Aprile 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il tribunale di Mosca revoca la licenza a Novaya Gazeta di pubblicare in Russia | Russia

Un tribunale di Mosca ha privato Novaya Gazeta della sua licenza per la stampa, vietando di fatto al giornale di operare all’interno RussiaMeno di un anno dopo che il suo caporedattore, Dmitry Muratov, ha vinto il Premio Nobel per la Pace 2021.

Roskomnadzor, il regolatore dei media russo, ha accusato la pubblicazione di non aver fornito i documenti relativi al cambio di proprietà nel 2006.

Parlando in tribunale, Muratov ha affermato che la sentenza è stata un “colpo politico, senza la minima base giuridica”. Ha detto che il giornale sarebbe ripreso.

Con una sentenza separata la prossima settimana, un tribunale di Mosca deciderà se revocare anche la licenza del sito web di Novaya Gazeta.

Novaya Gazeta è uno dei giornali indipendenti più importanti del Paese. Da quando è stato creato da Muratov e dai suoi colleghi nel 1993, ha indagato sulla corruzione all’interno e all’esterno della Russia, nonché sulle guerre in Cecenia. Molti dei suoi giornalisti, tra cui Anna Politkovskaya, sono stati assassinati dagli anni ’90 come rappresaglia per i loro servizi.

A marzo, Novaya Gazeta ha dichiarato che avrebbe interrotto le operazioni fino alla fine della guerra in Ucraina dopo aver ricevuto diversi avvertimenti dalla censura statale per presunta violazione della legge sugli “agenti stranieri” del Paese.

Alcuni membri dello staff del giornale sono fuggiti dalla Russia e hanno lanciato un nuovo punto vendita, Novaya Gazeta Europa, pubblicato da diverse città europee. Roskomnadzor ha anche bloccato questo sito in Russia.

Dmitrij Muratov
Dmitry Muratov, redattore capo di Novaya Gazeta, ha definito la sentenza “un lavoro politico di successo, senza la minima base legale”. Foto: Alexander Zemlianchenko/Associated Press

Muratov che rimase in Russia, Ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace Lo scorso ottobre per i suoi sforzi a sostegno della libertà di stampa in Russia. In seguito ha messo all’asta la sua medaglia d’oro 18k per raccogliere fondi per i rifugiati ucraini. Ad aprile lo era bersaglio dell’attacco chimicoche crede sia una rappresaglia per la sua posizione contro la guerra.

READ  Droni russi minacciano i principali porti del Danubio in Ucraina | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Dall’inizio della guerra in Ucraina, la Russia ha lanciato un’offensiva senza precedenti repressione contro manifestanti, media indipendenti e social network stranieri. All’inizio di marzo, il presidente della Russia, Vladimir Putin, ha firmato una legge severa che impone pene detentive fino a 15 anni per aver diffuso deliberatamente notizie “false” sui militari e per aver criminalizzato qualsiasi critica pubblica alla guerra.

Con la chiusura di Novaya Gazeta, il governo russo ha ora chiuso o chiuso quasi tutti i punti vendita indipendenti nel paese.

La mossa per revocare la licenza di Novaya Gazeta arriva pochi giorni dopo la morte di Mikhail Gorbaciov, che era ampiamente considerato il patron del giornale. Gorbaciov è noto soprattutto per aver utilizzato parte del suo premio Nobel per la pace per aiutare a creare Novaya Gazeta nel 1993.

Sabato, Muratov ha guidato la squadra di Gorbaciov processione funebre A mosca.