Marzo 28, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’80% della MBTA Blue Line è soggetto a limiti di velocità, afferma l’MBTA

L’MBTA ha annunciato venerdì che prevede di porre fine alle restrizioni di velocità globali su tutte le linee di tram e metropolitana entro la fine di questa settimana, ma ha ammesso che le restrizioni al divieto rimarranno in vigore. Secondo l’MBTA, i vincoli di velocità dei blocchi sono un’estensione di un percorso “che può includere più difetti che devono essere esaminati o mitigati man mano che ogni difetto viene convalidato e corretto”, ha dichiarato il direttore generale ad interim di MBTA Jeff Gonville in una conferenza stampa venerdì pomeriggio. “Stiamo adottando un approccio conservativo mentre continuiamo a lavorare su questo problema”, ha affermato Gonville. “L’MBTA ha revocato le restrizioni di velocità globali sulla linea Matapan e sono ottimista sul fatto che saremo in grado di revocare le restrizioni di velocità globali sulla Green Zone quando il servizio inizierà”, ha affermato Gonville. L’MBTA ha fornito una serie di grafici a torta che mostravano i vincoli di velocità della massa rimanente che sarebbe rimasta al suo posto. La Blue Line, con servizio dal centro di Boston alla Wonderland Station in River, ha la più alta percentuale di percorsi che devono avere una velocità ridotta, all’80%. Il rapporto mensile sui limiti di velocità dell’MBTA, pubblicato alla fine di febbraio prima che le misure sui limiti di velocità globali fossero introdotte dall’agenzia di transito, ha fissato all’1,6% la quantità di rotta della linea blu a velocità limitata. Il rapporto di gennaio ha messo in linea la pista a velocità limitata allo 0%. Un portavoce dell’MBTA ha dichiarato venerdì che le restrizioni sono state aggiunte “come parte del processo in corso di convalida e convalida dei dati di screening raccolti durante precedenti indagini di ingegneria sui binari”. “I passeggeri dovrebbero continuare a pianificare percorsi di avanzamento più lunghi e tempi di viaggio aggiuntivi in ​​tutto il sistema. Alcune di queste restrizioni di velocità richiederanno azioni correttive e richiederanno più tempo di altre per essere risolte e revocate”, ha affermato Gonville. “Stiamo lavorando attivamente su questo ora e lavorando su quei piani”. Una volta revocate le restrizioni di velocità end-to-end sulla linea verde, circa il 16 percento di quella linea sarà soggetto a zone lente, secondo i dati MBTA forniti venerdì. . Le zone lente coprono il 22 percento della linea Matapan T ha detto venerdì che il 24 percento della linea rossa e il 22 percento della linea arancione rimangono sotto zone lente, per un tasso totale del 31,9 percento che non si è mosso nel corso della settimana lavorativa L’MBTA non ha fornito alcun dettaglio su dove sia il rallentamento appena imposto e l’MBTA ha affermato che intende svelare un cruscotto più dinamico che fornisca ai motociclisti maggiori informazioni in tempo reale sui limiti di velocità. Jonneville ha detto che il cruscotto sarà svelato alla riunione del consiglio di amministrazione di MBTA la prossima settimana. Le ampie zone lente obbligatorie, annunciate e ordinate lo scorso giovedì sera dopo che i funzionari dell’MBTA hanno stabilito di non disporre di documentazione sufficiente per dimostrare di aver corretto i difetti del percorso precedentemente identificati, continuano a sellare i ciclisti con corse lente, meno affidabili e più affollate. La Public Utilities Administration, che funge da agenzia governativa responsabile del monitoraggio della sicurezza dell’MBTA, ha ispezionato una sezione del binario della linea rossa lunedì 6 marzo e ha rilevato preoccupazioni sulla qualità dei binari. Martedì 7 marzo, il direttore della sicurezza dei trasporti ferroviari della DPU, Robert Hanson, ha inviato sei lettere ai funzionari dell’MBTA ordinando azioni correttive. Giovedì 9 marzo, l’MBTA ha implementato un rallentamento a livello di sistema, quindi ha sostituito il limite di velocità globale con una patch vagamente definita sulle linee rossa, blu e arancione la mattina successiva. Era in contatto con la direzione dell’MBTA in merito ai limiti di velocità e li ha istruiti a svolgere le ispezioni dei binari nel modo più rapido e sicuro possibile, tenendo informato il pubblico. “Siamo nelle fasi finali della nostra ricerca di un direttore generale per l’MBTA e ne avremo presto altre da condividere”, ha dichiarato Carissa Hand, portavoce del governatore, in una dichiarazione scritta. In questo rapporto sono state utilizzate informazioni dallo State House News Service.

READ  Cos'è la calma e la calma e chi è?

