Settembre 28, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Solo il 3% circa delle auto vendute presso i concessionari era codificato all'inizio del 2021. Entro gennaio 2022, l'82% delle auto vendute era codificato.

I concessionari di auto hanno aumentato i prezzi fino all’82% rispetto alla vendita al dettaglio poiché Ford minaccia di trattenere le auto nuove

I quattro quinti degli americani che hanno acquistato un’auto da un concessionario l’anno scorso hanno pagato più del prezzo dell’adesivo: un aumento di 276 volte in soli due anni.

Un nuovo studio della società di ricerche di mercato automobilistiche Edmunds mostra che solo il 3% delle auto acquistate dai concessionari statunitensi è stato venduto al prezzo al dettaglio suggerito dal produttore (MSRP) all’inizio del 2021.

La tendenza è lentamente ripresa a maggio prima di salire all’82% a gennaio 2022, con un aumento di 276 volte dallo 0,3% nel 2020.

Ford ha visto una media di $ 163 in più per il suo prezzo consigliato nel 2021, anche se una donna di Seattle ha detto al Washington Post di essere stata avvertita che avrebbe dovuto pagare $ 12.000 in più rispetto al prezzo di listino per uno dei pick-up ibridi dell’azienda, facendola pagare rinunciare all’acquisto.

I marchi Chevrolet e GMC di GM hanno visto margini di prezzo rispettivamente di $ 625 e $ 677.

La prestigiosa linea Cadillac di GMC ha visto una media di $ 4.048 il mese scorso. Kia, il marchio famoso per il suo accordo Hyundai, ha registrato un aumento medio di $ 2.289.

In media, il prezzo della nuova auto è costato ai consumatori altri $ 728, con gli acquirenti che hanno riferito di auto elettriche e ibride vendute per $ 10.000 o più in più.

Solo il 3% circa delle auto vendute presso i concessionari era codificato all’inizio del 2021. Entro gennaio 2022, l’82% delle auto vendute era codificato.

I marchi Chevrolet e GMC di GM hanno visto margini di prezzo rispettivamente di $ 625 e $ 677.  È la linea Cadillac che ha visto una media di $ 4.048 nell'ultimo mese

I marchi Chevrolet e GMC di GM hanno visto margini di prezzo rispettivamente di $ 625 e $ 677. È la linea Cadillac che ha visto una media di $ 4.048 nell’ultimo mese

Ford ha affermato che impedirà la consegna dei suoi veicoli più popolari, incluso il nuovo camion F-150 Lightning e altri veicoli elettrici, da concessionarie che sovraccaricano le auto.

Lo ha detto il portavoce della Ford, Saeed Deeb Washington Post Che la società sia preoccupata per come i marchi influenzeranno i loro nuovi veicoli elettrici e ibridi mentre cercano di competere con Tesla, che guida il mercato dei veicoli elettrici.

“I fulmini sono un grosso problema per noi”, ha detto Depp. “Si tratta di un balzo in avanti nell’innovazione per tutti i nostri veicoli. Svolge un ruolo fondamentale per il nostro marchio e per tutti i nostri concessionari”.

Il CEO di Ford Jim Farley ha dichiarato agli investitori in una conferenza a gennaio che circa il 10% dei circa 3.000 concessionari dell’azienda negli Stati Uniti cercavano costantemente veicoli al di sopra del loro prezzo consigliato nel 2021.

GM non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento di DailyMail.com.

Hyundai ha affermato che sta “ricordando costantemente ai suoi concessionari la necessità di una piena trasparenza” sui prezzi e “promuovendola fortemente”.[s]Che i prezzi pubblicizzati online per i veicoli devono corrispondere ai prezzi al dettaglio.

“Scoraggiamo fortemente i nostri commercianti dall’addebitare prezzi MSRP più elevati”, ha affermato la società in una nota.

I produttori di auto d’epoca negli Stati Uniti sono vincolati dalle leggi che li costringono a vendere veicoli attraverso i concessionari, con questi uomini e donne cattivi che si aggiungono al profitto della vendita.

READ  L'economia cinese ha una brusca frenata nel secondo trimestre ei rischi globali rendono cupe le prospettive

Le società più recenti, tra cui Tesla e Rivian, vendono direttamente ai clienti, il che abbassa il prezzo. I marchi più vecchi ora sono desiderosi di seguire l’esempio, anche se si dice che siano consapevoli del rischio di perdere la conoscenza e l’abilità dei commercianti che chiudono loro le vendite.

Hyundai ha visto il suo famoso affare Kia di marca codificato a una media di $ 2.289

Hyundai ha visto il suo famoso affare Kia di marca codificato a una media di $ 2.289

Ford teme che l'aumento del marchio danneggi la reputazione dell'azienda e lancerà la sua nuova linea di auto elettriche a complemento dei modelli Tesla (nella foto)

Ford teme che l’aumento del marchio danneggi la reputazione dell’azienda e lancerà la sua nuova linea di auto elettriche a complemento dei modelli Tesla (nella foto)

Ford ha stimato che circa il 10 percento dei 3.000 concessionari dell'azienda negli Stati Uniti cercava costantemente veicoli al di sopra del prezzo consigliato nel 2021.

Ford ha stimato che circa il 10 percento dei 3.000 concessionari dell’azienda negli Stati Uniti cercava costantemente veicoli al di sopra del prezzo consigliato nel 2021.

David Eagle, un broker automobilistico con sede a Los Angeles che aiuta gli acquirenti a negoziare i prezzi per le auto elettriche e ibride, ha detto a The Post che ha avuto difficoltà a trovare buoni prezzi per i suoi clienti nell’ultimo anno.

Ha detto che il mercato ha sofferto molto all’inizio dell’epidemia nel 2020 quando i concessionari si sono seduti sulle auto per mesi prima che le persone ricominciassero ad acquistare automobili nel 2021, con 15 milioni di auto vendute l’anno scorso, un leggero aumento rispetto ai 14,6 milioni di auto vendute nel 2021. 2020.

Eagle ha aggiunto che i concessionari stanno anche aumentando i prezzi per contrastare la carenza di forniture poiché la carenza di microchip ha ostacolato le case automobilistiche.

Jeff Iossa, che possiede una concessionaria Mercedes-Benz a New London, nel Connecticut, ha detto al giornale che i concessionari non hanno molta scelta se non quella di aumentare le auto in caso di vendite inferiori.

READ  5 titoli al dettaglio che potrebbero brillare in un rallentamento

“Penso che molti acquirenti di lusso di fascia alta capiscano che, ‘Guarda, i tuoi volumi sono bassi e storicamente hai sempre ridotto'”, ha detto Ayusa.

“Se ora dobbiamo pagare un piccolo extra per qualcosa che vogliamo e di cui abbiamo bisogno ora, capiamo che è l’ambiente in cui viviamo. E devi rimanere al lavoro, e vogliamo che tu rimanga perché non vogliamo tornare e vedere le luci spente e non possiamo riparare la nostra auto”.