Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Draft NBA 2025 – Cooper Flagg è un lucchetto per la scelta numero 1?

Draft NBA 2025 – Cooper Flagg è un lucchetto per la scelta numero 1?

Con Zachary Reisacher, Alex Sarr, Donovan Clingan e il resto della classe 2024 diretti in NBA, è tempo di rivolgere la nostra attenzione al draft del prossimo anno.

Mancano ancora 12 mesi al Draft NBA 2025, ma teniamo d’occhio questi giocatori già da tempo, avendo pubblicato il nostro primo draft a febbraio.

Negli ultimi anni, abbiamo visto crescere i migliori talenti della classe nelle scuole superiori, nel calcio di base, nei tornei di basket USA e FIBA, così come in molti altri posti – e continueremo questo processo quest’estate e autunno.

I dirigenti della NBA sono stati seduti accanto a noi in molti di questi eventi e sembrano entusiasti del draft del 2025, soprattutto ai vertici dove vediamo un sacco di star power con gli headliner Cooper Flagg, Arius “Ace” Bailey e Dylan Harper.

Al di là di questi prospetti d’élite, ce ne saranno senza dubbio altri che emergeranno nei ranghi dei college e in tutto il mondo, allo stesso modo di Reed Shepard, Dalton Knecht, Nikola Tobik, Devin Carter, Johnny Furphy, Bob Carrington, Keyshawn George e tanti altri. altri lo hanno fatto nel 2024. Questa è la parte divertente delle proiezioni del draft poiché non si sa mai quando o dove appariranno i giocatori, mantenendo gli scout NBA costantemente all’erta.

Vedi classifica:
Draft 2025 giocatori e squadre finti

Chi sarà la scelta numero 1 nel 2025?

Molti hanno già scelto Flagg come prima scelta, e con buona ragione dopo un anno incredibile in cui ha distrutto la lega Nike EYBL 16U (con una media di 26,8 punti, 12,4 rimbalzi, 5,2 stoppate e 4,7 assist a partita), portando la Montverde Academy al n. Un record di 30-0 e il campionato nazionale ha poi avuto prestazioni impressionanti nelle partite Nike Hoop Summit e Jordan Brand Classic.

READ  Perché Joey Bart è stato portato in Arizona, ma non attivato dai Giants