L’MBTA ha annunciato venerdì che prevede di porre fine alle restrizioni di velocità globali su tutte le linee di tram e metropolitana entro la fine di questa settimana, ma ha ammesso che le restrizioni al divieto rimarranno in vigore.

Secondo l’MBTA, i vincoli di velocità dei blocchi sono un’estensione di un percorso “che può includere più difetti che devono essere esaminati o mitigati man mano che ogni difetto viene convalidato e corretto”, ha dichiarato il direttore generale ad interim di MBTA Jeff Gonville in una conferenza stampa venerdì pomeriggio.

“Stiamo adottando un approccio conservativo mentre continuiamo a lavorare su questo problema”, ha affermato Gonville.

“MBTA ha revocato i limiti di velocità globali sulla linea Matapan e sono ottimista al riguardo [Saturday]”Saremo in grado di revocare le restrizioni di velocità globali sulla Green Zone quando il servizio inizierà”, ha affermato Gonville.

L’MBTA ha fornito una serie di grafici a torta che mostravano i vincoli di velocità della massa rimanente che sarebbe rimasta al suo posto.

La linea blu, con servizio dal centro di Boston alla stazione di Wonderland a River, ha la maggior parte del percorso che dovrebbe avere una velocità ridotta, all’80%.

MBTA Rapporto mensile sui limiti di velocità, pubblicato alla fine di febbraio Prima che le misure globali di limitazione della velocità fossero messe in atto dall’agenzia di transito, fissare l’importo del percorso della Linea Blu a velocità limitata all’1,6%. Il rapporto di gennaio ha messo in linea la pista a velocità limitata allo 0%.

Un portavoce dell’MBTA ha dichiarato venerdì che le restrizioni sono state aggiunte “come parte del processo in corso per convalidare e convalidare i dati di ispezione raccolti durante precedenti indagini di ingegneria sui binari”.

READ  Le azioni scendono, lo yuan cinese supera 7,2 contro il dollaro

“I pendolari dovrebbero continuare a pianificare distanze più lunghe e tempi di viaggio aggiuntivi in ​​tutto il sistema”, ha affermato Gonville.

“Alcune di queste restrizioni di velocità richiederanno azioni correttive e richiederanno più tempo di altre per essere risolte e revocate”, ha affermato Gonville. “Stiamo lavorando attivamente su questo ora e lavorando su quei piani”.

Una volta revocate le restrizioni di velocità end-to-end sulla linea verde, circa il 16 percento di quella linea sarà soggetto a zone lente, secondo i dati MBTA forniti venerdì. Le zone lente coprono il 22% della linea Matapan.

T ha detto venerdì che il 24 percento della linea rossa e il 22 percento della linea arancione rimangono sotto zone lente, per un tasso totale del 31,9 percento che non si è mosso nel corso della settimana lavorativa.

L’MBTA non ha fornito dettagli su dove sia il rallentamento appena imposto.

L’MBTA ha affermato che intende svelare un cruscotto più dinamico che fornisca ai motociclisti maggiori informazioni in tempo reale sui limiti di velocità. Gonville ha detto che il cruscotto sarà svelato alla riunione del consiglio di amministrazione di MBTA la prossima settimana.

Le ampie zone lente obbligatorie, annunciate e ordinate lo scorso giovedì sera dopo che i funzionari dell’MBTA hanno stabilito di non disporre di documentazione sufficiente per dimostrare di aver corretto i difetti del percorso precedentemente identificati, continuano a sellare i ciclisti con corse lente, meno affidabili e più affollate.

La Public Utilities Administration, che funge da agenzia governativa responsabile del monitoraggio della sicurezza dell’MBTA, ha ispezionato una sezione del binario della linea rossa lunedì 6 marzo e ha rilevato preoccupazioni sulla qualità dei binari. Martedì 7 marzo, il direttore della sicurezza dei trasporti ferroviari della DPU, Robert Hanson, ha inviato sei lettere ai funzionari dell’MBTA ordinando azioni correttive. Giovedì 9 marzo, l’MBTA ha implementato un rallentamento a livello di sistema, quindi ha sostituito il limite di velocità globale con un vago mix impostato sulle linee rossa, blu e arancione la mattina successiva.

READ  Dai un'occhiata alla nuova concept car BMW che cambia colore, la i Vision Dee

In una dichiarazione alla WCVB, l’ufficio del governatore del Massachusetts ha affermato che il governatore Maura Healy è stato in contatto con la direzione dell’MBTA in merito ai limiti di velocità e li ha istruiti a condurre le ispezioni dei binari nel modo più rapido e sicuro possibile, tenendo informato il pubblico.

“Siamo nelle fasi finali della nostra ricerca di un direttore generale per l’MBTA e ne avremo presto altre da condividere”, ha dichiarato Carissa Hand, portavoce del governatore, in una dichiarazione scritta.

In questo rapporto sono state utilizzate informazioni dallo State House News Service.