Giugno 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il lancio dello Starliner è stato riprogrammato per il 5 giugno

Il lancio dello Starliner è stato riprogrammato per il 5 giugno

WASHINGTON – La NASA e la Boeing hanno resettato il lancio della navicella spaziale CST-100 Starliner della compagnia il 5 giugno dopo che la United Launch Alliance ha risolto un problema informatico che aveva portato all’annullamento del precedente tentativo di lancio.

La NASA ha annunciato alla fine del 2 giugno che i responsabili della missione hanno dato la loro approvazione a procedere con il lancio della missione Crew Flight Test (CFT) il 5 giugno alle 10:52 ET, la prossima opportunità di lancio disponibile. L’opportunità di backup è il 6 giugno alle 10:29 ET.

Il precedente tentativo di lancio del CFT del 1 giugno è stato interrotto 3 minuti e 50 secondi prima del decollo previsto. L’ULA ha affermato che una scheda nota come sequenziatore di lancio in uno dei tre computer di controllo a terra ridondanti è apparsa più lenta delle altre due quando si è usciti da una attesa pre-programmata a T-4 minuti. Il CEO dell’ULA Torey Bruno ha ipotizzato che un problema hardware o di rete potrebbe spiegare cosa è successo.

La NASA ha dichiarato in un comunicato che l’ULA ha riscontrato un problema con l’alimentatore utilizzato da parte delle schede di un computer. Ciò include la carta che controlla le valvole utilizzate per rifornire il propellente nello stadio superiore del Centaur, anch’essa malfunzionante in precedenza durante il conto alla rovescia.

La NASA ha detto che l’ULA ha deciso di sostituire il rack o il telaio del computer con l’alimentatore difettoso con uno di ricambio mentre i tecnici indagavano sulla causa del guasto dell’alimentatore. “ULA ha completato le ispezioni funzionali della nuova struttura e delle schede e tutti gli strumenti funzionano normalmente”, ha riferito la NASA.

READ  Una scoperta fuori dal mondo in Antartide

Si prevede che il tempo sarà nuovamente adatto al lancio, con una probabilità del 90% che condizioni di lancio accettabili il 5 giugno. La NASA non ha segnalato altri problemi nei lavori con il razzo Atlas 5 e le sue apparecchiature di supporto a terra, o con la stessa navicella spaziale Starliner. .

Nella missione CFT, Starliner, con a bordo gli astronauti della NASA Butch Wilmore e Sonny Williams, volerà verso la Stazione Spaziale Internazionale, dove trascorrerà circa una settimana prima di tornare ad atterrare nel sud-ovest degli Stati Uniti. La missione è l’ultimo volo di prova prima che la NASA possa certificare il veicolo per le missioni operative sulla Stazione Spaziale Internazionale a partire dall’inizio del 2025.

La NASA e l’ULA hanno affermato che se Starliner non verrà lanciato entro il 6 giugno, si faranno da parte per lavorare sul razzo stesso, sostituendo le batterie scadute. Hanno detto che ci vorranno circa 10 giorni per completare questo lavoro.