Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

I nuovi casi medi di coronavirus negli Stati Uniti sono al di sotto del picco di Delta

I nuovi casi medi di coronavirus negli Stati Uniti sono al di sotto del picco di Delta

Un nuovo studio mostra che i vaccini contro il coronavirus somministrati durante la gravidanza possono proteggere i bambini dopo la loro nascita.

il studia, pubblicato martedì dai Centers for Disease Control and Prevention, ha scoperto che i bambini le cui madri erano state completamente vaccinate con colpi di mRNA durante la gravidanza avevano il 60% in meno di probabilità di essere ricoverati in ospedale con il virus nei primi sei mesi della loro vita. Questa protezione sembra essere più forte se la vaccinazione viene somministrata dopo le prime 20 settimane di gravidanza.

È la prima vera prova che la vaccinazione di una madre può giovare non solo alla madre ma anche al bambino.

“La linea di fondo è che vaccinare la madre è un modo davvero importante per aiutare a proteggere questi bambini piccoli”, Dana Minnie Dillman, capo dei Centers for Disease Control and Prevention’s Infant Research Outcomes and Prevention Branch. “La notizia di oggi è molto gradita, soprattutto visto il recente aumento del numero di ricoveri ospedalieri tra i bambini molto piccoli”.

Il CDC ce l’ha da mesi Vaccinazione consigliata Per le donne incinte o che allattano al seno o per quelle che stanno pianificando una gravidanza, osservando che la gravidanza Aumenta il rischio di gravi problemi dal virus. Gli studi hanno riscontrato maggiori rischi di ricovero, ricovero in terapia intensiva e morte rispetto alla popolazione non incinta. Il rischio di parto prematuro e natimortalità è maggiore senza vaccinazione.

La ricerca su altre malattie ha scoperto che l’immunizzazione durante la gravidanza può fornire protezione ai bambini nei primi sei mesi di vita. Studi recenti hanno indicato che potrebbe verificarsi con i vaccini contro il coronavirus, ma non c’erano prove epidemiologiche per questo prima dello studio pubblicato martedì.

READ  Lavrov si ritira dai colloqui del G-20 dopo aver negato che la Russia stia causando una crisi alimentare | G20

Lo studio ha incluso dati su 379 bambini ricoverati in ospedale in 20 ospedali pediatrici in 17 stati tra luglio e gennaio, di cui 176 con COVID-19.

Minnie-Delman ha affermato che sono necessarie ulteriori ricerche sul tempismo migliore e che, dati i rischi che il COVID-19 rappresenta per una donna incinta, “una volta che una donna incinta è pronta per essere vaccinata, consigliamo di andare avanti e di farlo”.