Aprile 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il massimo diplomatico britannico afferma che la Gran Bretagna potrebbe riconoscere uno Stato palestinese

Il massimo diplomatico britannico afferma che la Gran Bretagna potrebbe riconoscere uno Stato palestinese

Rayak (Libano) – Il massimo diplomatico britannico ha dichiarato giovedì che il suo Paese potrebbe riconoscere ufficialmente uno Stato palestinese. Cessate il fuoco a Gaza Senza aspettare l’esito di quelli che potrebbero essere colloqui lunghi anni tra Israele e palestinesi su una soluzione a due Stati.

Il ministro degli Esteri David Cameron parla all'Associated Press durante una visita giovedì in Libano con l'obiettivo di sedare la crisi Tensioni regionaliHa detto che il riconoscimento non può avvenire finché Hamas sarà a Gaza, ma può avvenire mentre continuano i negoziati israeliani con i leader palestinesi.

Cameron, l'ex primo ministro britannico, ha affermato che il riconoscimento da parte del Regno Unito di uno Stato indipendente di Palestina, anche presso le Nazioni Unite, “non può avvenire all'inizio del processo, ma non deve essere la fine del processo”. ministro.

“Questo potrebbe essere qualcosa che prenderemo in considerazione man mano che il processo, il progresso verso una soluzione, diventerà più realistico”, ha detto Cameron. “Quello che dobbiamo fare è dare al popolo palestinese un orizzonte verso un futuro migliore, un futuro in cui avrà uno Stato proprio”.

Ha aggiunto che questa possibilità è “assolutamente vitale per la pace e la sicurezza a lungo termine nella regione”.

La Gran Bretagna, gli Stati Uniti e altri paesi occidentali hanno sostenuto l’idea di uno Stato palestinese indipendente che conviva accanto a Israele come soluzione al conflitto più difficile nella regione, ma hanno affermato che l’indipendenza palestinese deve avvenire come parte di una soluzione negoziata. Non ci sono stati negoziati sostanziali dal 2009.

israeliano Il primo ministro Benjamin NetanyahuDa parte sua, ha pubblicamente rifiutato la creazione di uno stato palestinese indipendente dopo la guerra, e nelle ultime settimane si è persino vantato di aver contribuito a impedire la creazione di uno stato palestinese.

READ  La Cina ammorbidisce i toni del Corona virus dopo le proteste

Una mossa da parte di alcuni dei principali alleati di Israele per riconoscere uno Stato palestinese senza l'approvazione di Israele potrebbe isolare Israele e spingerlo a sedersi al tavolo dei negoziati.

Cameron ha affermato che il primo passo deve essere la “cessazione dei combattimenti” a Gaza, che alla fine si trasformerà in un “cessate il fuoco permanente e sostenibile”.

Ha aggiunto che affinché il suo Paese riconosca uno Stato palestinese, i leader del movimento armato di Hamas dovrebbero lasciare Gaza “perché non è possibile avere una soluzione a due Stati con le persone responsabili degli eventi del 7 ottobre che continuano a controllare Gaza”. ” Riferito a Attacco fatale di Hamas Su Israele, che ha scatenato la guerra a Gaza.

Hamas ha finora preso la posizione che i suoi leader non lasceranno la Striscia come parte dell’accordo di cessate il fuoco.

Cameron ha detto che il suo Paese sta anche proponendo un piano per calmare le tensioni al confine libanese-israeliano, dove il gruppo libanese Hezbollah e le forze israeliane si sono scontrati quasi quotidianamente negli ultimi quattro mesi, sollevando timori di una guerra più ampia.

Ha aggiunto che il piano includerà l’addestramento da parte della Gran Bretagna delle forze armate libanesi affinché svolgano maggiori attività di sicurezza nella zona di confine.

___

Segui la copertura di AP su https://apnews.com/hub/israel-hamas-war