Aprile 17, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Israele bombarda la Striscia di Gaza mentre gli Stati Uniti affermano che bloccheranno la risoluzione del cessate il fuoco delle Nazioni Unite

Israele bombarda la Striscia di Gaza mentre gli Stati Uniti affermano che bloccheranno la risoluzione del cessate il fuoco delle Nazioni Unite

RAFAH (Striscia di Gaza) – I raid israeliani in tutta Gaza hanno ucciso almeno 18 persone nella notte e fino a domenica, secondo medici e testimoni, mentre gli Stati Uniti hanno detto che avrebbero posto il veto a un'altra bozza di risoluzione delle Nazioni Unite per il cessate il fuoco.

Gli Stati Uniti, il più grande alleato di Israele, sperano invece di mediare un accordo di cessate il fuoco e di rilascio degli ostaggi tra Israele e Hamas, e immaginano una soluzione più ampia al conflitto. Il conflitto israelo-palestinese. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha risposto, descrivendo le richieste di Hamas come “false” e respingendo le richieste americane e internazionali di trovare una strada per la creazione di uno Stato palestinese.

Domenica il suo governo ha adottato una dichiarazione in cui afferma che Israele “respinge categoricamente i decreti internazionali sulla soluzione permanente con i palestinesi” e si oppone a qualsiasi riconoscimento unilaterale di uno Stato palestinese, che secondo lui “darebbe un premio importante al terrorismo” dopo l’attacco del 7 ottobre. a Gerusalemme. effetti bellici.

Netanyahu si è impegnato a continuare l’attacco fino a ottenere la “vittoria completa” su Hamas e ad ampliarne la portata La città di Rafah, a sud della Striscia di GazaPiù della metà dei 2,3 milioni di palestinesi della Striscia hanno cercato rifugio altrove per sfuggire ai combattimenti.

Nel frattempo, il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che l'ospedale Nasser, il principale centro medico che serve il sud di Gaza, “non funziona più” dopo che… Le forze israeliane hanno fatto irruzione nella struttura Nella città di Khan Yunis, nel sud del Paese, la settimana scorsa.

Un attacco aereo notturno a Rafah ha ucciso sei persone, tra cui una donna e tre bambini, e un altro raid ha ucciso cinque uomini a Khan Yunis, l'obiettivo principale dell'attacco degli ultimi due mesi. I giornalisti dell'Associated Press hanno visto i corpi arrivare in un ospedale di Rafah.

A Gaza City, che era isolata, la maggior parte di loro è stata evacuata Ha subito una distruzione diffusa Nelle prime settimane di guerra, un attacco aereo rase al suolo la casa di una famiglia, uccidendo sette persone, tra cui tre donne, secondo Sayed Al-Afifi, un parente del defunto.

READ  Harris dà una sbirciatina ai peperoni della fattoria tenendo presente il cambiamento climatico

L'esercito israeliano raramente commenta gli attacchi individuali e attribuisce la colpa delle vittime civili ad Hamas perché i militanti operano in aree residenziali densamente popolate.

Le Nazioni Unite affermano che l’ospedale oggetto dell’irruzione non è più operativo

Il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, capo dell'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite, ha affermato che al team dell'OMS non è stato permesso di entrare nell'ospedale Nasser venerdì o sabato “per valutare le condizioni dei pazienti e le esigenze mediche critiche, anche se sono arrivati ​​​​al complesso ospedaliero per fornire carburante”. .” Insieme ai partner”.

In un precedente post su Twitter ha affermato che ci sono ancora circa 200 pazienti in ospedale, di cui 20 che necessitano di trasferimenti urgenti in altri ospedali.

Israele afferma di aver arrestato più di 100 presunti militanti, di cui 20 che avrebbero partecipato all'attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre, senza fornire prove. L'esercito afferma che sta cercando i resti degli ostaggi all'interno della struttura e non sta prendendo di mira medici o pazienti.

Il Ministero della Sanità di Gaza ha affermato che tra i detenuti c'erano 70 membri del personale medico, nonché pazienti nei letti d'ospedale che sono stati trasportati su camion. Ashraf Al-Qudra, portavoce del ministero, ha detto che i soldati hanno picchiato i detenuti e li hanno spogliati dei loro vestiti. Non vi è stato alcun commento immediato da parte dell'esercito su queste accuse.

La guerra è scoppiata dopo che Hamas ha sfondato le difese israeliane e ha attaccato le comunità nel sud di Israele, uccidendo circa 1.200 persone, la maggior parte delle quali civili. Ha preso circa 250 ostaggi. I militanti detengono ancora circa 130 ostaggi, un quarto dei quali si ritiene siano morti, dopo che la maggior parte degli altri sono stati rilasciati durante un cessate il fuoco durato una settimana a novembre.

