Dicembre 9, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Italia: Sancto Lucio de Coumboscuro, un villaggio non di lingua italiana


C ‘Un villaggio con una trentina di anime al sicuro dalle variazioni del mondo. A Sancto Lucio de Coumboscuro, lontano dal confine francese, nel Piemonte italiano, non si parlavano lingue dei paesi limitrofi. Secondo i nostri colleghi della CNN, che andò incontro agli abitanti di questo villaggio isolato, parlava ufficialmente la lingua occidentale provenzale, parlata nella valle dell’Oxidan in Provenza e nel Piemonte ad est della Linguadoca.

Qui, le interruzioni di corrente sono comuni per diverse settimane durante l’inverno. “Non abbiamo la televisione”, dice la 25enne Agnes Caron. Non perdi mai davvero ciò che non hai mai avuto. Quando manca la corrente per quindici giorni, non abbiate paura: portiamo fuori le vecchie lampade a olio dei nostri nonni.

“Vita di sacrificio”

La maggior parte delle famiglie sono famiglie di pastori, inclusa la famiglia Agnes che si prende cura dell’unico affittacamere del villaggio. “Mi alzo all’alba per badare alle pecore”, dice. Lavoro 365 giorni all’anno, no festivi. Non festeggio Natale o Capodanno perché devo sfamare e mantenere il mio gregge. È una vita di sacrificio, ma vedere la nascita di un agnello è molto gratificante. ⁇

Per saperne di piùVaucluse: I pannelli in provenzale scompariranno davvero?

L’area piemontese in cui si trova il paese è per lo più alternata tra Francia e Italia. Pertanto, i residenti si sentono più provenzali che francesi o italiani. La Minoranza Occitana è stata ufficialmente riconosciuta in Italia nel 1999 e la sua lingua è protetta dalla legge italiana. Ma secondo un rapporto dell’UNESCO del 2010, è sull’orlo dell’estinzione.


La redazione ti consiglia