Settembre 25, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Italia: Quest’ultimo Ronaldo è già partito dalla Juventus

Postato su: Cambiato:

Roma (AFP)

In attesa di voltare ufficialmente pagina su Cristiano Ronaldo, che ha dato il via al Manchester City, la Juventus viveva già senza la stella portoghese, al centro dei piani bassi del Torino, fuori dal campo.

“CR7, Tempo d’addio”, titolato venerdì mattina La Gazzetta dello Sport, ha messo fine all’avventura che era già iniziata con il quinquennio Pallone d’Oro nell’estate del 2018.

Secondo quanto riferito, la Juventus ha accettato la mossa di Ronaldo, ma il Manchester City (tra முதல் 25 milioni e 30 30 milioni) è in attesa di rilasciare la stella, sotto contratto fino a giugno 2022, secondo diversi media italiani.

In questo contesto, difficilmente la Serie A vedrà Ronaldo in campo sabato contro l’Emboli alla seconda giornata, e l’ultimo film del portoghese sulla Serie A sarà all’Udin domenica scorsa (2-2): il Ronaldo a torso nudo, deliziato da un gol nei supplementari, alla fine verrà negato un millimetro in fuorigioco.

Come segnale di avvertimento, di lato, come alternativa sorprendente ma con un compromesso e un sorriso, ha visto per la prima volta Joe iniziare la loro stagione senza di loro.

– Quasi indelebile –

Nonostante le rassicurazioni della dirigenza torinese sull’importanza del “CR7”, il messaggio lanciato dal tecnico Massimiliano Allegri è stato chiaro: l’attaccante 36enne, sviluppo di Zue dal 2018 – non è più esattamente al centro del progetto Pianconero.

Sul campo, Allegri ha ora consegnato le chiavi (e la corazza) della squadra al 27enne argentino Paulo DiBala. Il futuro ora appartiene ai giovani delle ultime stagioni: Federico Cesa, Dijan Kulusevsky, Manuel Locatelly, Mathis de Lict…

Palo Dybala e Cristiano Ronaldo dopo il match di Serie A contro la Juventus del 22 agosto 2021 a Udine. Michael Medina Afp

Cristiano Ronaldo, detentore quasi indelebile e marcatore imprescindibile nelle ultime stagioni (101 gol in 134 partite), a volte è una pausa per lo sviluppo di una nuova Juventus. Gli allenatori Maurizio Sarri (2019-20) e poi Andrea Birlo (2020-21) non sono riusciti ad aggiornare il gioco di una squadra che dipendeva dalle prestazioni di “CR7” – e talvolta dagli umori.

READ  Lukaku se n'è andato, l'Italia tiene Ronaldo e trova Jir oud

Al di fuori del dominio, Ronido ha portato il marchio Zoove a un nuovo livello, con visibilità globale e entrate sia da biglietti che da sponsorizzazioni, con accordi con Adidas e Jeep in fase di revisione al rialzo.

Ma pesa anche molto sui fondi indeboliti dalla crisi sanitaria associata al Govt-19. “CR7” costa al club circa 86 milioni di euro ogni anno, compreso il suo stipendio non standard (31 milioni di euro netti, 57 milioni di euro totali) e il Real Madrid nel 2018 (115 milioni di euro, o quasi 29 milioni di euro a stagione fino al 2022) .

– Casting espresso –

Al di là dei numeri, la vera delusione del matrimonio Ronaldo-Juventus sta nella Champions League con tre eliminazioni anticipate (due nei quarti di finale, poi il 16° turno).

Ma il “trofeo dalle grandi orecchie” era un obiettivo chiaramente condiviso, un giocatore che sognava di vincere il sesto pallone d’oro e il suo grande rivale Lionel Messi e un club che ha avuto due sconfitte in finale nel 2015 e nel 2017.

“Il record dice che la Juventus ha dato di più a Ronaldo di quello che ha portato al grande N7 Pioneer”, ha detto Gazetta a Dello Sport in un editoriale. “Dire addio a Ronaldo è difficile da digerire per tutti, ma se nessuno ci crede davvero è meglio partire subito”.

Il divorzio è stato finalizzato giovedì nonostante la Juventus abbia imposto le sue condizioni al potente agente di Ronaldo Jorge Mendes. Il club non permette alla stella di andare gratis e aspetta l’offerta prima di venerdì.

Allo stesso tempo, i Bionconary hanno iniziato la loro prestazione per trovare un attaccante per recuperare questa uscita.

L'attaccante brasiliano del Manchester City Gabriel Jesus in una partita contro il Norwich il 21 agosto 2021 all'Etihad Stadium
L’attaccante brasiliano del Manchester City Gabriel Jesus in una partita contro il Norwich il 21 agosto 2021 all’Etihad Stadium Adrian Tennis AFP

I nomi del brasiliano Gabriel Jesus sono stati citati dai media durante lo scambio con la città, ma anche i nomi dell’italiano Mois கீs Keane sono tornati all’Everton dopo aver preso in prestito dall’argentino Mauro Icardi (PSG) al Paris SG. O il serbo Luka Jovic (Real Madrid). La finestra di trasferimento è un modello che sembra “speed dating” sapendo che il martedì sera finisce.

READ  Qualificazioni ai Mondiali 2022 - Per difendere il successo, l'orgoglio e il patrimonio: l'Italia e la prossima partita