Giugno 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il membro del gabinetto di guerra israeliano Gantz ha detto che si dimetterà senza un nuovo piano di guerra

Il membro del gabinetto di guerra israeliano Gantz ha detto che si dimetterà senza un nuovo piano di guerra

DEIR BALAH (Striscia di Gaza) – Benny Gantz, il membro centrista del gabinetto di guerra israeliano composto da tre membri, ha minacciato sabato di dimettersi dal governo se non avrà adottato un nuovo piano di guerra entro tre settimane. E a Gaza, una mossa che renderebbe il primo ministro Benjamin Netanyahu più dipendente dai suoi alleati di estrema destra.

Il suo annuncio esacerba la divisione all’interno della leadership israeliana dopo più di sette mesi di guerra in cui Israele non ha ancora raggiunto gli obiettivi dichiarati di smantellare Hamas e restituire decine di ostaggi rapiti nell’attacco del 7 ottobre.

Gantz ha presentato un piano in sei punti che include il ritorno di dozzine di ostaggi, la fine del governo di Hamas, il disarmo nella Striscia di Gaza e l’istituzione di un’amministrazione internazionale per gli affari civili. Sostiene inoltre gli sforzi per normalizzare le relazioni con l’Arabia Saudita.

Dice che se non verrà approvato entro l’8 giugno si dimetterà dal governo. “Se scegli la strada dei fanatici e porti l’intera nazione nell’abisso, saremo costretti a lasciare il governo”, ha detto.

Gantz, un politico popolare e rivale politico di lunga data di Netanyahu, si unì alla sua coalizione e al suo gabinetto di guerra nei primi giorni della guerra.

La partenza dell’ex capo di stato maggiore militare e ministro della Difesa lascerebbe Netanyahu ancora più legato ai suoi alleati di estrema destra che hanno adottato una linea dura nei negoziati sul cessate il fuoco e sul rilascio degli ostaggi, e che credono che Israele dovrebbe occupare Gaza e ricostruire gli ebrei. . insediamenti lì.

Gantz ha parlato giorni dopo che il ministro della Difesa israeliano Yoav Galant, il terzo membro del gabinetto di guerra, aveva dichiarato: Lo ha detto pubblicamente Ha ripetutamente invitato il governo a decidere una visione postbellica per Gaza che vedrebbe l’istituzione di una nuova leadership civile palestinese.

READ  Hamas afferma che due ostaggi israeliani sono morti, mentre l'esercito israeliano descrive i video come "torture psicologiche" per le famiglie dei prigionieri.

Netanyahu è sotto crescente pressione su più fronti. Gli estremisti del suo governo vogliono che l’attacco militare alla città di Rafah, situata nell’estremo sud della Striscia di Gaza, vada avanti con l’obiettivo di schiacciare Hamas. Gli Stati Uniti e altri, i loro più grandi alleati, hanno messo in guardia dall’attaccare la città dove più della metà dei 2,3 milioni di abitanti di Gaza si sono rifugiati – e centinaia di migliaia sono ora fuggiti – e lo hanno fatto. Ha minacciato Ridurre il sostegno alla crisi umanitaria a Gaza.

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan, visiterà l’Arabia Saudita e Israele questo fine settimana per discutere della guerra, e domenica incontrerà Netanyahu. Chi ha annunciato E che Israele “rimarrà da solo” se necessario.

Molti israeliani, preoccupati per gli ostaggi e accusano Netanyahu di mettere gli interessi politici al di sopra di ogni altra cosa, vogliono un accordo per fermare i combattimenti e liberarli. Venerdì si è verificata una nuova frustrazione quando l’esercito ha annunciato che le sue forze erano a Gaza Sono stati ritrovati i corpi di tre ostaggi Hamas lo ha ucciso nell’attacco del 7 ottobre. Sabato è stata annunciata la scoperta del corpo del quarto ostaggio.

I recenti colloqui volti ad un cessate il fuoco, mediati da Qatar, Stati Uniti ed Egitto, non hanno ottenuto molto. Anche la visione del dopoguerra è incerta.

La guerra è iniziata dopo l’attacco di Hamas del 7 ottobre al sud di Israele che ha ucciso 1.200 persone e ha preso 250 ostaggi. Israele afferma che circa 100 ostaggi sono ancora trattenuti a Gaza, insieme ai corpi di altri 30 circa.

READ  L'amministrazione Biden sull'evitare di combattere con la Russia: “Non esiste una no-fly zone leggera” – live | Notizie dagli Stati Uniti

Funzionari sanitari locali affermano che l’attacco israeliano ha ucciso più di 35.000 palestinesi a Gaza, mentre altre centinaia sono state uccise nella Cisgiordania occupata.

___

Jeffrey ha riferito da Gerusalemme. Lo scrittore dell’Associated Press Sam Mednick di Tel Aviv ha contribuito a questo rapporto.

___

Segui la copertura di AP sulla guerra https://apnews.com/hub/israel-hamas-war