Aprile 17, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il modulo lunare giapponese riprende potenza dopo essere atterrato a testa in giù

Il modulo lunare giapponese riprende potenza dopo essere atterrato a testa in giù

Apri Editor's Digest gratuitamente

Il Giappone ha rianimato un veicolo spaziale che ha perso potenza poco dopo il suo storico atterraggio sulla Luna questo mese, permettendogli di riprendere una missione che cerca di far luce sulle origini e sulla composizione della Luna.

La Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) ha confermato lunedì di aver stabilito un contatto con la navicella spaziale, che ora si trova sulla superficie della Luna in quella che sembra essere una posizione capovolta.

“Le osservazioni scientifiche sono iniziate immediatamente utilizzando la fotocamera spettroscopica multibanda”, ha scritto JAXA sui social media.

Il Giappone è diventato il quinto paese a far atterrare un veicolo spaziale sulla Luna questo mese, dopo l'Unione Sovietica, gli Stati Uniti, la Cina e più recentemente l'India, ma l'impresa è stata interrotta da un problema energetico che ha minacciato di mettere a repentaglio la missione.

JAXA ha affermato che la navicella spaziale, nota come Smart Lander for Investigating Moon (Slim), è atterrata sulla superficie lunare a circa 55 metri a est del sito di atterraggio bersaglio – una dimostrazione riuscita della tecnologia di atterraggio di precisione, che consente ai bersagli di avere una zona di atterraggio a 100 metri di distanza, rispetto ad un'area di decine di chilometri per le precedenti missioni lunari.

Ma l'agenzia ha aggiunto che è possibile che uno dei due motori principali di Slim si sia rotto ad un'altitudine di 50 metri, facendo atterrare la navicella spaziale con i motori puntati verso l'alto. Questo angolo rendeva difficile alla luce del sole raggiungere i suoi pannelli solari e Slim è stato spento manualmente dopo aver trasmesso alla Terra i dati e le immagini catturate.

READ  I detriti spaziali russi costringono la stazione spaziale a schivare, ritardando le passeggiate nello spazio
Il Lunar Exploration Intelligent Lander, mostrato in una foto scattata dal Lunar Excursion Vehicle 2, è atterrato capovolto sulla Luna. © Takara Tomy/Sony Group/Doshisha University/Japan Aerospace Exploration Agency/Reuters

Cinque giorni dopo l'atterraggio morbido del Giappone sul lato più vicino della Luna, la NASA ha dichiarato che la sua sonda di ricognizione lunare… Maculato sottile Vicino al cratere Theophilus mentre volavi a 80 chilometri sopra la superficie lunare.

Un funzionario della JAXA ha detto che il cambiamento nella direzione della luce solare ha permesso di ricaricare i pannelli solari, ma non è ancora chiaro quanto durerà l'energia. La missione originale doveva durare solo pochi giorni.

Utilizzando una fotocamera spettroscopica multi-banda, Slim è progettato per analizzare la composizione delle rocce sulla superficie della Luna, che potrebbe fornire indizi vitali sulla formazione e sulle origini della Luna.

La missione, che ha richiesto decenni per essere sviluppata, è stata seguita da una serie di battute d'arresto GiapponePiani di esplorazione dello spazio. Nel marzo dello scorso anno, al più recente missile del paese, l'H3, è stato ordinato di autodistruggersi dopo un guasto al motore subito dopo il lancio.

Il tentativo della società di esplorazione privata I Space di realizzare il primo sbarco commerciale sulla Luna al mondo è fallito ad aprile.

Gli Stati Uniti e altri alleati seguono da vicino i progressi della tecnologia spaziale giapponese mentre cercano una più stretta cooperazione per competere contro la Cina. Gli esperti hanno affermato che la tecnologia di “atterraggio di precisione” di Slim sarebbe cruciale per le missioni future come il progetto Artemis della NASA.

READ  Gli scienziati affermano che il cranio di Big John mostra segni di battaglia

L'agenzia spaziale americana mira a far atterrare gli astronauti vicino al polo sud della Luna. I crateri in ombra permanente ai poli possono contenere grandi serbatoi di ghiaccio, offrendo un enorme potenziale per scoperte scientifiche, ma ponendo anche grossi problemi di navigazione per atterraggi e operazioni sicure.

Video: Moon Rush: lancio dell'economia lunare | Film FT