Giugno 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Incendi in Canada: i residenti di Yellowknife lasciano la città, nuove evacuazioni nella Columbia Britannica

Incendi in Canada: i residenti di Yellowknife lasciano la città, nuove evacuazioni nella Columbia Britannica

  • Venerdì 26 volo di evacuazione da Yellowknife a Calgary
  • Gli incendi potrebbero raggiungere la periferia di Yellowknife durante il fine settimana
  • Nuovi incendi causano ordini di evacuazione a Kelowna, British Columbia
  • 2.400 proprietà di West Kelowna sono state liberate e gli edifici distrutti

YELLOWKNIF, NWT/EDMONTON, 18 agosto (Reuters) – I residenti sopravvissuti della remota città canadese settentrionale di Yellowknife hanno cercato di uscire dalla città venerdì prima che un incendio ne bloccasse l’uscita, mentre un altro incendio nella provincia occidentale della British Columbia ha colpito un nuovo focolaio. Ordini di evacuazione.

Lo stato di emergenza è stato dichiarato venerdì all’inizio di Kelowna, una città a 300 chilometri (180 miglia) a est di Vancouver con una popolazione di circa 150.000 abitanti. I funzionari hanno detto che le prossime 24-48 ore potrebbero essere le più dure. Lo spazio aereo è stato chiuso per far posto ai bombardieri ad acqua.

Alcune delle colline intorno alla città sono in fiamme alla luce dell’alba dopo che un incendio che bruciava da martedì è saltato nel lago Okanagan e si è diffuso in parti di Kelowna.

“Abbiamo lottato ieri sera per proteggere la nostra comunità”, ha detto ai giornalisti il ​​capo dei vigili del fuoco di West Kelowna Jason Prolund. “La notte si è trasformata in giorno a causa del bagliore arancione delle nuvole e del fuoco.”

Più di 2.400 proprietà sono state evacuate, hanno detto i funzionari, e altre migliaia sono in attesa di andarsene con poco preavviso, se necessario. Ha detto che diversi edifici sono stati distrutti durante la notte a West Kelowna.

“Oggi sarà di nuovo una giornata impegnativa. Il vento è più forte di ieri”, ha detto Prolund. “La gente vedrà di nuovo quel bagliore” venerdì sera, e sembrerà peggio di quanto ti aspettassi, ha aggiunto.

READ  Il nuovo presidente del Perù presta giuramento e il suo predecessore, Castillo, viene arrestato

L’ampiezza degli incendi e l’interruzione della vita e della terra sottolineano l’intensità della peggiore stagione degli incendi boschivi del Canada quest’anno, con oltre 1.000 incendi attivi che bruciano in tutto il paese.

L’incendio che ha minacciato Yellowknife, la capitale dei Territori del Nordovest, 1.425 chilometri (885 miglia) a nord-est, ha fatto pochi progressi venerdì, ha detto il servizio antincendio regionale, a causa del successo della lotta antincendio.

Tuttavia, i forti venti previsti per venerdì e sabato stanno ancora soffiando le fiamme verso la città, che potrebbero raggiungere le periferie entro la fine della settimana. I vigili del fuoco hanno detto che si prospettano “giorni critici e difficili”.

L’incendio si trova a circa 15 chilometri (9 miglia) a nord-ovest della città e l’odore di fumo permea Yellowknife. Gli incendi ardevano su entrambi i lati dell’unica autostrada fuori città, rimasta aperta.

“Ci sono fuochi accesi su entrambi i lati della strada… È un’esperienza molto surreale”, ha detto Brent Saulnier, che lo stava visitando.

Molti devono ancora lasciare la città di circa 20.000 residenti, con il termine ultimo per le evacuazioni fissato a mezzogiorno ora locale (1800 GMT).

“La scadenza di mezzogiorno non significa che l’autostrada si chiuda a mezzogiorno. Incoraggiamo le persone ad andare il più velocemente possibile. L’autostrada continuerà a farlo”, ha detto il sindaco di Yellowknife Rebecca Altey in un’intervista alla Canadian Broadcasting Corporation. Sii aperto finché è sicuro”.

READ  Il piano di confine di Biden spera di ridurre gli immigrati venezuelani a New York City

Alti ha detto che i voli continueranno anche dopo la scadenza.

Calgary, Alberta, giovedì ha ricevuto 15 voli di evacuazione dai Territori del Nordovest e si aspetta altri 26 voli venerdì che trasportano quasi 2.300 persone, ha detto la città. L’esercito canadese ha trasportato 79 persone giovedì e ha più voli venerdì.

Sembra che circa il 65% della popolazione totale di 46.000 abitanti dei Territori del Nordovest sarà evacuata.

I vigili del fuoco hanno affermato che le squadre antincendio stavano abbattendo la vegetazione per creare barriere tagliafuoco, installando sistemi di irrigazione e appiccando incendi dolosi per eliminare il carburante prima che l’incendio più grande si avvicinasse.

condizioni di siccità

Gli esperti affermano che il cambiamento climatico ha esacerbato il problema degli incendi. I funzionari hanno affermato che la siccità e le alte temperature hanno contribuito al numero e all’intensità degli incendi di quest’anno. Gran parte del Canada ha sperimentato condizioni anormalmente secche.

In risposta alle lamentele secondo cui la piattaforma Meta di Facebook ha bloccato notizie vitali sugli incendi in mezzo a una disputa con il governo federale su una legge che richiede la condivisione delle entrate con i media locali, venerdì il segretario ai trasporti Pablo Rodriguez ha esortato Meta a consentire la condivisione delle notizie.

Con l’aumento del numero di sfollati a Grande Prairie e St. Albert, nella periferia nord di Edmonton, entrambe le città hanno annunciato che i loro centri avevano raggiunto la piena capacità e hanno reindirizzato tutti gli sfollati in un nuovo centro a Leduc, a sud della capitale regionale Edmonton.

Tra loro c’era la famiglia Gore di High River Township.

Quando hanno ricevuto un avviso sul telefono durante il campeggio, la famiglia non era sicura di dove sarebbe atterrato il loro figlio, Liam, 13 anni, mentre tornava da un viaggio di addestramento nel vicino territorio dello Yukon.

READ  Un aereo militare americano precipita nel mare al largo del Giappone e non si conoscono le condizioni del suo equipaggio

Mentre la famiglia si dirigeva verso l’Alberta, ciò che contava di più per Paula Gore era la sua famiglia.

“L’unica cosa che avevo in mente era che avevo i bambini e i cani, e avevamo l’un l’altro solo per uscire da lì. Questo è tutto ciò a cui puoi davvero pensare in quel momento”, ha detto.

Segnalazione aggiuntiva di Dan Whitcomb e Timon Johnson. Segnalazioni aggiuntive di David Leungren, Ismail Shakil e Steve Scherer a Ottawa; Scritto da Denny Thomas, David Leungren e Steve Scherer; Montaggio di Sharon Singleton, Chizu Nomiyama, Jonathan Otis e Josie Kao

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Acquisizione diritti di licenzaapre una nuova scheda