Giugno 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il membro del Congresso dell’Indiana interroga la WNBA per “attacco eccessivo” a Kaitlyn Clark

Il membro del Congresso dell’Indiana interroga la WNBA per “attacco eccessivo” a Kaitlyn Clark

Un membro del Congresso dell’Indiana sta criticando la WNBA per il trattamento riservato dagli oppositori a Caitlin Clark in una lettera al commissario Cathy Engelbert.

Il deputato Jim Banks (R, IN-3) ha inviato la lettera martedì e ha evidenziato l’esame dell’anca della guardia del Chicago Sky Chindi Carter eseguito su Clark nella partita di sabato. Lo ha definito “eccessivamente offensivo” e ha detto che il compagno di squadra di Carter, Angel Reese, ha incoraggiato e sostenuto il momento.

“L’Indiana è uno stato del basket. “Non ci tiriamo indietro davanti alla difesa aggressiva, ma questo non è stato un esempio di gioco ‘duro'”, ha scritto Banks. Ha aggiunto: “È stato un tiro a buon mercato che avrebbe potuto causare infortuni e non dovrebbe essere tollerato”.

Banks ha suggerito la disciplina della WNBA a Carter e Sky oltre la sua decisione di aggiornare il fallo di Carter a fallo flagrante 1 e multare Sky e Reese per non essersi resi disponibili ai media dopo la partita.

Banks ha affermato che l’NBA “si rifiuta di ritenere responsabili i giocatori ostili e di applicare le proprie regole di sportività”.

“Non solo questo è un disservizio per Clark e l’Indiana Fever, è un disservizio per i milioni di giovani ragazze che sognano di giocare un giorno nella WNBA”, ha aggiunto.

Ha concluso la lettera chiedendo a Engelbert di rispondere a quattro domande, tra cui se la lega avrebbe adottato misure per “ridurre l’eccessivo targeting fisico di giocatori specifici”.

Dopo la partita di sabato, Clark ha detto che “non si aspettava” l’errore di Carter, definendolo “non una partita di basket” durante un’intervista in-game con ESPN.

L’allenatore di Sky Teresa Witherspoon lunedì ha descritto le azioni di Carter come “inappropriate”. Quando le è stato chiesto se ci sarebbe stata più disciplina, Witherspoon ha detto che lei e Carter hanno affrontato la questione “internamente”.

Lo stesso giorno, la WNBA ha detto che Carter non avrebbe ricevuto una sospensione o una multa per il colpo.

La lega ha un sistema di punti per monitorare quando i giocatori accumulano abbastanza falli da giustificare la sospensione. La WNBA ha la possibilità di multare o sospendere qualsiasi giocatore che commette un fallo flagrante in qualsiasi momento durante la stagione regolare, la preseason o i playoff, indipendentemente dal raggiungimento dei punti.

La violazione delle regole sui media di Reese le è costata $ 1.000 e Sky ha ricevuto una multa di $ 5.000 per non aver garantito che i giocatori rispettassero le politiche sui media della WNBA.

Lettura obbligatoria

(Foto: Luke Hales/Getty Images)