoso da poter essere visto ad occhio nudo.”

READ  Uno studio ha rivelato che una diminuzione dell'inquinamento atmosferico ha portato ad un aumento del riscaldamento globale

Durante questo periodo di tempo non è stata registrata alcuna cometa che sembri corrispondere a Nishimura, ma avrebbero dovuto essere molto luminose per essere viste, ha detto Hill.

La cometa è appena abbastanza luminosa da essere visibile dalla Terra a causa della distanza e si sposterà vicino all’orizzonte, quindi il binocolo è il modo migliore per vederla, ha detto Chodas. I cieli bui lontani dalle luci della città offrono una visione ideale.

Cielo e telescopio Ha condiviso grafici che potrebbero aiutare gli osservatori del cielo a individuare la cometa.

Se stai cercando di distinguere una cometa da altri oggetti nel cielo notturno, tieni presente che la coda di una cometa punterà sempre lontano dal sole perché la luce solare spinge costantemente verso l’alto minuscole particelle di polvere, ha affermato Dave Schleicher, un astronomo dell’Osservatorio Lowell. . Nell’Arizona.

Schleicher ha detto che mentre la cometa appare verde nelle immagini a causa della presenza di carbonio biatomico, apparirà quasi incolore o leggermente rosa attraverso il binocolo, poiché la luce solare si riflette sui granelli di polvere, che sono più piccoli delle particelle di borotalco.

Manuel Romano/NoorPhoto/Getty Images

La cometa Nishimura può essere vista come un debole punto verde nel cielo sopra L’Aquila, in Italia, il 7 settembre.

Per coloro che vivono nell’emisfero settentrionale, Chodas consiglia di trovare una visione chiara dell’orizzonte orientale e nord-orientale circa mezz’ora prima del crepuscolo mattutino. Puoi usare Ora e data Per determinare quando si verifica il crepuscolo mattutino, chiamato anche crepuscolo civile, nella tua zona.

Ha detto: “Ogni giorno di questa settimana, la cometa si avvicina un po’ al sole, la finestra temporale si restringe e la cometa si avvicina all’orizzonte”. “Questa cometa non sarà facile da vedere, a meno che tu non abbia già osservato delle comete.”

READ  Venerdì, detriti spaziali fuori controllo si sono schiantati sulla Terra sopra l'Oceano Pacifico

Più la cometa è vicina al sole e all’orizzonte, più è difficile vederla.

Mercoledì la cometa passerà tra la Terra e il sole.

“In teoria, potrebbe essere raggiungibile nel cielo serale entro pochi giorni, ma sarà ancora molto vicino al sole nel cielo e sarà sepolto nel luminoso crepuscolo”, ha detto Hill. “A meno che non diventi più luminoso del previsto, probabilmente non sarà visibile.”

Data la vicinanza della cometa Nishimura al Sole, è possibile che il calore estremo possa distruggerla.

“Quando il ghiaccio ghiacciato si riscalda e si trasforma in gas, la cometa potrebbe disintegrarsi”, ha detto Chodas. “Dipende molto dalle dimensioni del nucleo, che non conosciamo, poiché è circondato da una ‘chioma’, che è un’atmosfera di gas e polvere.”

Ma dato che la cometa è già sopravvissuta ad almeno un avvicinamento ravvicinato al Sole, e probabilmente a più di quello (anche se l’età della cometa è sconosciuta), Hale e altri esperti si aspettano che sopravviva.

“Se sopravvive al suo passaggio ravvicinato, passerà verso il lato più lontano del sole dalla Terra all’inizio di ottobre, per poi apparire nel cielo mattutino nell’emisfero australe a novembre”, ha detto Hale. “Potrebbe rimanere visibile per molti mesi dopo, anche se probabilmente sarà un oggetto abbastanza debole, e continuerà a svanire man mano che si allontana dal Sole e dalla Terra”.

Successivamente passeranno più di 400 anni prima che la cometa passi nuovamente vicino alla Terra.

Se perdi l’occasione di vedere la cometa Nishimura, si prevede che diverse comete appaiano nel cielo notturno nei prossimi 16 mesi, ha detto Hale.

La cometa Pons Brooks sarà più vicina al Sole in aprile, ha detto, e dovrebbe essere debolmente visibile ad occhio nudo nel cielo serale per circa un mese prima di allora. A giugno, la cometa Olbers si avvicinerà al Sole e potrà essere vista con un binocolo. La cometa Tsuchinshan-Atlas, scoperta a gennaio, sarà la più vicina al Sole alla fine di settembre 2024 e oscillerà vicino alla Terra a metà ottobre 2024, diventando potenzialmente molto luminosa.

READ  Scienziati danesi producono panna montata senza grassi dai batteri dell'acido lattico