Marzo 28, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Goldman intraprende uno dei suoi più grandi tour di carriera di sempre

La società dovrebbe iniziare l’operazione a metà settimana.

Goldman Sachs Group Inc. In uno dei suoi più grandi tagli di posti di lavoro di sempre, si attiene a un piano per tagliare circa 3.200 posti di lavoro questa settimana, con la banca che spinge più in profondità dei rivali per sopprimere posti di lavoro.

La società dovrebbe avviare il processo infrasettimanale e il numero totale di persone interessate non supererà le 3.200, secondo una persona a conoscenza della questione. È probabile che più di un terzo di questi si trovi all’interno delle unità commerciali e bancarie principali, il che indica l’ampia natura dei tagli. Le persone, che hanno chiesto di non essere identificate mentre discutono di informazioni private, hanno affermato che la società si sta anche preparando a divulgare i dati finanziari associati a una nuova unità che include la sua attività di carte di credito e prestiti rateali, che registrerà oltre $ 2 miliardi di perdite ante imposte.

Un portavoce della società con sede a New York ha rifiutato di commentare. I tagli nella sua banca d’investimento sono stati eliminati dall’inclusione di ruoli non di front office che sono stati aggiunti agli organici delle divisioni negli ultimi anni. La banca ha ancora in programma di continuare ad assumere, inclusa l’assunzione della normale classe di analisti entro la fine dell’anno.

Sotto il CEO David Solomon, l’organico è aumentato del 34% dalla fine del 2018, salendo a oltre 49.000 al 30 settembre, secondo i dati. La quantità di sparatorie quest’anno è influenzata anche dalla decisione dell’azienda di rinunciare al taglio annuale della sottoperformance durante la pandemia.

READ  Wall Street si prepara ad aprire al rialzo e il prezzo del petrolio estende le perdite

Un rallentamento in varie linee di business, una costosa incursione nel settore bancario al consumo e prospettive incerte per i mercati e l’economia stanno spingendo la banca a tagliare i costi. L’attività di fusione e le commissioni di raccolta fondi aziendali hanno fatto male a Wall Street e il calo dei prezzi delle attività ha spazzato via un’altra fonte di grandi guadagni per Goldman rispetto a solo un anno fa. Le tendenze più ampie del settore sono state esacerbate dall’incursione della banca nel settore bancario al dettaglio poiché le perdite si sono accumulate a un ritmo molto più rapido del previsto durante l’anno.

Ciò ha lasciato la banca di fronte a un calo del 46% dei profitti e ricavi di circa $ 48 miliardi, secondo le stime degli analisti. Tuttavia, quel marchio di entrate è stato sostenuto dalla divisione commerciale, che quest’anno farà un altro salto, aiutando il numero a livello aziendale alla sua seconda migliore performance di sempre.

Il numero finale di tagli di posti di lavoro è ben al di sotto delle precedenti proposte nei ranghi dirigenziali che avrebbero tagliato quasi 4.000 posti di lavoro.

L’ultima grande pratica di questa portata è arrivata dopo il crollo di Lehman Brothers nel 2008. Goldman ha intrapreso un piano per tagliare più di 3.000 posti di lavoro, o circa il 10% della sua forza lavoro all’epoca, e gli alti dirigenti hanno scelto di rinunciare ai loro bonus.

Condivisione del dolore

Gli ultimi tagli sono un riconoscimento del fatto che anche le aziende che hanno sovraperformato quest’anno dovranno anche sopportare la sofferenza della performance a livello aziendale che mancherà gli obiettivi fissati per gli azionisti in un anno di spese esaurite.

READ  Ryan Cohen ottiene 100.000 azioni GameStop extra

Questa sottoperformance è stata particolarmente evidente nella nuova unità denominata Platform Solutions, i cui numeri spiccano in una ripartizione delle divisioni. Il colpo di oltre $ 2 miliardi è aggravato da accantonamenti per prestiti e perdite, esacerbati da nuove regole contabili che costringono la società a mettere da parte più denaro man mano che crescono i volumi dei prestiti e le spese del pallone.

“Ci sono una varietà di fattori che influenzano il panorama degli affari, tra cui l’inasprimento delle condizioni monetarie che sta rallentando l’attività economica”, ha detto Solomon al personale alla fine dell’anno. “Per il nostro gruppo dirigente, l’obiettivo è preparare l’azienda a questi venti contrari”.

I tagli arrivano anche una settimana prima delle tradizionali discussioni sui compensi di fine anno della banca. Anche per coloro che rimangono in azienda, si prevede che i numeri dei compensi diminuiranno, soprattutto nell’investment banking.

È un netto contrasto rispetto allo scorso anno, quando i dipendenti sono stati inondati di grandi aumenti di bonus e pochi eletti hanno ricevuto pagamenti speciali. All’epoca, il compenso di $ 35 milioni di Solomon per il 2021 lo collocava accanto a James Gorman di Morgan Stanley come il CEO più pagato di una grande banca statunitense.

Video in primo piano della giornata

L’inflazione scende sotto il 6%, la produzione industriale si contrae del 4%