Secondo le stime, la guerra ha provocato la morte di almeno 28.985 palestinesi, la maggior parte dei quali donne e bambini. Ministero della Sanità a GazaChe nei suoi archivi non fa distinzione tra civili e combattenti. Domenica ha detto che il bilancio comprende 127 corpi trasportati negli ospedali nelle ultime 24 ore. Circa l'80% della popolazione di Gaza è stata espulsa dalle proprie case Un quarto rischia la carestia.

READ  Ufficiale: quasi 80 studentesse sono state avvelenate e portate negli ospedali nel nord dell'Afghanistan

Nella Cisgiordania occupataUno scontro a fuoco è scoppiato quando le forze israeliane sono andate ad arrestare un sospetto uomo armato nella città di Tulkarem. L'esercito ha detto che il sospettato è stato ucciso e un membro della polizia di frontiera paramilitare israeliana è rimasto gravemente ferito. L'obiettivo del raid viene descritto come uno dei militanti più anziani coinvolti nei recenti attacchi. Il Ministero della Sanità palestinese ha affermato che due palestinesi sono stati martirizzati.

Gli Stati Uniti si oppongono ad un’altra risoluzione di cessate il fuoco

L'Algeria, rappresentante dei paesi arabi al Consiglio di Sicurezza dell'ONU, ha diffuso un progetto di risoluzione chiedendo un cessate il fuoco immediato per ragioni umanitarie, il libero accesso agli aiuti umanitari e respingendo lo sfollamento forzato dei civili palestinesi.

L'ambasciatrice statunitense Linda Thomas-Greenfield ha dichiarato in una dichiarazione sabato sera che il progetto di risoluzione è in conflitto con gli sforzi di Washington per porre fine ai combattimenti e “non sarà adottato”.

“È fondamentale che gli altri partiti diano a questo processo le migliori possibilità di successo, piuttosto che promuovere misure che lo mettano a rischio – e la possibilità di una soluzione duratura alle ostilità”, ha affermato.

Gli Stati Uniti hanno utilizzato il loro potere di veto. Su precedenti decisioni simili Con un ampio sostegno internazionale, il presidente Joe Biden lo ha fatto Ha aggirato il Congresso per inviare armi a Israele Esortandolo ad adottare misure maggiori per risparmiare i civili e facilitare la consegna di aiuti umanitari.

Stati Uniti, Qatar ed Egitto hanno passato settimane cercando di mediare un cessate il fuoco e rilasciare gli ostaggi, ma… C’è un ampio divario tra le richieste di Israele e quelle di Hamas Sabato il Qatar ha dichiarato che i colloqui “non sono andati avanti come previsto”.

READ  Biden annuncia il divieto alle importazioni statunitensi di petrolio russo: aggiornamenti in tempo reale

Hamas ha detto che non rilascerà tutti gli ostaggi rimanenti senza che Israele finisca la guerra e si ritiri da Gaza. Richiede inoltre il rilascio di centinaia di palestinesi imprigionati da Israele, compresi attivisti di alto livello.

Netanyahu ha pubblicamente respinto sia le richieste che qualsiasi scenario in cui Hamas sia in grado di ricostruire le proprie capacità militari e governative. Ha detto di aver inviato una delegazione ai colloqui per il cessate il fuoco al Cairo la scorsa settimana su richiesta di Biden, ma non ha visto il motivo di inviarla di nuovo.

Sabato, in un'intervista con la radio pubblica israeliana Kan, il consigliere per la sicurezza nazionale di Netanyahu ha affermato che la pressione militare e l'adesione a una linea rigorosa nei negoziati potrebbero spingere Hamas ad abbandonare le sue “ridicole richieste che nessuno può accettare”.

Tzachi Hanegbi ha affermato che gli Stati Uniti sostengono la campagna israeliana volta a distruggere le capacità di Hamas e non hanno esercitato pressioni su Israele affinché ponesse fine alla guerra o ritirasse le sue forze da Gaza.

Netanyahu ha respinto le preoccupazioni internazionali riguardo… Attacco di terra israeliano pianificato A Rafah ha detto che i residenti saranno evacuati in zone più sicure. Non è chiaro dove andranno nella Gaza in gran parte distrutta.

Il leader israeliano si oppone anche alla creazione di uno Stato palestinese, cosa che gli Stati Uniti affermano di sì Un elemento essenziale della sua visione più ampia Al fine di normalizzare le relazioni tra Israele e il peso massimo regionale dell’Arabia Saudita, nonché gli investimenti arabi nella ricostruzione e nella gestione postbellica di Gaza.

___

Magdy ha riferito dal Cairo e Goldenberg ha riferito da Tel Aviv, Israele.

___

Scopri di più sulla copertura AP su https://apnews.com/hub/israel-hamas-war