Giugno 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

I Boomer stanno organizzando una resa dei conti con i Millennials, che stanno invecchiando e spendono centinaia di migliaia di dollari per ristrutturare quelle case

I Boomer stanno organizzando una resa dei conti con i Millennials, che stanno invecchiando e spendono centinaia di migliaia di dollari per ristrutturare quelle case

Il mondo dell’edilizia abitativa è una sorta di zona di guerra generazionale, soprattutto tra baby boomer e millennial.

I baby boomer costituiscono più di un terzo dei proprietari di case e più della metà non ha nemmeno un mutuo, ha affermato in precedenza Eric Finnegan, vicepresidente della demografia presso John Burns, una società di ricerca e consulenza. fortuna. Quindi nel nostro ambiente attuale, dove… Tassi del mutuo Passando dai minimi storici durante la pandemia al livello più alto in oltre due decenni nell’ottobre dello scorso anno, essere senza mutuo è come colpire il legame materno. Ciò è in parte dovuto al fatto che i baby boomer non si muovono: perché non dovrebbero rinunciare al loro tasso ipotecario, o ad un tasso molto più basso, per uno compreso nella fascia del 7% più un pagamento mensile più alto?

D’altro canto, alcuni Millennial, che non hanno acquistato la prima casa, guardano a un mercato immobiliare molto diverso rispetto a prima dell’inizio della pandemia: un mercato in cui lo stipendio necessario per acquistare una nuova casa è quasi raddoppiato, il costo il numero di proprietari di case è il più alto mai registrato e… Livelli di inventario bassi sono molto più pericolosi.

I baby boomer vivono in case particolarmente grandi, necessarie ai millennial che stanno mettendo su famiglia. Un’analisi di Redfin all’inizio di quest’anno ha rilevato che i nidi vuoti possiedono il 28% delle case più grandi del paese, quelle con tre o più camere da letto; Solo il 14% dei millennial con figli ne ha uno. Come accennato in precedenza, semplicemente non esiste alcun incentivo finanziario per il primo gruppo a rinunciare alle proprie case. Ma non è sempre stato così. “Il panorama è cambiato negli ultimi dieci anni: 10 anni fa, le famiglie giovani avevano la stessa probabilità di possedere case grandi quanto quelle di nidi vuoti”, afferma l’analisi.

READ  Le azioni inciampano sui nuovi timori di crescita, il dollaro continua a salire Di Reuters

L’anno scorso, le vendite di case esistenti sono scese al livello più basso degli ultimi tre decenni; Nessuno comprava o vendeva la propria casa. Oltre a non avere incentivi finanziari per vendere, i baby boomer invecchiano perché possono. In tal modo, stanno ridisegnando e migliorando le loro case esistenti, non solo per la sicurezza ma per una vita confortevole e lussuosa, come ha spiegato in precedenza Finnegan.

Per alcuni baby boomer, l’idea di rinnovare la casa di famiglia – anche se potenzialmente troppo grande per contenere il nido vuoto – è più allettante che trasferirsi. Secondo un recente rapporto, più della metà di loro non ha intenzione di trasferirsi, anche se la maggior parte vive nelle case attuali da più di un decennio. un report Pubblicato a gennaio dalla società di bricolage Leaf Home e Morning Consult.

Alcuni baby boomer hanno speso decine di migliaia di dollari – e in alcuni casi centinaia di migliaia di dollari – per ristrutturare le loro case per renderle più moderne, confortevoli e sicure per la vecchiaia. Una coppia californiana sulla settantina, Brenda Edwards e suo marito, hanno speso più di 100.000 dollari per ristrutturare la loro casa per ospitare una sedia a rotelle nel caso ne avessero avuto bisogno.

“Ci siamo sentiti a nostro agio”, ha detto Edwards all’Associated Press sul motivo per cui volevano restare piuttosto che trasferirsi. “Abbiamo una piscina. Abbiamo una spa. Mettiamo molto amore e impegno in questo cortile. Vogliamo restare. “Inoltre, “sarebbe molto difficile comprare qualcos’altro” poiché la loro casa è quasi completamente ripagata , lei disse.

Molti proprietari di case del boom stanno “scegliendo di aggiornare le loro case esistenti a lungo termine”, afferma Marin Sarkeesian, capo economista del sito web di ristrutturazione e design Houzz. fortuna, Invece di affrontare l’aumento dei tassi ipotecari. Tanto che, secondo il sito, i baby boomer stanno guidando l’attività di ristrutturazione tra tutte le generazioni 2024 Chi è chi e studio a domicilio Rilasciato a marzo.

READ  Robert F. Kennedy Jr. percorre a piedi nudi il corridoio durante un volo di prima classe

“Stiamo assistendo a una tendenza crescente verso elementi di design universali in particolare nelle cucine e nei bagni, poiché i proprietari di case preparano le loro case ad invecchiare sul posto”, afferma Sargsyan. “Le modifiche includono percorsi accessibili alle sedie a rotelle, illuminazione aggiuntiva, armadietti estraibili, controsoffitti rotondi, pavimenti antiscivolo e maniglioni.”

Leaf Home segnala anche una forte domanda di cabine doccia e vasche da bagno, nonché di montascale, rendendo le case più accessibili per le generazioni che invecchiano. “Ci aspettiamo di vedere un aumento del desiderio dei baby boomer di apportare miglioramenti alle loro case per mantenerli comodi e sicuri”, afferma Nina George, chief growth officer di Leaf Home. fortuna.

Ma alcuni baby boomer vendono e alcuni millennial acquistano case. Secondo la National Association of Realtors, i Millennial hanno superato i baby boomer come la più grande generazione di acquirenti di case.

“Il tiro alla fune generazionale tra Millennials e Baby Boomers è continuato quest’anno, con i Millennials in ripresa per catturare la quota maggiore di acquirenti di case”, ha affermato Jessica Lautz, vice capo economista e vicepresidente della ricerca presso NAR, insieme all’ultimo rapporto sulle tendenze generazionali. “.

Iscriviti alla newsletter quotidiana del CFO per rimanere aggiornato sulle tendenze, sui problemi e sui dirigenti che plasmano la finanza aziendale. Registrati GRATIS.