Aprile 17, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Gli scienziati hanno scoperto alberi di 350 milioni di anni che sembrano completamente alieni

Gli scienziati hanno scoperto alberi di 350 milioni di anni che sembrano completamente alieni

Gli scienziati hanno scoperto che gli alberi risalenti a 350 milioni di anni sembrano “qualcosa uscito dall’immaginazione del dottor Seuss” e sono “diversi da tutti quelli che vivono” nei tempi moderni.

La ricerca condotta su una specie di albero fossilizzato chiamato Sanfordiacolis del New Brunswick, in Canada, ha rivelato una forma della corona tridimensionale unica.

I fossili degli alberi vengono solitamente conservati solo con i loro tronchi, tuttavia, in uno studio pionieristico utilizzando un fossile di milioni di anni fa che ne preservava le foglie, gli scienziati hanno scoperto che gli alberi antichi hanno somiglianze con palme o felci.

I ricercatori studiano il raro fossile

(Alan Graham)

“Il modo in cui questo albero produceva foglie molto lunghe attorno al suo tronco sottile, e il semplice numero lungo il tronco corto, è sorprendente”, afferma Robert Gastaldo del Colby College di Waterville, nel Maine.

“Abbiamo tutti un concetto mentale di come appare un albero, a seconda di dove viviamo sul pianeta, e abbiamo una visione di ciò che ci è familiare.”

“Il fossile che riportiamo è una forma di crescita unica e peculiare nella storia della vita. Si tratta di uno degli esperimenti di evoluzione durante un periodo in cui le piante forestali subirono la biodiversificazione, una forma che sembra essere di breve durata”, ha aggiunto.

Modello Sanfordiacaulis con struttura ramificata semplificata per una visualizzazione più semplice

(Tim Stonecipher)

Un campione ha rivelato come le foglie emergono dalla cima dell'albero, rendendolo “assolutamente unico”. I ricercatori affermano che è uno dei pochi reperti fossili che coprono più di 400 milioni di anni in cui è conservato uno stelo attorno al quale sono ancora attaccate le foglie della corona.

READ  Il team della NASA è fiducioso che ucciderà con successo la sua navicella spaziale DART dopo una collisione di asteroidi

Un'altra caratteristica che distingue i fossili di alberi antichi è la conservazione delle foglie della corona.

“Qualsiasi albero fossile con una corona intatta è considerato raro nella storia della vita”, ha detto Gastaldo.

Probabilmente l’albero faceva affidamento sulla sua insolita forma di crescita per aumentare la quantità di luce che poteva catturare e ridurre la concorrenza con altre piante sulla Terra, hanno riferito i ricercatori.

Sottolineano che l’albero ora rappresenta la prova più antica di giovani alberi che crescono sotto una chioma forestale più alta.

Ciò significa che la vita vegetale iniziale del Carbonifero era più complessa del previsto, suggerendo che i Sanfordiacolis vivevano in un'epoca in cui le piante “sperimentavano” una varietà di possibili forme o strutture.

Modello Sanfordiacaulis con struttura ramificata semplificata per una visualizzazione più semplice

(Tim Stonecipher)

Gli scienziati dicono che servono a ricordare che milioni di anni fa c'erano alberi che sembravano diversi da quelli visti prima, e alcuni di loro sembrano provenire dall'immaginazione del Dr. Seuss.

Il professor Gastaldo ha affermato: “La storia della vita sulla Terra è costituita da piante e animali diversi da quelli che vivono oggi.

“I meccanismi evolutivi operanti nel profondo passato hanno portato a organismi che hanno vissuto con successo per lunghi periodi di tempo, ma le cui forme, forme, strutture di crescita e storie di vita hanno preso percorsi e strategie diverse.

“I fossili rari e insoliti, come l’albero del New Brunswick, sono solo un esempio di qualcosa che ha colonizzato il nostro pianeta ma è stato un esperimento fallito”.